San Felice, il Comune: “nessun progetto depositato per il PalaSagra. Se e quando ciò accadrà, ci sarà un incontro pubblico”

comune_san_felice“Viste le notizie e le voci che continuano a circolare, l’amministrazione ribadisce che in Municipio non ci sono progetti esecutivi, nè presentati, né in discussione” è l’esordio del comunicato stampa che giunge dall’amministrazione comunale di San Felice sul Panaro.

Il Comune interviene dopo il rincorrersi delle notizie che darebbero per imminente il varo dei cantieri per il progetto di PalaSagra finanziato dalla fondazione Prosolidar. Ma di concreto c’è poco, assicura il Comune. Il progetto esiste – assicurano da Prosolidar – ma non è stato depositato: passo assolutamente necessario per dare il via a quell’iter che porta un progetto edilizio al confronto e al voto in Consiglio comunale.

“Ad oggi – prosegue la nota – presso l’ufficio protocollo del Comune di San Felice sul Panaro non è depositato nessun progetto esecutivo relativo al progetto di Prosolidar Onlus a Rivara. 

Tra l’altro il cittadino fonte della notizia (ci si riferisce a un cittadino che ha rilasciato una intervista a un quotidiano spiegando che i cantieri aprono tra due mesi, Ndr) dovrebbe anche saperlo visto che gli è stato risposto in modo ufficiale dalla responsabile alla trasparenza del Comune di San Felice.

L’ultimo incontro con Prosolidar Onlus risale a giugno 2013 e da allora non abbiamo ricevuto alcuna notizia dettagliata.

Sia Prosolidar che il Comitato Sagra sanno che il progetto esecutivo dovrà passare per il Consiglio Comunale, come da normativa urbanistica vigente.

L’amministrazione comunale ribadisce ancora una volta, come fatto negli incontri pubblici con i cittadini, che la struttura deve essere pubblica e condivisa in modo da soddisfare le esigenze del territorio.

Ricordiamo inoltre che il Sindaco si è impegnato nell’ultima serata a Rivara a convocare un ulteriore incontro pubblico nel caso pervenga il progetto”.

Sul Panaro on air

    • WatchArresti nella Bassa per crimini legati allo stoccaggio irregolare dei rifiuti
    • WatchAimag, la presidente Monica Borghi parla di bilancio e delle prospettive di fusioni
    • WatchMinorenne deruba una donna con difficoltà motorie

    Curiosità

    Al via lo studio sulle tartughe esotiche che vivono in città
    Al via lo studio sulle tartughe esotiche che vivono in città
    Si ricorda che, proprio per limitare i danni che questa specie arreca alla fauna locale è vietato liberare la fauna esotica (come dispone l’art.8 della Legge regionale 5/2005). [...]
    La signora Maria, "la bustera", compie cento anni
    La signora Maria, "la bustera", compie cento anni
    Si festeggia un secolo di vita per questa nota commerciante[...]
    San Prospero a Italia Gioca porta la bandiera dell'Emilia-Romagna
    San Prospero a Italia Gioca porta la bandiera dell'Emilia-Romagna
    Il gruppo di ragazze e ragazzi volerà a Cagliari e ha avuto l'onore di essere scelto a rappresentare l'intera regione[...]
    Disabile rimane bloccata in ascensore al cimitero
    Disabile rimane bloccata in ascensore al cimitero
    La signora era in visita, è stata salvata dalla figlia che è riuscita ad avvisare col telefonino[...]
    Prende forma ad Accumoli il centro commerciale donato dai negozianti di Cavezzo
    Prende forma ad Accumoli il centro commerciale donato dai negozianti di Cavezzo
    Le strutture che si trovavano in piazza Martiri diverranno il cuore commerciale della rinascita di questo paese del Centro Italia [...]
    Compriamo sempre più on line, i postini ci han portato 400 mila pacchi in pochi mesi
    Compriamo sempre più on line, i postini ci han portato 400 mila pacchi in pochi mesi
    Il portalettere, punto di riferimento insostituibile per le comunità locali sta cambiando il proprio ruolo di pari passo alle nuove abitudini di consumo. [...]
    La carta aziendale usata per comprare bambole gonfiabili
    La carta aziendale usata per comprare bambole gonfiabili
    Scoperta una truffa informatica ai danni di una impresa di Carpi[...]
    Spacciatrice di droga si trasferisce a Mirandola e viene arrestata
    Spacciatrice di droga si trasferisce a Mirandola e viene arrestata
    La giovane, che ha 28 anni ed è di Carpi, è ora in carcere dove dovrà scontare tre anni e nove mesi[...]