Pronti nel 2015 il Centro Socio Sanitario a San Felice, la Casa della Musica a Pieve e il Centro sport di Bondeno

ricostruzione 1Tre progetti architettonici post terremoto, resi possibili grazie alle risorse raccolte da imprese e lavoratori  – che hanno donato i compensi delle loro ore di lavoro  – con l’attivazione il 30 maggio 2012 (il giorno dopo la seconda scossa) del fondo di solidarietà da parte di  Confindustria, Cgil, Cisl, Uil e Confservizi dell’emilia romagna, saranno presto realizzati, si stima nel 2015. L’augurio dei 6 giovani architetti e ingegneri, selezionati tra 160 candidature dallo studio Mario Cucinella, è che ci si possa arrivare nel giro di un anno. 

«Abbiamo reagito in fretta, il giorno dopo la seconda scossa – ha detto il presidente di Confindustria Emilia-Romagna Maurizio Marchesini -, con l’attivazione del fondo e la concreta volontà di imprese e lavoratori di sostenere le aree colpite». a metà 2013, quando si è conclusa la raccolta delle donazioni, «le risorse sono risultate pari a 7.765.000 euro, una cifra al di sopra di ogni aspettativa».
Per decidere dove e come intervenire ci sono voluti sei mesi: «Siamo andati per le strade, a parlare con la gente, con i comuni – ha spiegato l’architetto Mario Cucinella – per capire cosa realizzare, legandoci all’identità dei territori, con qualità e bellezza, raccontando una storia di ottimismo e generosità e guardando all’innovazione, al basso impatto ambientale».
Sono così stati selezionati 3 progetti, nell’area maggiormente colpita.

ricostruzione 2Il primo (qui sopra) è un centro sport e cultura, che vuol ricordare nelle forme i silos della
Pianura Padana, a Bondeno (Ferrara). Sarà poi replicato, nelle intenzioni dei promotori, anche a Reggiolo e Concordia.

ricostruzione 3Il secondo progetto ha accolto la richiesta di aiuto di un centro di assistenza per disabilità
gravi e mentali, a San Felice sul Panaro, con unità abitative che portano da 10 a 20 i posti letto disponibili più altri 20 posti diurni.

ricostruzione 1
Il terzo progetto guarda invece ai bambini, con la realizzazione di un auditorium per la
scuola media ad indirizzo musicale e per una scuola di musica moderna, a Pieve di Cento
Dopo venti mesi di lavoro, il voler fare insieme di lavoratori e imprenditori, come ha ricordato il presidente di Confindustria Squinzi, ha permesso di «tornare a crescere»
ad un’area di massima produttività, con 47.741 imprese e 187.012 addetti, che vale solo per il comparto biomedicale 20 miliardi di euro l’anno di cui 12 miliardi di export. i
progetti che confindustria e sindacati stanno finanziando hanno come obiettivo proprio la testimonianza, a chi verrà domani, di come un’occasione tragica è stata trasformata,
con il contributo di tutti in una ripartenza verso il futuro, con i giovani che non hanno spezzato il legame con il loro territorio e le multinazionali ampiamente presenti nell’area
che sono rimaste non delocalizzando ed anzi investendo.

I progetti, dedicati a giovani, famiglie ed anziani, sono stati presentati ieri a Roma presso la sede di Confindustria dal presidente degli industriali italiani Giorgio Squinzi insieme al presidente della Regione Emilia-Romagna e commissario per la ricostruzione, Vasco Errani, al presidente di Confindustria Emilia-Romagna Maurizio Marchesini, all’architetto Mario Cucinella e, in rappresentanza dei sindacati, Carmelo Barbagallo, segretario confederale della Uil.

Sul Panaro on air

    • WatchArresti nella Bassa per crimini legati allo stoccaggio irregolare dei rifiuti
    • WatchAimag, la presidente Monica Borghi parla di bilancio e delle prospettive di fusioni
    • WatchMinorenne deruba una donna con difficoltà motorie

    Curiosità

    Prende forma ad Accumoli il centro commerciale donato dai negozianti di Cavezzo
    Prende forma ad Accumoli il centro commerciale donato dai negozianti di Cavezzo
    Le strutture che si trovavano in piazza Martiri diverranno il cuore commerciale della rinascita di questo paese del Centro Italia [...]
    Compriamo sempre più on line, i postini ci han portato 400 mila pacchi in pochi mesi
    Compriamo sempre più on line, i postini ci han portato 400 mila pacchi in pochi mesi
    Il portalettere, punto di riferimento insostituibile per le comunità locali sta cambiando il proprio ruolo di pari passo alle nuove abitudini di consumo. [...]
    La carta aziendale usata per comprare bambole gonfiabili
    La carta aziendale usata per comprare bambole gonfiabili
    Scoperta una truffa informatica ai danni di una impresa di Carpi[...]
    Spacciatrice di droga si trasferisce a Mirandola e viene arrestata
    Spacciatrice di droga si trasferisce a Mirandola e viene arrestata
    La giovane, che ha 28 anni ed è di Carpi, è ora in carcere dove dovrà scontare tre anni e nove mesi[...]
    Arrivano poltrone e divano per la sala d'attesa del Comune di Finale ma... è proibito sedersi
    Arrivano poltrone e divano per la sala d'attesa del Comune di Finale ma... è proibito sedersi
    La situazione nel resto della sala non è migliore. L'ascensore risulta fuori servizio e la finestra rotta[...]
    Paese che vai, assistenza che trovi. I consigli Ausl per chi va in vacanza all'estero
    Paese che vai, assistenza che trovi. I consigli Ausl per chi va in vacanza all'estero
    Nei Paesi extra UE o non convenzionati con l'Italia, i cittadini sono tenuti a pagare in proprio le spese mediche (spesso notevolmente elevate) [...]
    Porta il cane a passeggio e trova un pericoloso varano
    Porta il cane a passeggio e trova un pericoloso varano
    Il rettile, la cui detenzione è vietata, era lungo 70 centimetri[...]
    Un premio per il nuovo libro di Rino Fattori, il Castaneda della Bassa
    Un premio per il nuovo libro di Rino Fattori, il Castaneda della Bassa
    Come faceva il noto scrittore peruviano che raccontava la sue avventure in sudamericane, il medico di Cavezzo con penna e foto descrive i suoi viaggi nelle terre dei Nativi.[...]
    Piazza Verdi e la storia delle panchine della discordia
    Piazza Verdi e la storia delle panchine della discordia
    Sono state installate da un paio di giorni e non sono certo passate inosservate[...]
    In vacanza da 40 anni sempre nello stesso albergo: un premio per Dotti di Mirandola e per i Frabetti di San Felice
    In vacanza da 40 anni sempre nello stesso albergo: un premio per Dotti di Mirandola e per i Frabetti di San Felice
    Le due famiglie della Bassa sono fedelissime della Riviera romagnola e il Comune di Cervia le ha premiate[...]