Domenico Difilippo, la sua storia in un libro. Convegno a Finale domani

difilippo presenze al castelloIn occasione del Cinquantennale dell’attività artistica e in contemporanea con l’installazione “Presenze al Castello delle Rocche”, sabato 18 gennaio alle 16.30, presso la nuova sala conferenze del CARC di via Comunale Rovere 31/E, a Finale Emilia, verrà presentato il volume “Domenico Difilippo 1963 – 2013. Il fascino della rappresentazione”.

La prestigiosa pubblicazione, che è stata curata dal critico pisano Nicola Micieli per le edizioni Baraldini di Finale Emilia, ripercorre le tappe fondamentali della vita di pittore, scultore e docente dell’artista finalese.

All’evento, dopo i saluti del sindaco di Finale Emilia, Fernando Ferioli, e del padrone di casa, il presidente del CARC Cesarino Caselli, e l’introduzione dell’assessore alla Cultura del Comune di Finale Emilia, Massimiliano Righini, interverranno – coordinati dal critico d’arte e giornalista Michele Fuoco – Nicola Micieli (curatore del volume), Tobia Donà (docente dell’Accademia di Belle Arti di Bologna e biografo di Difilippo), Mauro Mazzali (direttore dell’Accademia di Belle Arti di Bologna), Tiziana Virgili (presidente della Provincia di Rovigo e sindaco di Fratta Polesine), Giulio Bargellini (fondatore del Museo MAGI ‘900 di Pieve di Cento), Laura Negri (assessore alla Cultura della Provincia di Rovigo) e lo scrittore e commediografo Cesare Stella, oltre naturalmente allo stesso Domenico Difilippo.

Il libro è patrocinato e promosso dall’Assessorato alla Cultura e dall’Amministrazione Comunale di Finale Emilia, in collaborazione con CARC Finale Emilia. L’iniziativa è altresì patrocinata da Regione Emilia Romagna, Provincia di Modena, Provincia di Rovigo, Accademia di Belle Arti di Bologna e dal MAGI ‘900 (Museo delle eccellenze artistiche storiche) di Pieve di Cento.

DOMENICO DIFILIPPO è nato a Finale Emilia nel 1946, vive e lavora a San Felice sul Panaro in Provincia di Modena. Ha studiato all’Istituto d’Arte A. Venturi di Modena, all’Istituto d’Arte di Castelmassa (Rovigo) e all’Accademia di Belle Arti di Firenze. Nel 1991 a Brema (Germania), redige il Primo manifesto dell’Astrattismo Magico; e nello stesso anno, per la prima volta, “La nuova Pittura” di Difilippo, viene proposta in Italia a Ferrara a Palazzo dei Diamanti, su invito del direttore Franco Farina. Dal 1996, per meriti artistici ha avuto diversi incarichi per l’insegnamento nelle Accademie di Belle Arti di: Firenze, Sassari, Venezia, Carrara e Milano a Brera. Dal 2001 è a Bologna dove ha insegnato Cromatologia, ha inoltre ricoperto l’incarico di Vicedirettore dal 2011-2013. Dal 2003 la sua ricerca e le sue esposizioni vertono esclusivamente a soluzioni Installative: “L’isola d’Arcadia” Rocca Possente di Stellata, 2003; “L’oro dei Pepoli” Palazzo Pepoli di Trecenta, 2007; “La lancia di Ulisse” Torrione Babini, Russi, 2012; “Grandi Icone” Villa Badoer, Fratta Polesine, 2012… Intensa la sua attività espositiva dal 1963 ad oggi, oltre a rassegne per invito nazionali ed internazionali si contano più di sessanta personali in varie città italiane e all’estero: Parigi, Londra, Brema, Lussemburgo, Zagabria, New York e San Francisco; frequentemente presentate o introdotte spesso da illustri critici d’arte, poeti o scrittori. Come operatore culturale ha realizzato importanti pubblicazioni e rassegne, alcune ormai storicizzate. Ha ricoperto dal 1980 al 2003 l’incarico di Direttore artistico della “Biennale Aldo Roncaglia” e della Galleria Civica d’Arte Moderna di San Felice sul Panaro; per la quale realizza tramite donazioni da lui stesso sollecitate, un’importante raccolta d’arte contemporanea permanente di noti maestri ed artisti emergenti dalla seconda metà del ‘900 italiano e non solo.

Sul Panaro on air

    • WatchStefano e Gabriele si sposano, è la prima unione civile della Bassa
    • WatchCasa Famiglia e giovani immigrati: parla il sindaco di Medolla Filippo Molinari
    • WatchA San Prospero ecco lo stato in cui versa via Verdeta

    Curiosità

    A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola
    A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola
    I nuotatori di Atlantide Onlus sono partiti venerdì mattina alla volta del Sud. Si chiamano Yuri Gasparini, Emiliano Pasquini e Calogero Serrafini[...]
    Pronto il calendario 2018 della Polizia
    Pronto il calendario 2018 della Polizia
    Il ricavato della vendita sarà destinato all'Unicef per sostenere il progetto “Italia – Emergenza bambini migranti”.[...]
    Ruba una scarpa sola, denunciato uomo con una gamba sola
    Ruba una scarpa sola, denunciato uomo con una gamba sola
    È accaduto nei pressi del centro commerciale Borgogioioso di via dell'Industria a Carpi[...]
    Modena Park, Vasco Rossi e il suo popolo in un video sul concertone del 1 luglio
    Modena Park, Vasco Rossi e il suo popolo in un video sul concertone del 1 luglio
    Pubblichiamo il video del Comunedi Modena che in meno di cinque minuti fa rivivere le sensazioni di quella giornata sulle note di “Un mondo migliore”.[...]
    Cavezzo, l'aceto balsamico di Modena Igp è stato comprato dagli inglesi
    Cavezzo, l'aceto balsamico di Modena Igp è stato comprato dagli inglesi
    Associated British Foods acquista l'azienda di Cavezzo Acetum spa, i cui marchi includono Mazzetti, Acetum e Fini.[...]
    Grande festa per i ragazzi classe 1947 di via Milazzo
    Grande festa per i ragazzi classe 1947 di via Milazzo
    A organizzarla il signor Vilmo Pellacani che ha voluto festeggiare i 70 anni con i suoi amici di infanzia e con i nati a Mirandola nel 1947 [...]
    Arrivano i divani e le poltrone coi nomi dei paesi della Bassa
    Arrivano i divani e le poltrone coi nomi dei paesi della Bassa
    Si chiamano Medolla, Bomporto, Bastiglia e Soliera. E non trascurano le località come Limidi e Villafranca.[...]
    Prende forma la statua per Luciano Pavarotti: ecco come sarà
    Prende forma la statua per Luciano Pavarotti: ecco come sarà
    L’artista prescelto per la realizzazione dell’opera è Stefano Pierotti, il quale a Roma harealizzato la scultura in ricordo di Papa Giovanni Paolo II[...]