Agenzia Entrate Mirandola, interrogazione al ministro sulla sua chiusura

agenzia entrate mirandolaLa chiusura dell’ufficio dell’Agenzia delle Entrate di Mirandola è oggetto, fa sapere l’ufficio stampa Pd, di una specifica interrogazione al ministro Saccomanni presentata dal senatore modenese del Partito Democratico Stefano Vaccari.
Nel testo si sottolinea “come, in questo momento, sarebbe invece necessario sostenere l’Area Nord nel difficile percorso della ricostruzione post-sisma. “C’è un’occasione che dovrebbe essere colta – spiega il sen. Vaccari – Nel 2014 sono programmati i lavori di messa in sicurezza della storica sede di Mirandola in via Pico. Non appena terminati, si potrebbe ripristinare l’Ufficio territoriale di Mirandola in luogo dell’attuale sportello, naturalmente utilizzando il personale necessario per erogare gli stessi servizi che venivano forniti prima del terremoto”.

Dopo gli uffici postali delle frazioni di Gavello e Mortizzuolo, dopo l’ufficio del Giudice di pace di Mirandola e Finale Emilia, in settembre ha chiuso anche l’ufficio di Mirandola dell’Agenzia delle Entrate: eppure i servizi per i cittadini e le imprese dell’area del cratere sismico dovrebbero essere semmai potenziati, non ridotti.

Com’è noto, a Mirandola è rimasto solo un piccolo ufficio con tre addetti per espletare le pratiche minori, mentre per i servizi più complessi il riferimento è ora l’ufficio dell’Agenzia delle Entrate di Carpi. Nell’interrogazione si chiede se il ministro “non ritenga inopportuno costringere i Comuni dell’Area Nord ad ulteriore disagi proprio nel momento in cui sarebbe invece necessario sostenerli nel difficile percorso della ricostruzione post-sisma”.

L’invito è, quindi, di sollecitare l’avvio di un confronto tra la direzione dell’Agenzia delle Entrate e il Comune di Mirandola per rivedere la decisione presa. “In particolare – spiega il senatore Vaccari – c’è un’occasione che dovrebbe essere colta. Nel 2014 sono programmati i lavori di messa in sicurezza della storica sede di Mirandola in via Pico. Non appena terminati, si potrebbe ripristinare l’Ufficio territoriale di Mirandola in luogo dell’attuale sportello, naturalmente utilizzando il personale necessario per erogare gli stessi servizi che venivano forniti prima del terremoto”.

In precedenza, infatti, a Mirandola lavoravano dodici addetti, mentre ora nello sportello di via Bernardi sono rimaste solo tre persone. Con un po’ di amarezza, nel testo dell’interrogazione, viene comunque fatto notare che già in occasione della chiusura degli uffici postali di Gavello e Mortizzuolo e di quello del Giudice di Pace erano già stati presentati atti di sindacato ispettivo in Senato.
stefano vaccari“Sulla riduzione di questi servizi – conclude il senatore Stefano Vaccari – ho presentato una interpellanza al ministro della Giustizia e una interrogazione al ministro dello Sviluppo economico. E’ un peccato che a nessuno dei due atti, al momento, sia stata data risposta da parte dei ministri competenti. L’Area Nord ha bisogno di ben altra attenzione!”.   

Sul Panaro on air

    • WatchArresti nella Bassa per crimini legati allo stoccaggio irregolare dei rifiuti
    • WatchAimag, la presidente Monica Borghi parla di bilancio e delle prospettive di fusioni
    • WatchMinorenne deruba una donna con difficoltà motorie

    Curiosità

    In vacanza da 40 anni sempre nello stesso albergo: un premio per Dotti di Mirandola e per i Frabetti di San Felice
    In vacanza da 40 anni sempre nello stesso albergo: un premio per Dotti di Mirandola e per i Frabetti di San Felice
    Le due famiglie della Bassa sono fedelissime della Riviera romagnola e il Comune di Cervia le ha premiate[...]
    Nuovo ponte di Bomporto, due aree pedonali per assistere al varo
    Nuovo ponte di Bomporto, due aree pedonali per assistere al varo
    La spettacolare operazione prende il via alle ore 9 per proseguire tutta la giornata [...]
    Giovani vengono stipendiati per stare in vacanza e divertirsi. E' "Il lavoro più bello del mondo"
    Giovani vengono stipendiati per stare in vacanza e divertirsi. E' "Il lavoro più bello del mondo"
    L'offerta di lavoro è proposta dal Silb di Rimini (l'associazione delle discoteche e delle sale da ballo), in collaborazione con Apt, Black marketing Guru e Confcommercio di Rimini[...]
    Bloccato a 15 metri d'altezza per ore, disavventura per un operaio
    Bloccato a 15 metri d'altezza per ore, disavventura per un operaio
    L'uomo ha cercato senza esito di richiamare l'attenzione di qualche passante o condomino.[...]
    Solidarietà, i bambini di Chernobyl in visita in Regione
    Solidarietà, i bambini di Chernobyl in visita in Regione
    Giornata di riflessione per fare il su accoglienza e prevenzione sanitaria attivati in Emilia-Romagna dopo l'incidente alla centrale nucleare di 31 anni fa. [...]
    A Bomporto si va in apnea per conoscere le immersioni sott'acqua
    A Bomporto si va in apnea per conoscere le immersioni sott'acqua
    Le lezioni pratiche si sono svolte anche nella piscina ad Y-40 di Montegrotto, la più profonda al mondo[...]
    Mirandolese va dai Carabinieri e si lamenta: "Questa marijuana è di cattiva qualità"
    Mirandolese va dai Carabinieri e si lamenta: "Questa marijuana è di cattiva qualità"
    È stato fermato in un posto di blocco a Carpi mentre era diretto in caserma [...]
    Combatte per i diritti dei disabili, ora è laureata: Elisa Bortolazzi è da 110 e lode
    Combatte per i diritti dei disabili, ora è laureata: Elisa Bortolazzi è da 110 e lode
    La giovane di San Felice sul Panaro, costretta sulla sedia a rotelle, realizza un obiettivo costato tanta fatica, sacrifici e battaglie[...]
    E' stato un giugno caldissimo, il più caldo degli ultimi due secoli
    E' stato un giugno caldissimo, il più caldo degli ultimi due secoli
    “Si concretizza dunque sempre di più una “nuova normalità” - avverte l’esperto Luca Lombroso -. Aumentano di molto gli “eventi estremi caldi”, e questo giugno ne è una conferma"[...]