Neve, a Modena già al lavoro con gli spargisale, la preoccupazione è sulla viabilità attorno alla citt

neveIn allerta l’organizzazione per la gestione del Piano neve sul territorio del Comune di Modena. In considerazione delle ulteriori difficoltà alla circolazione determinate dalla conseguenze dell’alluvione del Secchia, in questo periodo il Piano neve comunale scatterà integralmente non appena le previsioni del tempo annunceranno l’arrivo delle prime precipitazioni, quindi forse già nel corso della notte.

Per la Bassa, il meteo è questo

Nevicate sparse sono comunque possibili anche in pianura in tutto l’arco della settimana, ma in particolare tra mercoledì e giovedì potrebbero verificarsi fenomeni anche di una certa intensità, come indicano le previsioni di Arpa. D’altro canto, malgrado il recupero di alcune strade importanti, la viabilità di collegamento tra Modena e i centri più colpiti dall’alluvione è ancora precaria e di conseguenza si mantiene alto il peso del traffico in entrata e in uscita dal capoluogo nelle ore di punta, soprattutto nell’anello della tangenziale.

Quindi il Piano neve verrà applicato integralmente da subito. Un’ora prima del previsto inizio della nevicata, cioè, i 17 spargisale disponibili per le strade maggiori (altri cinque, più piccoli, serviranno eventualmente in Centro storico) entreranno in azione lungo le tangenziali, sulla viabilità principale, sui cavalcavia e nei sottopassi.

Contemporaneamente il coordinamento del Piano neve provvederà a far uscire le 117 lame spazzaneve disponibili che si andranno a posizionare nelle zone più a rischio della città già individuate dal Piano. Lo scopo di questa uscita anticipata è di evitare il rischio che il traffico possa provocare ritardi rispetto all’arrivo dei mezzi nei luoghi dove dovranno effettivamente operare. Appena il manto nevoso avrà raggiunto i 5 centimetri le lame inizieranno a tenere pulita l’intera rete viaria cittadina.

Questo approccio al Piano neve sarà mantenuto sino a quando la viabilità provinciale non sarà tornata alla normalità. Gli automobilisti devono comunque ricordare che al di là degli obblighi di legge, la dotazione invernale (pneumatici da neve o catene) è garanzia in primo luogo di sicurezza e di buona circolazione stradale.

Senza dimenticare, confermano dal comando della Polizia municipale, che con neve a terra sono comunque richieste pazienza e prudenza, magari con la possibilità di modificare, in particolare, l’orario di rientro serale. Comunque, meglio mettersi in strada solo se strettamente necessario.

Sul sito internet del Comune, nella sezione dedicata al Piano neve (www.comune.modena.it/piano-neve), sono riportati i numeri utili per ottenere le informazioni (Ufficio relazioni con il pubblico: tel. 059 20312. E-mail: piazzagrande@comune.modena.it) e per segnalare esigenze di intervento in occasione degli eventi atmosferici (Emergenza neve: tel. 059 407871), mentre per problemi relativi alla circolazione stradale ci si deve rivolgere alla polizia municipale (tel. 05920314).

Quest’anno, inoltre, verrà potenziata la comunicazione via web in occasione delle nevicate per fornire informazioni in tempo reale ai cittadini. Oltre alla collaborazione con i mezzi d’informazione locale e al sito internet, infatti, saranno utilizzati i social network istituzionali come la pagina Facebook Città di Modena, con circa 15 mila utenti collegati, e il Twitter Città di Modena, che può contare su oltre 6 mila followers.

Sul Panaro on air

    • WatchArresti nella Bassa per crimini legati allo stoccaggio irregolare dei rifiuti
    • WatchAimag, la presidente Monica Borghi parla di bilancio e delle prospettive di fusioni
    • WatchMinorenne deruba una donna con difficoltà motorie

    Curiosità

    Un premio per il nuovo libro di Rino Fattori, il Castaneda della Bassa
    Un premio per il nuovo libro di Rino Fattori, il Castaneda della Bassa
    Come faceva il noto scrittore peruviano che raccontava la sue avventure in sudamericane, il medico di Cavezzo con penna e foto descrive i suoi viaggi nelle terre dei Nativi.[...]
    Piazza Verdi e la storia delle panchine della discordia
    Piazza Verdi e la storia delle panchine della discordia
    Sono state installate da un paio di giorni e non sono certo passate inosservate[...]
    In vacanza da 40 anni sempre nello stesso albergo: un premio per Dotti di Mirandola e per i Frabetti di San Felice
    In vacanza da 40 anni sempre nello stesso albergo: un premio per Dotti di Mirandola e per i Frabetti di San Felice
    Le due famiglie della Bassa sono fedelissime della Riviera romagnola e il Comune di Cervia le ha premiate[...]
    Nuovo ponte di Bomporto, due aree pedonali per assistere al varo
    Nuovo ponte di Bomporto, due aree pedonali per assistere al varo
    La spettacolare operazione prende il via alle ore 9 per proseguire tutta la giornata [...]
    Giovani vengono stipendiati per stare in vacanza e divertirsi. E' "Il lavoro più bello del mondo"
    Giovani vengono stipendiati per stare in vacanza e divertirsi. E' "Il lavoro più bello del mondo"
    L'offerta di lavoro è proposta dal Silb di Rimini (l'associazione delle discoteche e delle sale da ballo), in collaborazione con Apt, Black marketing Guru e Confcommercio di Rimini[...]
    Bloccato a 15 metri d'altezza per ore, disavventura per un operaio
    Bloccato a 15 metri d'altezza per ore, disavventura per un operaio
    L'uomo ha cercato senza esito di richiamare l'attenzione di qualche passante o condomino.[...]
    Solidarietà, i bambini di Chernobyl in visita in Regione
    Solidarietà, i bambini di Chernobyl in visita in Regione
    Giornata di riflessione per fare il su accoglienza e prevenzione sanitaria attivati in Emilia-Romagna dopo l'incidente alla centrale nucleare di 31 anni fa. [...]
    A Bomporto si va in apnea per conoscere le immersioni sott'acqua
    A Bomporto si va in apnea per conoscere le immersioni sott'acqua
    Le lezioni pratiche si sono svolte anche nella piscina ad Y-40 di Montegrotto, la più profonda al mondo[...]
    Mirandolese va dai Carabinieri e si lamenta: "Questa marijuana è di cattiva qualità"
    Mirandolese va dai Carabinieri e si lamenta: "Questa marijuana è di cattiva qualità"
    È stato fermato in un posto di blocco a Carpi mentre era diretto in caserma [...]
    Combatte per i diritti dei disabili, ora è laureata: Elisa Bortolazzi è da 110 e lode
    Combatte per i diritti dei disabili, ora è laureata: Elisa Bortolazzi è da 110 e lode
    La giovane di San Felice sul Panaro, costretta sulla sedia a rotelle, realizza un obiettivo costato tanta fatica, sacrifici e battaglie[...]