“Disastri annunciati: l’alluvione dimostra una volta di più che la cura del territorio deve essere al centro della politica, chiede alla Regione Monica Donini di Prc/Fds

alluvione industrieDepositata una risoluzione a firma Monica Donini, consigliera regionale PRC/FdS e componente della III Commissione Territorio e Ambiente, sull’alluvione nel modenese, che insiste su zone già duramente provate dal sisma del 2012. La risoluzione verrà discussa in aula nella prossima seduta dell’Assemblea legislativa, martedì 28 gennaio 2014. 

La risoluzione fa un’analisi di quello che sarebbe il reale fabbisogno per provvedere ad una corretta prevenzione e manutenzione del territorio, in specie dei corsi d’acqua, e di quale sono invece le somme realmente destinate dal bilancio statale a questo scopo.

Occorrerebbero oltre 40 miliardi per un intervento serio sul territorio nazionale per le zone a rischio e invece la legge di stabilità se la cava con 180 milioni nel prossimo triennio (30 per il 2014, 50 per il 2015, 100 per il 2016)” dice la consigliera Donini “Per riflettere di quanto ridicola sia questa somma, di come sia totalmente inadeguata, basti pensare al dato fornito dall’assessora regionale Gazzolo, che ha parlato di 183 milioni di euro spesi dalla sola Emilia-Romagna nel triennio scorso, pur tuttavia anch’essi largamente insufficienti.”

 

Senza contare che intervenire sempre ex post, ossia sull’emergenza, ha un costo alto (oltre – ed è la cosa più tragica – che in vite umane e nei drammi di chi perde la propria casa, il proprio lavoro, gli oggetti della propria storia e memoria), anche e proprio in termini economici. Si spende solo dopo che i disastri sono avvenuti, riparando ai danni, talvolta nemmeno compiutamente e spesso con tempi lunghissimi. “Se si intervenisse prima, invece, non solo si eviterebbero certe tragedie, ma si creerebbe anche buona e stabile occupazione, si salvaguarderebbe l’ambiente, si porterebbe benessere e sicurezza alle popolazioni delle zone a rischio. Per questo noi pensiamo che la cura del territorio debba essere la prima e più importante ‘opera pubblica’: invece che tante inutili, dannose e costose opere pubbliche che impattano sul territorio, si dovrebbero finanziare le opere di prevenzione, di cura, di studio e ricerca delle migliori soluzioni per la messa in sicurezza del territorio”  

La risoluzione, oltre che chiedere impegni al Governo e al Parlamento, chiede alla Giunta celerità ed efficacia negli interventi di competenza regionale e chiede al Commissario Errani, proprio in considerazione del fatto che l’alluvione riguarda molta parte della popolazione che già deve fronteggiare i danni post sisma, di posticipare la data ultima per le prenotazioni dei contributi per la ricostruzione, attualmente fissata nel 31 gennaio prossimo.

 

Sul Panaro on air

    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri
    • WatchIl pm Lucia Musti sull'omicidio di Finale Emilia

    Curiosità

    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    L'intervento, per asportare un tumore, a Ferrara. È il primo del genere in Italia[...]
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Il titolo viene rilasciato dopo 4 anni di degustazioni con almeno 40 assaggi all'anno. E un severo esame [...]
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Tradizionalmente durante questi giorni si aprono le botti per il primo assaggio del vino nuovo, che viene abbinato alle prime castagne.[...]
    Sla, premiata ricercatrice dell'ospedale Baggiovara
    Sla, premiata ricercatrice dell'ospedale Baggiovara
    Jessica Mandrioli, responsabile del Centro SLA, riceverà un finanziamento per una ricerca innovativa da svolgersi nei prossimi 2 anni sui meccanismi patogenetici della malattia[...]
    I pensionati modenesi sono sempre più smart, e non ritirano più la pensione
    I pensionati modenesi sono sempre più smart, e non ritirano più la pensione
    Negli uffici postali della provincia di Modena meno pensioni cash allo sportello e sempre più accrediti su libretto o conto Bancoposta[...]
    Altro che brodo: ecco i tortellini alla carbonara
    Altro che brodo: ecco i tortellini alla carbonara
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Ghirlandina, al via i lavori: le visite proseguono fuori
    Ghirlandina, al via i lavori: le visite proseguono fuori
    Sarà proposto un servizio di visita guidata cosiddetta “orizzontale”, ovvero condotta, senza salire, agli esterni di Torre, piazza Grande e Duomo, [...]
    E la Mercedes esulta sfrecciando davanti a casa Ferrari - IL VIDEO
    E la Mercedes esulta sfrecciando davanti a casa Ferrari - IL VIDEO
    Sui social la scuderia festeggia... a Maranello, ma concede alla Rossa l'onore delle armi: "Il valore di una vittoria è nella grandezza degli avversari"[...]