“Al dèg pian ma a sum ste furtunè: nueter a stòm a l’elta”. Giorno 9 dall’alluvione, il diario di una volontaria

Immagine“Arriva dalla strada una donna sull’ottantina e gli dico: Ma come? Ha appena finito a casa sua e viene ad aiutare qui? Come state adesso a Bomporto?  Lei risponde: al dèg pian ma a sum ste furtunè: nueter a stòm a l’elta”.  Elena Valentini è una delle centinaia di volontari che ieri è andata a ripulire dal fango la Bassa alluvionata. Ecco cosa scrive.“Pensavo che bastasse andare a Bastiglia ad aiutare per scacciare la tristezza…

Partiamo da Soliera in 5 e, arrivati a San Prospero diventiamo una sessantina. Prendiamo gli attrezzi, ci dividiamo in gruppetti e partiamo.
Nella grande casa di campagna mezzo arredamento è fuori nell’aia ad asciugare.
Tutto è color grigio fango.
In cromoterapia il grigio è tristezza. Penso al film “La Storia Infinita” e vedo Atrejus nella “Palude della tristezza”: nella palude tutto era grigio. Il cavallo non ce l’ha fatta: si è lasciato scivolare nel fango.
Penso a questo mentre con la tira-acqua sposto il fango dai pavimenti. Che sollievo vedere riemergere i colori. Spalo più veloce che posso perchè le stanze sono tante e le case sono tante.
Non vorrei mai che i miei vicini bastigliesi facessero come il cavallo di Atrejus.
Li guardo: chiacchierano allegri, non sembrano nemmeno stanchi, né provati dai tre giorni passati nelle stanze al piano superiore senza luce nè riscaldamento, col cellulare scarico e nessuna possibilità di ricaricarlo.
Sono allegri: decisamente sono come Atrejus, ce la faranno.

Vado a fumare una sigaretta nel giardino-acquitrino. Arriva dalla strada una donna sull’ottantina credo e mi dice:
ho sentito su internet che c’è bisogno di qualcuno che prenda i vestiti e li riporti puliti. Me a ghò la lavatrice libera, a son gnuda a tor quèl, sa ghè bisògn.
Io: sì, ne saranno felici, chieda a quella signora. Lei da dove viene?
Lei: sono di Bomporto
Io: Ma come? Ha appena finito a casa sua e viene ad aiutare qui? Come state adesso a Bomporto?
Lei: mi guarda complice, intreccia le dita e risponde: al dèg pian ma a sum ste furtunè.: nueter a stòm a l’elta
traduco:(lo dico piano ma siamo stati fortunati: noi abitiamo in alto).
Dovevo sembrare ebete: continuavo a guardarla e mi chiedevo se capivo ancora bene il dialetto: fortunati?

IO sono fortunata ad essere nata fra questa gente!

Stavo ancora finendo di pulire il bagno quando i miei compagni volontari mi hanno detto che era ora di andare.
E’ tornata la tristezza: non ho fatto niente confronto a quello che c’è ancora da fare e durante la settimana non ce la farò a venire qui.
Cammino lenta verso la macchina, un po’ per la stanchezza, un po’ per gli stivali di gomma di 5 numeri più del mio, un po’ perchè guardo le case e in ognuna la stessa scena: gente che spala fango coi cortili pieni di cose grigie.
La gente ci grida “Grazie”! dall’altra parte della strada.

Han detto che mercoledì nevicherà
Cos’è il bianco in cromoterapia?”

Elena Valentini

Sul Panaro on air

    • WatchStefano e Gabriele si sposano, è la prima unione civile della Bassa
    • WatchCasa Famiglia e giovani immigrati: parla il sindaco di Medolla Filippo Molinari
    • WatchA San Prospero ecco lo stato in cui versa via Verdeta

    Curiosità

    A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola
    A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola
    I nuotatori di Atlantide Onlus sono partiti venerdì mattina alla volta del Sud. Si chiamano Yuri Gasparini, Emiliano Pasquini e Calogero Serrafini[...]
    Pronto il calendario 2018 della Polizia
    Pronto il calendario 2018 della Polizia
    Il ricavato della vendita sarà destinato all'Unicef per sostenere il progetto “Italia – Emergenza bambini migranti”.[...]
    Ruba una scarpa sola, denunciato uomo con una gamba sola
    Ruba una scarpa sola, denunciato uomo con una gamba sola
    È accaduto nei pressi del centro commerciale Borgogioioso di via dell'Industria a Carpi[...]
    Modena Park, Vasco Rossi e il suo popolo in un video sul concertone del 1 luglio
    Modena Park, Vasco Rossi e il suo popolo in un video sul concertone del 1 luglio
    Pubblichiamo il video del Comunedi Modena che in meno di cinque minuti fa rivivere le sensazioni di quella giornata sulle note di “Un mondo migliore”.[...]
    Cavezzo, l'aceto balsamico di Modena Igp è stato comprato dagli inglesi
    Cavezzo, l'aceto balsamico di Modena Igp è stato comprato dagli inglesi
    Associated British Foods acquista l'azienda di Cavezzo Acetum spa, i cui marchi includono Mazzetti, Acetum e Fini.[...]
    Grande festa per i ragazzi classe 1947 di via Milazzo
    Grande festa per i ragazzi classe 1947 di via Milazzo
    A organizzarla il signor Vilmo Pellacani che ha voluto festeggiare i 70 anni con i suoi amici di infanzia e con i nati a Mirandola nel 1947 [...]
    Arrivano i divani e le poltrone coi nomi dei paesi della Bassa
    Arrivano i divani e le poltrone coi nomi dei paesi della Bassa
    Si chiamano Medolla, Bomporto, Bastiglia e Soliera. E non trascurano le località come Limidi e Villafranca.[...]
    Prende forma la statua per Luciano Pavarotti: ecco come sarà
    Prende forma la statua per Luciano Pavarotti: ecco come sarà
    L’artista prescelto per la realizzazione dell’opera è Stefano Pierotti, il quale a Roma harealizzato la scultura in ricordo di Papa Giovanni Paolo II[...]