Pronti nel 2015 il Centro Socio Sanitario a San Felice, la Casa della Musica a Pieve e il Centro sport di Bondeno

ricostruzione 1Tre progetti architettonici post terremoto, resi possibili grazie alle risorse raccolte da imprese e lavoratori  – che hanno donato i compensi delle loro ore di lavoro  – con l’attivazione il 30 maggio 2012 (il giorno dopo la seconda scossa) del fondo di solidarietà da parte di  Confindustria, Cgil, Cisl, Uil e Confservizi dell’emilia romagna, saranno presto realizzati, si stima nel 2015. L’augurio dei 6 giovani architetti e ingegneri, selezionati tra 160 candidature dallo studio Mario Cucinella, è che ci si possa arrivare nel giro di un anno. 

«Abbiamo reagito in fretta, il giorno dopo la seconda scossa – ha detto il presidente di Confindustria Emilia-Romagna Maurizio Marchesini -, con l’attivazione del fondo e la concreta volontà di imprese e lavoratori di sostenere le aree colpite». a metà 2013, quando si è conclusa la raccolta delle donazioni, «le risorse sono risultate pari a 7.765.000 euro, una cifra al di sopra di ogni aspettativa».
Per decidere dove e come intervenire ci sono voluti sei mesi: «Siamo andati per le strade, a parlare con la gente, con i comuni – ha spiegato l’architetto Mario Cucinella – per capire cosa realizzare, legandoci all’identità dei territori, con qualità e bellezza, raccontando una storia di ottimismo e generosità e guardando all’innovazione, al basso impatto ambientale».
Sono così stati selezionati 3 progetti, nell’area maggiormente colpita.

ricostruzione 2Il primo (qui sopra) è un centro sport e cultura, che vuol ricordare nelle forme i silos della
Pianura Padana, a Bondeno (Ferrara). Sarà poi replicato, nelle intenzioni dei promotori, anche a Reggiolo e Concordia.

ricostruzione 3Il secondo progetto ha accolto la richiesta di aiuto di un centro di assistenza per disabilità
gravi e mentali, a San Felice sul Panaro, con unità abitative che portano da 10 a 20 i posti letto disponibili più altri 20 posti diurni.

ricostruzione 1
Il terzo progetto guarda invece ai bambini, con la realizzazione di un auditorium per la
scuola media ad indirizzo musicale e per una scuola di musica moderna, a Pieve di Cento
Dopo venti mesi di lavoro, il voler fare insieme di lavoratori e imprenditori, come ha ricordato il presidente di Confindustria Squinzi, ha permesso di «tornare a crescere»
ad un’area di massima produttività, con 47.741 imprese e 187.012 addetti, che vale solo per il comparto biomedicale 20 miliardi di euro l’anno di cui 12 miliardi di export. i
progetti che confindustria e sindacati stanno finanziando hanno come obiettivo proprio la testimonianza, a chi verrà domani, di come un’occasione tragica è stata trasformata,
con il contributo di tutti in una ripartenza verso il futuro, con i giovani che non hanno spezzato il legame con il loro territorio e le multinazionali ampiamente presenti nell’area
che sono rimaste non delocalizzando ed anzi investendo.

I progetti, dedicati a giovani, famiglie ed anziani, sono stati presentati ieri a Roma presso la sede di Confindustria dal presidente degli industriali italiani Giorgio Squinzi insieme al presidente della Regione Emilia-Romagna e commissario per la ricostruzione, Vasco Errani, al presidente di Confindustria Emilia-Romagna Maurizio Marchesini, all’architetto Mario Cucinella e, in rappresentanza dei sindacati, Carmelo Barbagallo, segretario confederale della Uil.

Sul Panaro on air

    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parlano i Carabinieri
    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parla la vicina di casa
    • WatchRis al lavoro a Finale Emilia per sospetto omicidio di una anziana

    Curiosità

    Pensionato trova una bomba a mano e la porta dai Carabinieri
    Pensionato trova una bomba a mano e la porta dai Carabinieri
    Comportamento molto pericoloso. Sono intervenuti gli artificieri[...]
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    A settembre flessione del 7% dei veicoli totali, tranne al Nord + 3%[...]
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Come fare un prelibato cocktail con le erbe aromatiche[...]
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    E' il progetto della Regione che punta su una alternativa all'asfalto per il traffico merci[...]
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Fu bloccato visibilmente alticcio alle 4 del mattino, ma la pattuglia non aveva l'etilometro e quindi si dovette attendere l'arrivo di un'altra macchina.[...]
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    Tour assieme alle maestre Rita Cervellati, Maria Giacco, Antonella Diegoli e Barbara Petazzoni. A fare gli onori di casa, il comandante Alessandro Iacovelli.[...]
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    Nasce il progetto “Africanetti&Co” per valorizzare i deliziosi biscottini allo zabaione tipici di San Giovanni in Persiceto[...]
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    Saranno illuminat il Comune in via Giolitti, il palazzo municipale di piazza Costituente, la scuola “Montanari” e la torre di Radio Pico.[...]
    Cavallo a spasso in tangenziale, lo fermano i Vigili
    Cavallo a spasso in tangenziale, lo fermano i Vigili
    Nel bel mezzo dei caos dei lavori, è stato scoperto poco dopo mezzogiorno[...]