Prosolidar illustra come nasce il finanziamento al progetto del PalaSagra a Rivara

ferdinando_ giglio_prosolidarSul progetto di PalaSagra a Rivara, frazione di San Felice, SulPanaro.net intervista Ferdinando Giglio, segretario generale della Fondazione Prosolidar

Domanda: Come è nata l’idea di finanziare il progetto del PalaSagra a Rivara?
Risposta: Il discorso è molto semplice, e le dinamiche locali di maggiore o minore gradimento al progetto francamente non le conoscevamo.
Così come è accaduto in altre situazioni, come ad esempio l’Aquila, abbiamo fatto una raccolta fondi mirata a dare sostegno a un progetto di ricostruzione nell’area terremotata della regione Emilia. Anche attraverso riferimenti che abbiamo a livello locale, abbiamo chiesto che ci venissero segnalati necessità particolari e progetti che avessero credibilità e solidità. Ne abbiamo vagliato di diversi e abbiamo scelto quello del Comitato Sagra.

D. Non è semplice raggiungervi, mi scusi se insisto. E’ improbabile che il Comitato Sagra vi abbia sottoposto il progetto via mail, giusto?

R- Certo che no, il progetto ci è stato sottoposto da rappresentanti sindacali bancari che si sono interessati a individuare progetti in loco, hanno fatto delle valutazioni ed effettuato una scrematura.

D. In base a che criterio è stato scelto proprio quel progetto e non altri?

R. Ci sembrava il più interessante tra tutti  per il suo concentrarsi sulla socialità e sull’aggregazione, è molto banale. Non volevamo prendere le parti di nessuno.

D. Che cos’è esattamente Prosolidar?

R.Prosolidar è una fondazione onlus ente bilaterale che nasce nel settore del credito bancario. Riceviamo contributi volontari da lavoratori e banche di questo settore.

D. Qual è il vostro referente politico?
Siamo lontani anni luce da qualsiasi collegamento o collocamento politico.

D. In base a quale progetto preventivo Prosolidar donerebbe i 936.000 euro?

R. C’è un progetto preventivo che ci è stato presentato, con un suo budget, con le previsioni dei reciprochi impegni, le scadenze. E’ previsto ci venga dato un report periodico dello stato dei lavori. Il finanziamento non è dato alla cieca. L’erogazione avviene per tranche in cui si finanzia la fase successiva solo se si è realizzato il passaggio precedente.

D. Perchè sul vostro sito web c’è scritto che i lavori sarebbero partiti a gennaio?

R. Ci è stato detto così dai nostri referenti territoriali. Se non partono i lavori non eroghiamo finanziamenti.

D. Quali sono stati i rapporti con il Comune di San Felice sul Panaro?

R. Rapporti normali, istituzionali. E’ stato sottoposto alla nostra attenzione per un eventuale finanziamento un progetto dell’Asp per i disabili, ma era un progetto troppo ampio e oneroso, dove erano coinvolti più attori. Noi comunque preferiamo finanziare cose in esclusiva. Per intendersi: a L’Aquila abbiamo finanziato il palazzetto dello sport che si chiama oggi PalaAngeli Prosolidar.

Sul Panaro on air

    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parlano i Carabinieri
    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parla la vicina di casa
    • WatchRis al lavoro a Finale Emilia per sospetto omicidio di una anziana

    Curiosità

    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    A settembre flessione del 7% dei veicoli totali, tranne al Nord + 3%[...]
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Come fare un prelibato cocktail con le erbe aromatiche[...]
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    E' il progetto della Regione che punta su una alternativa all'asfalto per il traffico merci[...]
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Fu bloccato visibilmente alticcio alle 4 del mattino, ma la pattuglia non aveva l'etilometro e quindi si dovette attendere l'arrivo di un'altra macchina.[...]
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    Tour assieme alle maestre Rita Cervellati, Maria Giacco, Antonella Diegoli e Barbara Petazzoni. A fare gli onori di casa, il comandante Alessandro Iacovelli.[...]
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    Nasce il progetto “Africanetti&Co” per valorizzare i deliziosi biscottini allo zabaione tipici di San Giovanni in Persiceto[...]
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    Saranno illuminat il Comune in via Giolitti, il palazzo municipale di piazza Costituente, la scuola “Montanari” e la torre di Radio Pico.[...]
    Cavallo a spasso in tangenziale, lo fermano i Vigili
    Cavallo a spasso in tangenziale, lo fermano i Vigili
    Nel bel mezzo dei caos dei lavori, è stato scoperto poco dopo mezzogiorno[...]
    E in Perù spuntano le figurine... Banini
    E in Perù spuntano le figurine... Banini
    L'ennesima contraffazione per un prodotto della storica azienda modenese in album peruviano. Sulle bustine compare il logo con il nome... taroccato[...]