Arsenico nell’Ex Zuccherificio di Massa Finale, in Regione si chiede chiarezza

zuccherificio massa finalese sul panaroArsenico nei terreni dell’ex zuccherificio: una interrogazione in Regione chiede di accertare i fatti. La richiesta la avanza la consigliera regionale della Federazione della Sinistra Monica Donini, la quale ha depositato un’interrogazione alla giunta regionale per avere chiarimenti in merito alla presenza di arsenico nel terreno dell’ex Zuccherificio di Massa Finalese e sullo stato di avanzamento della bonifica del sito industriale.

Nel testo dell’interrogazione si legge come la contaminazione di arsenico nei terreni dell’ex zuccherificio sia stata segnalata più volte al Comune di Finale Emilia dall’ARPA e dall’AUSL. L’ARPA già nel giugno del 2011, quando ancora il Comune pensava alla riconversione in centrale a biomassa, aveva informato il Sindaco sulle problematiche legate alla presenza di arsenico nei terreni. L’AUSL nel dicembre scorso segnalava il divieto all’utilizzo idropotabile dei pozzi finalesi conseguente alla presenza di arsenico.

Nell’interrogazione la consigliera Donini evidenzia come, nonostante queste segnalazioni, la maggioranza consiliare abbia dato il via libera il 28 novembre 2011 al polo energetico proprio nell’area dell’ex zuccherificio.

È questo un elemento di forte preoccupazione dal momento che l’utilizzo dell’area a fini edificatori comporterà la movimentazione del terreno, ed è noto che l’arsenico tende a “spostarsi” dall’argilla alle falde acquifere tramite lo scambio di ossigeno con la superficie che avviene nel processo di movimentazione del terreno.

La consigliera Donini segnala inoltre che l’assessorato regionale all’ambiente, rispondendo precedenti sue interrogazioni sempre sull’ex zuccherificio, aveva posto come condizione per l’avvio di qualsiasi attività la conclusione delle operazioni di bonifica.

Alla luce di questi elementi si chiede alla Giunta regionale conferma delle note delle autorità sanitarie e ambientali in merito alla presenza di arsenico nei terreni dell’ex zuccherificio e quali provvedimenti intende assumere per affrontare il problema.

In merito alla bonifica dell’ex sito saccarifero la consigliera Donini chiede quale sia lo stato di avanzamento e se è già stata emessa la certificazione attestante la sua conclusione. Infine domanda alla giunta regionale, qualora le opere di bonifica non siano ancora concluse o certificate, ovvero fosse evidente uno stato di grave inquinamento ambientale nell’area, come è possibile che il Comune di Finale Emilia proceda nell’iter per autorizzare la realizzazione di un impianto a Biogas nell’area dell’ex Zuccherificio.

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Arriva il wifi gratuito al Policlinico e a Baggiovara
    Arriva il wifi gratuito al Policlinico e a Baggiovara
    Al Policlinico la copertura è già attiva in tutti gli edifici ospedalieri, mentre all’Ospedale Baggiovara al momento è limitata ai reparti situati al secondo e terzo piano[...]
    Ubriaco stacca con un morso un dito ad un buttafuori
    Ubriaco stacca con un morso un dito ad un buttafuori
    Voleva entrare a tutti i costi in discoteca[...]
    Per Vasco Rossi le chiavi della città di Modena
    Per Vasco Rossi le chiavi della città di Modena
    Grande emozione per il rocker: "Alla fine di tutto o all’inizio di tutto ringrazio comunque sempre il cielo e la chitarra“[...]
    E' la scrittrice italiana che ha venduto più ebook nel 2017. Ed è della Bassa: Felicia Kingsley
    E' la scrittrice italiana che ha venduto più ebook nel 2017. Ed è della Bassa: Felicia Kingsley
    "Matrimonio di convenienza" nasce dalle lunghe file sulla Canaletto e dai giri in più fatti quando ponte Motta era chiuso. [...]
    Benji e Fede in visita ai bambini ricoverati in ospedale
    Benji e Fede in visita ai bambini ricoverati in ospedale
    I due cantanti - molto amati dai giovani - hanno cantato in reparto al Policlinico[...]
    Diciottenne di Mirandola sorpresa ubriaca alla guida si mangia lo scontrino dell'etilometro
    Diciottenne di Mirandola sorpresa ubriaca alla guida si mangia lo scontrino dell'etilometro
    Lo strumento aveva certificato che c'era troppo alcol nel sangue (un tasso di 1,77, quando il limite è 0,5 grammi per litro)[...]
    Qualità dell'aria, calano le CO2
    Qualità dell'aria, calano le CO2
    Al via un nuovo piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima[...]
    Da Finale Emilia alla Nazionale di calcio, brava Eleonora Goldoni!
    Da Finale Emilia alla Nazionale di calcio, brava Eleonora Goldoni!
    Giocherà contro la Francia, la partita è in programma il 20 gennaio allo stadio Orange Vélodrome di Marsiglia. [...]
    E' più a est Bologna o Roma? E chi è più a nord, Trento o Aosta?
    E' più a est Bologna o Roma? E chi è più a nord, Trento o Aosta?
    La geografia dice una cosa, ma le mappe cognitive che abbiamo in testa possono trarre in inganno[...]
    Social, potrebbe costare caro a mamma o papà pubblicare foto dei figli
    Social, potrebbe costare caro a mamma o papà pubblicare foto dei figli
    L'ordinanza del Tribunale di Roma crea un precedente unico in Italia[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: