Per chi torna a casa: le dritte per i risarcimenti (eventuali ) e per ripulire dal fango

post alluvioneSe la prima cosa da fare una volta rientrati in casa è fotografare tutto immediatamente, per poter poi chiedere i danni, ecco un paio di consigli a chi tra poco avrà da pulire in casa da parte di Davide Corazzari.Cominciamo a leggere cosa dice l’avvocato Fabio Vicenzi:

Per chi in queste ore sta rientrando nelle case ( consiglio di documentare tutto:

  • 1) fotografare il più possibile i danni subiti;
  • 2) elencare i beni danneggiati ed il loro valore (arredi, automobili, vestiario, elettrodomestici, ….);
  • 3) quando si fa verificare lo stato dell’immobile e degli impianti documentare tutto con preventivi e fatture riportante il riferimento all’alluvione del 19 gennaio 2014.

Solo se si documenta si potrà tentare di avere il risarcimento.

Tornando alla questione pulizie, scrive Corazzari: “E’indispensabile usare un aspiraliquidi per portare via il fango prima che si compatti, utilissima una idropulitrice per pulire all’aperto mobili e oggetti.
Serviranno generatori perché in molti casi la corrente non ci sarà.

L’impianto elettrico dovrà avere le attenzioni maggiori: staccate frigo, forni, lavastoviglie e quant’altro di elettrico che è si è bagnato, a questo punto bisognerebbe smontare le prese a muro e soffiarle con aria compressa, ma l’operazione richiede la competenza di un elettricista.
Dovrebbe essere sufficiente questa operazione per poter ridare corrente all’impianto senza che l’interruttore generale salti.

Sul Panaro on air

    • WatchStefano e Gabriele si sposano, è la prima unione civile della Bassa
    • WatchCasa Famiglia e giovani immigrati: parla il sindaco di Medolla Filippo Molinari
    • WatchA San Prospero ecco lo stato in cui versa via Verdeta

    Curiosità

    A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola
    A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola
    I nuotatori di Atlantide Onlus sono partiti venerdì mattina alla volta del Sud. Si chiamano Yuri Gasparini, Emiliano Pasquini e Calogero Serrafini[...]
    Pronto il calendario 2018 della Polizia
    Pronto il calendario 2018 della Polizia
    Il ricavato della vendita sarà destinato all'Unicef per sostenere il progetto “Italia – Emergenza bambini migranti”.[...]
    Ruba una scarpa sola, denunciato uomo con una gamba sola
    Ruba una scarpa sola, denunciato uomo con una gamba sola
    È accaduto nei pressi del centro commerciale Borgogioioso di via dell'Industria a Carpi[...]
    Modena Park, Vasco Rossi e il suo popolo in un video sul concertone del 1 luglio
    Modena Park, Vasco Rossi e il suo popolo in un video sul concertone del 1 luglio
    Pubblichiamo il video del Comunedi Modena che in meno di cinque minuti fa rivivere le sensazioni di quella giornata sulle note di “Un mondo migliore”.[...]
    Cavezzo, l'aceto balsamico di Modena Igp è stato comprato dagli inglesi
    Cavezzo, l'aceto balsamico di Modena Igp è stato comprato dagli inglesi
    Associated British Foods acquista l'azienda di Cavezzo Acetum spa, i cui marchi includono Mazzetti, Acetum e Fini.[...]
    Grande festa per i ragazzi classe 1947 di via Milazzo
    Grande festa per i ragazzi classe 1947 di via Milazzo
    A organizzarla il signor Vilmo Pellacani che ha voluto festeggiare i 70 anni con i suoi amici di infanzia e con i nati a Mirandola nel 1947 [...]
    Arrivano i divani e le poltrone coi nomi dei paesi della Bassa
    Arrivano i divani e le poltrone coi nomi dei paesi della Bassa
    Si chiamano Medolla, Bomporto, Bastiglia e Soliera. E non trascurano le località come Limidi e Villafranca.[...]
    Prende forma la statua per Luciano Pavarotti: ecco come sarà
    Prende forma la statua per Luciano Pavarotti: ecco come sarà
    L’artista prescelto per la realizzazione dell’opera è Stefano Pierotti, il quale a Roma harealizzato la scultura in ricordo di Papa Giovanni Paolo II[...]