Gioco d’azzardo, un concorso per dire no alla dipendenza

Businessman at Card TableAspettative per il nuovo anno? Aprire il vocabolario, cercare la voce “gioco” e constatare soddisfatti che tra le sue declinazioni non compare il termine “azzardo”. Non è una letterata utopia di un gruppo di linguisti, ma l’obiettivo di “Mettiamoci in gioco” – campagna nazionale contro i rischi del gioco d’azzardo. È un’iniziativa nazionale nata nel 2012 ed è promossa da istituzioni, associazioni e sindacati. Tra questi, non poteva mancare la Uisp, che sfida il gioco d’azzardo bandendo il concorso “Gioco per gioco”. I partecipanti potranno esprimere la propria idea di gioco edificante attraverso la produzione di elaborati artistici di tipo digitale, fotografico, pubblicitario, teatrale e narrativo. Gli obiettivi sono due: valorizzare l’attività ludica e gli stili di vita sani ed esercitare pressione sulle istituzioni in direzione di un cambiamento della legislazione attuale.

Ma quali sono i numeri e le vittime del gioco d’azzardo? Un fatturato annuo di 80 miliardi di euro è stato immesso nel mercato a causa della capillare diffusione di lotterie, slot machine, poker e scommesse. È un’attività che colpisce svariate categorie sociali: dai giovani ai pensionati fino ai disoccupati, forse i più esposti di tutti. Parallelamente sono aumentate le spese dello Stato, in termini di costi sanitari, sociali e relazionali. Il numero dei giocatori patologici, o ad alto rischio di dipendenza, si stima essere intorno al milione. “Chiunque in un luogo pubblico, o aperto al pubblico, o in circoli privati di qualunque specie tiene un gioco d’azzardo o lo agevola è punito dalla legge”. Così recita dal 1930 l’articolo 718 del codice penale. Tuttavia la moderna legislazione ha reso il confine tra gioco legale e gioco d’azzardo davvero sottile.

Uisp vuole condividere l’obiettivo di “Mettiamoci in gioco” con i suoi soci e dirigenti per dare un segnale di forte consapevolezza nei confronti del tema del gioco d’azzardo e delle sue conseguenze. Lo scopo è in linea anche con quanto sancito dalla Dichiarazione universale dei diritti umani. La selezione dei vincitori del progetto sarà affidata a una commissione nominata dalla direzione nazionale Uisp che assegnerà quattro premi. L’iscrizione al concorso “Gioco per gioco”, totalmente gratuita, entro il 31 marzo, permetterà ai partecipanti diinterpretare e descrivere il gioco positivo attraverso l’espressione libera dell’arte. Una sfida ulteriore per ricercare nuove definizioni di un concetto, di per sé, aperto a molte ambiguità.

Scarica il bando del concorso

Stasera a Medolla si terrà una conferenza pubblica sul tema della dipendenza dal gioco d’azzardo. Alle ore 21 presso la Sala Conferenza dell’Hotel “La Cantina” di Medolla.

Sul Panaro on air

    • WatchStefano e Gabriele si sposano, è la prima unione civile della Bassa
    • WatchCasa Famiglia e giovani immigrati: parla il sindaco di Medolla Filippo Molinari
    • WatchA San Prospero ecco lo stato in cui versa via Verdeta

    Curiosità

    A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola
    A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola
    I nuotatori di Atlantide Onlus sono partiti venerdì mattina alla volta del Sud. Si chiamano Yuri Gasparini, Emiliano Pasquini e Calogero Serrafini[...]
    Pronto il calendario 2018 della Polizia
    Pronto il calendario 2018 della Polizia
    Il ricavato della vendita sarà destinato all'Unicef per sostenere il progetto “Italia – Emergenza bambini migranti”.[...]
    Ruba una scarpa sola, denunciato uomo con una gamba sola
    Ruba una scarpa sola, denunciato uomo con una gamba sola
    È accaduto nei pressi del centro commerciale Borgogioioso di via dell'Industria a Carpi[...]
    Modena Park, Vasco Rossi e il suo popolo in un video sul concertone del 1 luglio
    Modena Park, Vasco Rossi e il suo popolo in un video sul concertone del 1 luglio
    Pubblichiamo il video del Comunedi Modena che in meno di cinque minuti fa rivivere le sensazioni di quella giornata sulle note di “Un mondo migliore”.[...]
    Cavezzo, l'aceto balsamico di Modena Igp è stato comprato dagli inglesi
    Cavezzo, l'aceto balsamico di Modena Igp è stato comprato dagli inglesi
    Associated British Foods acquista l'azienda di Cavezzo Acetum spa, i cui marchi includono Mazzetti, Acetum e Fini.[...]
    Grande festa per i ragazzi classe 1947 di via Milazzo
    Grande festa per i ragazzi classe 1947 di via Milazzo
    A organizzarla il signor Vilmo Pellacani che ha voluto festeggiare i 70 anni con i suoi amici di infanzia e con i nati a Mirandola nel 1947 [...]
    Arrivano i divani e le poltrone coi nomi dei paesi della Bassa
    Arrivano i divani e le poltrone coi nomi dei paesi della Bassa
    Si chiamano Medolla, Bomporto, Bastiglia e Soliera. E non trascurano le località come Limidi e Villafranca.[...]
    Prende forma la statua per Luciano Pavarotti: ecco come sarà
    Prende forma la statua per Luciano Pavarotti: ecco come sarà
    L’artista prescelto per la realizzazione dell’opera è Stefano Pierotti, il quale a Roma harealizzato la scultura in ricordo di Papa Giovanni Paolo II[...]