Detrazioni per chi frequenta la Scuola di Musica, una petizione on line

“Non siamo una lobby, non abbiamo appoggi politici e non intendiamo certo invitare all’assalto alla diligenza. Siamo solo famiglie che scelgono per i propri figli la strada della musica”.detrazioni scuola di musica 1Così si presenta la petizione lanciata su Change per chiedere al primo ministro di garantire nella prossima manovra economica detrazioni fiscali e contributi per i costi di frequenza delle Scuole di musica e per l’acquisto degli strumenti musicali.
Un tema che ha trovato subito tantissime adesioni qui nella Bassa: tra i firmatari ci sono tantissimi genitori che mandano i propri figli alla prestigiosa Scuola di Musica di San Felice Sul Panaro.

“Sappiamo tutti – spiega il promotore della petizione, Enzo Paolo Trucco, Presidente dell’Associazione Lia Trucco Sempre in Orchestra con Te (www.liatruccosempreinorchestraconte.org) –  che la formazione musicale in Italia è la cenerentola della cultura e, fatte le dovute eccezioni, neanche la Scuola pubblica brilla per iniziative. Di conseguenza, in questi anni hanno supplito alle carenze della Scuola (soprattutto nei centri minori) gli Istituti Civici Musicali, le Associazioni, gli Enti privati vari. I costi dei corsi sono quasi sempre a totale carico delle famiglie che scelgono di investire sulla formazione musicale dei propri figli nonostante la crisi, consapevoli che, oltre a eventuali sbocchi professionali, si tratta di un investimento a tutto tondo per la formazione umana dei nostri ragazzi”. detrazioni scuola di musica 2 botero

Per questo la petizione chiede a  Enrico Letta, Presidente del Consiglio dei Ministri e a Massimo Bray, Ministro della Cultura di “dare un segnale positivo a questo variegato e bistrattato settore introducendo, così come già è previsto per le attività sportive, una detrazione fiscale per le spese sostenute per la frequenza delle Scuole di Musica”.

Inoltre, si ricorda “raggiunto un buon livello di apprendimento, diventa indispensabile per gli aspiranti musicisti l’acquisto di uno strumento di qualità, trattandosi di un mezzo fondamentale per affinare le proprie capacità nel percorso formativo.

Per tale acquisto si va incontro a costi molto elevati: rimanendo nelle fasce più economiche, si parla di 2.000 – 3.000 euro per una chitarra o un violino, 8.000 euro per un violoncello, 10.000 euro per un contrabbasso, fino a 20.000 e forse più per un’arpa; per non parlare del costo di un pianoforte. È un’esperienza che ho toccato personalmente, quando il mio figlio maggiore ha deciso di proseguire gli studi musicali a livello universitario.

Un ulteriore segnale positivo sarebbe consentire di portare in detrazione parte di questi costi, come è stato fatto per l’acquisto di computer o di elettrodomestici di classe A+, e come è previsto per l’acquisto di mobili nell’ambito di interventi di recupero del patrimonio edilizio” .

Clicca qui per firmare la petizione

detrazioni scuola di musica 3

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Arriva il wifi gratuito al Policlinico e a Baggiovara
    Arriva il wifi gratuito al Policlinico e a Baggiovara
    Al Policlinico la copertura è già attiva in tutti gli edifici ospedalieri, mentre all’Ospedale Baggiovara al momento è limitata ai reparti situati al secondo e terzo piano[...]
    Ubriaco stacca con un morso un dito ad un buttafuori
    Ubriaco stacca con un morso un dito ad un buttafuori
    Voleva entrare a tutti i costi in discoteca[...]
    Per Vasco Rossi le chiavi della città di Modena
    Per Vasco Rossi le chiavi della città di Modena
    Grande emozione per il rocker: "Alla fine di tutto o all’inizio di tutto ringrazio comunque sempre il cielo e la chitarra“[...]
    E' la scrittrice italiana che ha venduto più ebook nel 2017. Ed è della Bassa: Felicia Kingsley
    E' la scrittrice italiana che ha venduto più ebook nel 2017. Ed è della Bassa: Felicia Kingsley
    "Matrimonio di convenienza" nasce dalle lunghe file sulla Canaletto e dai giri in più fatti quando ponte Motta era chiuso. [...]
    Benji e Fede in visita ai bambini ricoverati in ospedale
    Benji e Fede in visita ai bambini ricoverati in ospedale
    I due cantanti - molto amati dai giovani - hanno cantato in reparto al Policlinico[...]
    Diciottenne di Mirandola sorpresa ubriaca alla guida si mangia lo scontrino dell'etilometro
    Diciottenne di Mirandola sorpresa ubriaca alla guida si mangia lo scontrino dell'etilometro
    Lo strumento aveva certificato che c'era troppo alcol nel sangue (un tasso di 1,77, quando il limite è 0,5 grammi per litro)[...]
    Qualità dell'aria, calano le CO2
    Qualità dell'aria, calano le CO2
    Al via un nuovo piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima[...]
    Da Finale Emilia alla Nazionale di calcio, brava Eleonora Goldoni!
    Da Finale Emilia alla Nazionale di calcio, brava Eleonora Goldoni!
    Giocherà contro la Francia, la partita è in programma il 20 gennaio allo stadio Orange Vélodrome di Marsiglia. [...]
    E' più a est Bologna o Roma? E chi è più a nord, Trento o Aosta?
    E' più a est Bologna o Roma? E chi è più a nord, Trento o Aosta?
    La geografia dice una cosa, ma le mappe cognitive che abbiamo in testa possono trarre in inganno[...]
    Social, potrebbe costare caro a mamma o papà pubblicare foto dei figli
    Social, potrebbe costare caro a mamma o papà pubblicare foto dei figli
    L'ordinanza del Tribunale di Roma crea un precedente unico in Italia[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: