“No tax area” ecco il comitato che la reclama

FRER0020111Ecco il comitato «No tax area per la bassa»: la sua costituzione sarà formalizzata comani sera a Bastiglia in un incontro presso il Borgo della Bastia. «Il comitato», spiega la portavoce Elisabetta Aldrovandi, che chiarisce anche la sua posizione relativamente all’impegno politico che porta avanti (leggi dopo, in questo articolo) «è nato dall’esigenza di dare corpo alle migliaia di voci che, spontaneamente, si sono unite aderendo al gruppo FB, nato due settimane fa proprio con l’intento di rivendicare per l’Emilia, così martoriata da terremoto e alluvione, la No Tax Area e lo stato di calamità.
Il gruppo conta circa 2300 iscritti, e già centinaia sono le persone che hanno sottoscritto l’adesione al Comitato».
«Non vogliamo finanziamenti o sospensioni dal pagamento dalle imposte,» spiega Antonio Spica, presidente del Comitato «ma il risarcimento del danno, ricercando altresì anche attraverso il ricorso alle Autorità Giudiziarie le eventuali cause che hanno provocato la rottura dell’argine, a partire da chi doveva garantire l’integrità per arrivare a chi forse, è stato incapace di gestire l’emergenza sin dalle prime ore».
« Chiediamo – spiega Marco Nora, co-fondatore del Comitato con esperienza tecnica nelle
ordinanze post terremoto – la no tax area o in subordine la Zona franca Urbana, rimborsi al 100 % dei danni subiti in tempi celeri; pretendiamo una gestione opposta a quella del post
sisma, dove, a distanza di 20 mesi è stato erogato meno del 10 per cento della somma stanziata. È altresì indispensabile la sospensione per almeno 12 mesi delle rate di mutuo, finanziamento e leasing, delle utenze; oltre, ovviamente, lo stanziamento immediato di somme per la messa in sicurezza del territorio, e azioni opportune dirette alla verifica e all’accertamento delle responsabilità».

Spiega l’avvocato Elisabetta Aldrovandi:
“Ho intrapreso questa iniziativa come privata cittadina, e il mio impegno del tutto privo di colore politico è stato riconosciuto da moltissime persone, tra cui tanti iscritti al gruppo FB, che di certo hanno idee diverse dalla mia.

Preciso che personalmente non ho subìto danni ingenti né con il terremoto, né con l’alluvione, ma, in entrambi i casi, mi sono adoperata da subito per dare una mano ai miei conterranei, perchè credo che chi, in un momento di difficoltà, ha avuto la fortuna di uscirne indenne, deve prodigarsi per gli altri. Ho studiato e spiegato a decine di cittadini le ordinanze commissariali post terremoto, ho preparato ordini del giorno e denunciato le storture del modo in cui è gestita la ricostruzione, senza, ovviamente, essere ascoltata da chi ha il potere di prendere le decisioni. Ora, con questo Comitato, desidero che i cittadini divengano finalmente consapevoli dei loro diritti, e che sia fatta chiarezza sulle cause e i responsabili di questa gravissima tragedia.

Chi mi accusa di strumentalizzazione facendo leva sulle mie idee politiche, o non ha argomenti seri per negare i nostri diritti, o ha la coscienza sporca, magari di fango. E’ come se, invece di discutere sul contenuto di un testo, mi fosse contestato il fatto che l’ho scritto di un colore, anzichè un altro. Io discuto del contenuto. La forma non ha importanza, e non intendo raccogliere questi biechi tentativi di deviare l’attenzione della gente dai temi che davvero contano, e per cui il nostro Comitato lavora con impegno e sacrificio. Gli Emiliani sono persone intelligenti: a loro interessano le azioni, i contenuti. E il coraggio di metterci la faccia.

Peraltro, e termino, non mi pare che altri comitati siano scevri da personalità di evidente appartenenza politica. Ma, sinceramente, non mi importa. Non sono abituata a valutare la credibilità di una persona dal partito che vota, ma da quello che dice, e, soprattutto, dalle sue azioni.”

Sul Panaro on air

    • WatchArresti nella Bassa per crimini legati allo stoccaggio irregolare dei rifiuti
    • WatchAimag, la presidente Monica Borghi parla di bilancio e delle prospettive di fusioni
    • WatchMinorenne deruba una donna con difficoltà motorie

    Curiosità

    Un premio per il nuovo libro di Rino Fattori, il Castaneda della Bassa
    Un premio per il nuovo libro di Rino Fattori, il Castaneda della Bassa
    Come faceva il noto scrittore peruviano che raccontava la sue avventure in sudamericane, il medico di Cavezzo con penna e foto descrive i suoi viaggi nelle terre dei Nativi.[...]
    Piazza Verdi e la storia delle panchine della discordia
    Piazza Verdi e la storia delle panchine della discordia
    Sono state installate da un paio di giorni e non sono certo passate inosservate[...]
    In vacanza da 40 anni sempre nello stesso albergo: un premio per Dotti di Mirandola e per i Frabetti di San Felice
    In vacanza da 40 anni sempre nello stesso albergo: un premio per Dotti di Mirandola e per i Frabetti di San Felice
    Le due famiglie della Bassa sono fedelissime della Riviera romagnola e il Comune di Cervia le ha premiate[...]
    Nuovo ponte di Bomporto, due aree pedonali per assistere al varo
    Nuovo ponte di Bomporto, due aree pedonali per assistere al varo
    La spettacolare operazione prende il via alle ore 9 per proseguire tutta la giornata [...]
    Giovani vengono stipendiati per stare in vacanza e divertirsi. E' "Il lavoro più bello del mondo"
    Giovani vengono stipendiati per stare in vacanza e divertirsi. E' "Il lavoro più bello del mondo"
    L'offerta di lavoro è proposta dal Silb di Rimini (l'associazione delle discoteche e delle sale da ballo), in collaborazione con Apt, Black marketing Guru e Confcommercio di Rimini[...]
    Bloccato a 15 metri d'altezza per ore, disavventura per un operaio
    Bloccato a 15 metri d'altezza per ore, disavventura per un operaio
    L'uomo ha cercato senza esito di richiamare l'attenzione di qualche passante o condomino.[...]
    Solidarietà, i bambini di Chernobyl in visita in Regione
    Solidarietà, i bambini di Chernobyl in visita in Regione
    Giornata di riflessione per fare il su accoglienza e prevenzione sanitaria attivati in Emilia-Romagna dopo l'incidente alla centrale nucleare di 31 anni fa. [...]
    A Bomporto si va in apnea per conoscere le immersioni sott'acqua
    A Bomporto si va in apnea per conoscere le immersioni sott'acqua
    Le lezioni pratiche si sono svolte anche nella piscina ad Y-40 di Montegrotto, la più profonda al mondo[...]
    Mirandolese va dai Carabinieri e si lamenta: "Questa marijuana è di cattiva qualità"
    Mirandolese va dai Carabinieri e si lamenta: "Questa marijuana è di cattiva qualità"
    È stato fermato in un posto di blocco a Carpi mentre era diretto in caserma [...]
    Combatte per i diritti dei disabili, ora è laureata: Elisa Bortolazzi è da 110 e lode
    Combatte per i diritti dei disabili, ora è laureata: Elisa Bortolazzi è da 110 e lode
    La giovane di San Felice sul Panaro, costretta sulla sedia a rotelle, realizza un obiettivo costato tanta fatica, sacrifici e battaglie[...]