SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

A Finale Ecobloks apre le porte a chi ha paura dell’insediamento

Ecoblocks Finale Emilia

da sinistra, il presidente di Ecobloks, Spallanzani, il direttore Bassi, il presidente della Consulta di Canaletto, Angelo Govoni e i componenti della delegazione con l’assessore d’Aiello.

Nelle scorse settimane una delegazione di Canaletto, guidata dal Presidente della Consulta Angelo Govoni, ha visitato il cantiere di costruzione dello stabilimento Ecobloks, accompagnata dall’assessore alle Attività Produttive Angelo d’Aiello. Ad attenderli il presidente dell’azienda Alberto Spallanzani e il direttore tecnico Carlo Bassi, che hanno spiegato le modalità operative del nuovo insediamento, chiarendo in modo dettagliato le questioni relative alle emissioni in atmosfera.
Spallanzani ha illustrato quale sarà il mercato nel quale andrà ad inserirsi il suo prodotto, i blocchetti distanziatori utilizzati nei tradizionali pallet in legno impiegati per il trasporto e lo stoccaggio di ogni genere di merce. I blocchetti, che verranno prodotti usando legno riciclato, permetteranno di risparmiare il taglio di 150 mila tronchi d’albero.

“Qui dobbiamo fare subito chiarezza – ha puntualizzato Spallanzani – perché il legno che utilizziamo per la produzione dei blocchetti è una cosa, quello che invece andiamo a bruciare per ottenere l’energia termica indispensabile per far funzionare l’essiccatore è tutt’altra. Per ottenere i blocchetti usiamo come materia prima il legno di recupero, che non viene bruciato ma lavorato, strizzato, pressato, essiccato“.
Questa materia prima segue un suo percorso di lavorazione, durante il quale viene tolto, meccanicamente, via, via il ferro, la plastica, l’alluminio, l’ottone, la carta eccetera. Per essiccare il legno, che al termine di questa pre-lavorazione è ancora umido, entra in funzione la centrale termica che viene alimentata da una linea ben separata e distinta da quella usata per la produzione dei blocchetti.

“La centrale termica – spiega il direttore dello stabilimento, Bassi – brucia esclusivamente legno vergine, proveniente da silvicoltura, oppure cippato di legno, in entrambi i casi si tratterà di materiale dotato di tutte le indispensabili certificazioni. Se non lo dovesse essere resterà fuori dalle porte del nostro stabilimento”. Grande interesse tra i visitatori ha destato il funzionamento dell’essiccatore, una specie di “cannone” da tempo ben visibile dalla strada. “Si tratta di un essiccatore rotativo – aggiunge Spallanzani – dotato di un costosissimo elettrofiltro al quale è collegata una sofisticata strumentazione che assicura la registrazione in continuo, ogni quarto d’ora, mezzora, ora e media giornaliera di tutte le emissioni dell’impianto. Dal camino dell’impianto si vedrà uscire un pennacchietto bianco, ma si tratta di vapore come quelle generato dal vaporizzatore di una ceramica“.

L’insediamento prevede inizialmente l’assunzione di 30-35 addetti tra meccanici ed elettromeccanici e operai con mansioni generiche. “La nostra intenzione – conclude Spallanzani – è assumere personale locale e la nostra volontà è quella di restare in questo territorio, per cui abbiamo tutto l’interesse a tutelarlo e rispettarlo, a cercare di dare lavoro a chi vive in quest’area e a costruire un rapporto positivo con chi risiede nelle vicinanze”.

Rubriche

Glocal
Quando le imprese americane investono in Italia
“Eon Reality”, azienda californiana, ha investito 24 milioni di euro in Emilia Romagna a Casalecchio di Reno, grazie alla legge sull'attrattività, con in programma centosessanta nuove assunzioni.leggi tutto
Glocal
Sergio Marchionne: innovatore o visionario?
Sergio Marchionne è stato un innovatore in quanto visionario, nell’accezione imprenditoriale del termine, inteso come colui che è in grado di avere una “vision”, ovvero di sapere guardare avanti, al futuro.leggi tutto
Glocal
Londra: soft o hard Brexit?
Da due anni la Premier inglese Theresa May sta cercando di adottare una linea accomodante con l’Unione Europea (la cosiddetta Soft Brexit), allo scopo di contenere i danni che ne deriverebbero da una totale uscita dall’Europa unita.leggi tutto
Glocal
Industria 4.0 vale 2,4 miliardi di euro
Il programma del Governo per incentivare gli investimenti hi-tech delle aziende italiane sta avendo successo. Si stima che le tecnologie di connessione e sviluppo abilitanti (macchinari esclusi) sommano investimenti pari a 2,4 miliardi di euro.leggi tutto
Glocal
Come e dove si produce energia elettrica in Europa
L’Italia produce circa l’86% del proprio fabbisogno energetico. Più di due terzi provengono da centrali termoelettriche che bruciano combustibile in gran parte importato da Russia, Algeria e Libia, mentre meno di un terzo proviene da fonti rinnovabili.leggi tutto
Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto
Glocal
Pubblicità: come evitare i vampiri virali
La rete è popolata di contenuti branded che generano picchi di viralità, ma di cui tutti ricordano solo un attore o un tormentone, e nessuno ricorda invece il brand o il suo messaggio.leggi tutto
Glocal
Italia ed Europa: un rapporto difficile
L’Italia stenta ad attuare le riforme politico-economiche tanto agognate dalle istituzioni europee.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parla la vicina di casa
    • WatchStefano e Gabriele si sposano, è la prima unione civile della Bassa

    Curiosità

    Pomodori da record, a Cavezzo un esemplare di oltre 1 chilo e 600 grammi
    Pomodori da record, a Cavezzo un esemplare di oltre 1 chilo e 600 grammi
    Lo ha coltivato Laura, una studentessa di giurisprudenza con la passione per l'orto[...]
    Asfaltato per errore il pozzo della Secchia rapita
    Asfaltato per errore il pozzo della Secchia rapita
    È successo a Bologna durante lavori stradali[...]
    Reunion in Russia per i protagonisti della Bassa al Mongol Rally
    Reunion in Russia per i protagonisti della Bassa al Mongol Rally
    I componenti dei team Alboreto is nothing e Wanderlost si sono ritrovati a cena prima di entrare in Mongolia[...]
    Mongol Rally, un po' di Bassa sull'altopiano del Pamir
    Mongol Rally, un po' di Bassa sull'altopiano del Pamir
    Gli equipaggi Alboreto is nothing e Wanderlost hanno attraversato nei giorni scorsi la Pamir Road. LE IMMAGINI[...]
    L'Università in onda su RaiUno: a Superquark un documentario girato in esclusiva
    L'Università in onda su RaiUno: a Superquark un documentario girato in esclusiva
    Nella puntata di mercoledì 25 luglio si parlerà anche di tardigradi[...]
    L'auto più bella del mondo? E' la Ferrari Portofino
    L'auto più bella del mondo? E' la Ferrari Portofino
    La casa automobilistica di Maranello riceve il premio "Red Dot: Best of the Best" nella categoria Product Design per l'eccellenza stilistica[...]
    Si ferma al semaforo e l'auto prende fuoco
    Si ferma al semaforo e l'auto prende fuoco
    Illesa, ma molto spaventata la conducente del veicolo[...]
    "Un anno vissuto intensamente" va alle stampe (con countdown) il primo libro di Andrea Lodi
    "Un anno vissuto intensamente" va alle stampe (con countdown) il primo libro di Andrea Lodi
    E' il romanzo d’esordio dell'aziendalista di San Prospero. Per vedere la luce deve avere un certo numerodi prenotazioni in poco tempo[...]
    Una "Suite in rosso" per l'artista Simona Bergamini
    Una "Suite in rosso" per l'artista Simona Bergamini
    A fine luglio sarà ospite in Umbria, di un festival musicale che si terrà a Piediluco in provincia di Terni [...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: