Camposanto, partito il percorso di partecipazione per le nuove scuole

1 2 3 scuola!

Al via il processo partecipato per le nuove scuole di Camposanto: l’altra sera l’amministrazione comunale di Camposanto ha presentato il percorso di partecipazione per le nuove scuole di Camposanto, istituendo un tavolo di negoziazione a garanzia della trasparenza e qualità del processo di coinvolgimento della cittadinanza.

“Camposanto ha pagato un prezzo molto alto ai sismi del Maggio 2012. Tra tutti i danni subiti dal patrimonio pubblico, severi sono stati quelli relativi al sistema dei servizi scolastici”. Si legge in una nota del Comune: “Un sistema riattivato in emergenza con scuole temporanee, che hanno consentito di riprendere a pieno regime l’attività già dall’autunno del 2012. Ora, passata l’emergenza, si deve pensare al futuro, della scuola e dei ragazzi, riorganizzando al meglio, in modo moderno e definitivo, l’intero sistema scolastico (scuola dell’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di primo grado).

“La scuola è un bene comune: pensare al suo futuro significa pensarci insieme, Amministrazione Comunale, docenti, alunni, famiglie, cittadini – sostiene Antonella Baldini, Sindaco di Camposanto – per questo l’Amministrazione Comunale ha pensato a un processo di partecipazione che possa coinvolgere tutti i cittadini sulle scelte da fare per riorganizzare il sistema dei servizi scolastici, con due obiettivi primari: COME realizzare le nuove scuole e DOVE realizzarle”.

Tre sono le ipotesi sulle quali i cittadini saranno chiamati ad esprimersi:

  • a) la scuola dell’infanzia e la scuola primaria (materna ed elementare) rimangono dove sono, riadattando gli spazi, mentre la scuola secondaria di primo grado (media) viene ricostruita nell’area delle ex scuole;
  • b) la scuola dell’infanzia (materna) rimane dove è ora, riadattando gli spazi, mentre primaria e secondaria di primo grado (elementare e media) vengono ricostruite su un’area urbana, in una zona di nuova (o recente) urbanizzazione, individuata come idonea da uno studio specifico attuato da esperti;
  • c) l’intero sistema dei servizi scolastici viene ricostruito su un’area urbana, in una zona di nuova (o recente) urbanizzazione, dalle caratteristiche idonee per creare un polo scolastico integrato.

Il percorso partecipato prevede diverse tappe:

  • a)verranno intervistati vari portatori di interesse;
  • b)verranno impegnati gli alunni in diversi laboratori per far loro esprimere l’idea di scuola che vorrebbero;
  • c)verranno coinvolti gli insegnanti e i genitori insieme;
  • d)infine, l’appuntamento più atteso: in una sessione di laboratorio partecipato di 3 ore, sabato 22 marzo alle ore 15 tutta la cittadinanza è chiamata a partecipare, per approfondire, confrontarsi ed esprimersi insieme in merito alle proposte, alle criticità e alle opportunità per il sistema scolastico camposantese del futuro.

Alla fine del percorso partecipato, verrà realizzato un report finale, consegnato all’Amministrazione, che verrà presentata ai cittadini in una serata pubblica conclusiva del percorso che, a quel punto, sarà stato un percorso condiviso da tutta la comunità”.

Sul Panaro on air

    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri

    Curiosità

    Feriti, curati e pronti a volare di nuovo: si liberano i pettirossi
    Feriti, curati e pronti a volare di nuovo: si liberano i pettirossi
    Appuntamento il 16 dicembre con cioccolata calda (per i bimbi) e con brulè (per i grandi)[...]
    Cagnolino in bilico sul ponte salvato dalla furia del fiume Secchia
    Cagnolino in bilico sul ponte salvato dalla furia del fiume Secchia
    La bestiola, dotata di microchip, è stata poi portata al sicuro al Canile in attesa di rintracciare il proprietario che risulta essere di Marano.[...]
    Fissate le prime dati dei concerti 2018 di Vasco Rossi
    Fissate le prime dati dei concerti 2018 di Vasco Rossi
    Si parte a giugno a Torino, Padova, Roma, Bari e Messina[...]
    Addio a Lando Fiorini, la voce di Roma dall'infanzia a Disvetro di Cavezzo e a Novi
    Addio a Lando Fiorini, la voce di Roma dall'infanzia a Disvetro di Cavezzo e a Novi
    Passò qui l'infanzia nei difficilissimi anni del Dopoguerra[...]
    Si innamora a prima vista e ora la cerca su Facebook
    Si innamora a prima vista e ora la cerca su Facebook
    Un govane di Quistello, dopo aver incrociato gli occhi con una coetanea di Carpi a una cena [...]
    Tuning al Motor Show, quando il sogno americano è made in... Crevalcore
    Tuning al Motor Show, quando il sogno americano è made in... Crevalcore
    Tra le curiosità del Motor Show, nel padiglione dedicato al tuning spiccava anche una Camaro anni '70 rivitalizzata da un'officina di Beni Comunali [...]
    Il vino rubato e sequestrato dato in dono alla Croce Rossa
    Il vino rubato e sequestrato dato in dono alla Croce Rossa
    Si tratta di oltre mille bottiglie che erano state trovate dalla Polizia in un furgone abbandonato sulla Canaletto[...]
    E nella piazza terremotata si addobba per le feste... la gru della ricostruzione
    E nella piazza terremotata si addobba per le feste... la gru della ricostruzione
    Accade a Mirandola con la gru del cantiere all'ombra del vecchio Municipio in piazza Costituente[...]
    Ponte dell'Immacolata, verso il tutto esaurito in Appennino
    Ponte dell'Immacolata, verso il tutto esaurito in Appennino
    Lo dicono le stime di Confesercenti Modena [...]
    Anas, Mit e Polizia di Stato: Al via la nuova campagna sulla sicurezza stradale con Francesco Gabbani
    Anas, Mit e Polizia di Stato: Al via la nuova campagna sulla sicurezza stradale con Francesco Gabbani
    In difesa degli utenti più vulnerabili: ciclisti, motociclisti, ciclomotoristi, pedoni. [...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: