Ore 14 Tra Secchia e Panaro in viaggio da Camposanto e Cavezzo tra i canali gonfi a rischio tracimazione

La situazione tra fiumi Secchia e Panaro alle ore 14

Posto che la situazione resta d’emergenza a Bastiglia e Bomporto, dove i centri sono ancora allagati – anche se il livello dell’acqua cala progressivamente e quindi il sindaco permette a chi non ha la casa allagata di farvi ritorno – con tutte le criticità che questo comporta, soprattutto quando calano le tenebre, le acque esondate dal Secchia stanno ora mettendo in difficoltà il sistema idrografico della Bassa fra Camposanto, San Felice e Finale.

Quello che, in sostanza, sta tentando di far defluire le acque del Secchia nel Panaro, attraverso i canali di Burana (Vallicella, Diversivo, Dogaro) dirigendoli verso l’impianto di S.Bianca di Bondeno.

I canali, in certi punti, sono colmi e inevitabilmente sfiorano il livello di tracimazione, raggiungendolo in alcuni punti.

Spieghiamo la situazione, allora, prendendo l’auto e muovendo da Camposanto. Las Sp5 tra Camposanto e Cavezzo, strada che taglia in orizzontale una parte della nostra provincia, è sempre rimasta aperta nel corso dell’emergenza, questo perché la sede stradale è decisamente più alta rispetto al livello delle campagne.
Percorrendo la Sp5 e volgendo lo sguardo a sud, le campagne (dalla frazione di Bottegone sino a 3 km dalla rotonda della Cappelletta del Duca) presentano allagamenti a perdita d’occhio, anche se la lamina d’acqua è più bassa rispetto, ovviamente, a quella che sta tuttora inondando le campagne nei territori comunali di Bastiglia e Bomporto.
1551527_574920205911713_1368282841_n

Sotto la Sp5 il sistema di fossi e canali di scolo ha fatto sì che l’acqua passasse da un lato all’altro della strada, ma appunto sotto il livello della sede viaria: in questo modo, anche le campagne a nord (territori comunali di San Felice e Medolla) si presentano allagate, anche se a tratti in maniera più rada. Proprio quella a nord della Sp5 è la zona in cui, al momento, si concentra l’attenzione della Protezione Civile, dal momento che i canali di scolo come il Cavo Vallicella, avendo raggiunto il colmo, faticano ora a raccogliere ulteriormente le acque del Secchia. valicella

Ecco perché la Sp568, fra San Felice e Camposanto, è stata chiusa in mattinata – e ancora è chiusa, alle 13.30 – per motivi precauzionali, nel tratto fra l’incrocio dell’Olmone (dopo il cavalcavia sulla Bologna-Verona) e la tangenziale di Camposanto, regolarmente aperta.

In generale, la situazione di criticità è ad est del Secchia, partendo da San Matteo di Modena, e ad ovest del Panaro sino a Camposanto, dove il fiume piega a sinistra. Va da sé che, a ovest del Secchia e a est del Panaro, non vi siano al momento problemi di alcun tipo, ed è singolare sconfinare in quei territori e notare come lo scenario, pure a poche centinaia di metri dagli allagamenti, appaia completamente diverso. Ad esempio, la zona di Cavezzo e Mirandola, quindi anche la SS12 Canaletto nei presso dei Comuni, non presenta problemi di viabilità, non foss’altro per il traffico che vi si immette dalla Sp5.

Sul Panaro on air

    • WatchStefano e Gabriele si sposano, è la prima unione civile della Bassa
    • WatchCasa Famiglia e giovani immigrati: parla il sindaco di Medolla Filippo Molinari
    • WatchA San Prospero ecco lo stato in cui versa via Verdeta

    Curiosità

    A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola
    A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola
    I nuotatori di Atlantide Onlus sono partiti venerdì mattina alla volta del Sud. Si chiamano Yuri Gasparini, Emiliano Pasquini e Calogero Serrafini[...]
    Pronto il calendario 2018 della Polizia
    Pronto il calendario 2018 della Polizia
    Il ricavato della vendita sarà destinato all'Unicef per sostenere il progetto “Italia – Emergenza bambini migranti”.[...]
    Ruba una scarpa sola, denunciato uomo con una gamba sola
    Ruba una scarpa sola, denunciato uomo con una gamba sola
    È accaduto nei pressi del centro commerciale Borgogioioso di via dell'Industria a Carpi[...]
    Modena Park, Vasco Rossi e il suo popolo in un video sul concertone del 1 luglio
    Modena Park, Vasco Rossi e il suo popolo in un video sul concertone del 1 luglio
    Pubblichiamo il video del Comunedi Modena che in meno di cinque minuti fa rivivere le sensazioni di quella giornata sulle note di “Un mondo migliore”.[...]
    Cavezzo, l'aceto balsamico di Modena Igp è stato comprato dagli inglesi
    Cavezzo, l'aceto balsamico di Modena Igp è stato comprato dagli inglesi
    Associated British Foods acquista l'azienda di Cavezzo Acetum spa, i cui marchi includono Mazzetti, Acetum e Fini.[...]
    Grande festa per i ragazzi classe 1947 di via Milazzo
    Grande festa per i ragazzi classe 1947 di via Milazzo
    A organizzarla il signor Vilmo Pellacani che ha voluto festeggiare i 70 anni con i suoi amici di infanzia e con i nati a Mirandola nel 1947 [...]
    Arrivano i divani e le poltrone coi nomi dei paesi della Bassa
    Arrivano i divani e le poltrone coi nomi dei paesi della Bassa
    Si chiamano Medolla, Bomporto, Bastiglia e Soliera. E non trascurano le località come Limidi e Villafranca.[...]
    Prende forma la statua per Luciano Pavarotti: ecco come sarà
    Prende forma la statua per Luciano Pavarotti: ecco come sarà
    L’artista prescelto per la realizzazione dell’opera è Stefano Pierotti, il quale a Roma harealizzato la scultura in ricordo di Papa Giovanni Paolo II[...]