A Novi “Asciughiamoci”: sport e gastronomia per le popolazioni alluvionate

agricoltura alluvione modena 2014Il 5 e 6 aprile a Novi c’è “Asciughiamoci!”, dodici le associazioni del territorio novese che, in collaborazione con la ProLoco “A. Boccaletti”, organizzeranno tornei di calcetto, tennis, poker sportivo, dimostrazioni di abilità, momenti di intrattenimento ed eventi gastronomici, per raccogliere fondi da destinarsi alle popolazioni alluvionate della Provincia di Modena e della Sardegna.

La maratona di raccolta fondi, che ufficialmente inizierà il 29 marzo con la partenza dei primi tornei, si concluderà in una due giorni di sport, spettacoli, dimostrazioni e gastronomia previsti per il 5 e 6 aprile presso il centro sportivo “I Campetti” di Novi di Modena e la Palestra Comunale “Monia Franciosi”.

Il progetto vede una stretta collaborazione tra numerose associazioni con finalità ed ambiti di intervento molto diversi. Saranno le associazioni ANESER, Basket Novi e A.C.Novi a curare gli eventi sportivi, mentre la ristorazione sarà affidata ai veterani della forchetta con l’associazione Butasù e le sue classiche grigliate della Festa della Birra, il Gruppo Trattoristi con la tradizionale polentata (organizzata da diversi anni in occasione della Fiera di Ottobre) ed il famoso risotto della mondina proposto dal Coro in più occasioni.

La neonata associazione ludica “Novi Texas Holdem” curerà il torneo di beneficenza di poker sportivo mentre le associazioni Cinquepuntonovi, ANPI, Campo Angelina, Com. Orga “Monia Franciosi”, ARCI Contromano si occuperanno della logistica e della gestione delle attrezzature e delle risorse.

All’interno della manifestazione sono previste alcune partecipazioni a carattere sportivo tra cui spicca il pomeriggio di allenamento aperto a tutti in collaborazione con la Coop. Sociale Nazareno e la scuola di Karate Aneser-Leoni Team; inoltre è previsto un intervento di Emanuela Ori, Dirigente della Polizia di Carpi,  sul tema del bullismo e femminicidio.

“E’ la prima volta che tante associazioni collaborano tra loro per organizzare ex novo un evento benefico” spiega Branchini Lia, Presidente dell’Aneser e tra i promotori del progetto “L’esperienza del terremoto ha insegnato a tutti noi sia l’utilità della solidarietà verso coloro che sono colpiti da calamità naturali che l’importanza del lavorare insieme per raggiungere un obiettivo comune”. “Inoltre mi piace pensare che i cittadini novesi, sostenuti da tutta Italia nell’affrontare l’emergenza post-sisma, si attivino per aiutare a loro volta coloro che sono in difficoltà” continua la Presidente “Perchè qui, nonostante le mille difficoltà passate e presenti, c’è ancora tanta gente che ha voglia di fare, di impegnarsi in un progetto e di collaborare con gli altri per promuovere il proprio territorio ed aiutare chi, in questo momento, sta attraversando difficoltà che purtroppo conosciamo molto bene”.

Sul Panaro on air

    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parlano i Carabinieri
    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parla la vicina di casa
    • WatchRis al lavoro a Finale Emilia per sospetto omicidio di una anziana

    Curiosità

    Pensionato trova una bomba a mano e la porta dai Carabinieri
    Pensionato trova una bomba a mano e la porta dai Carabinieri
    Comportamento molto pericoloso. Sono intervenuti gli artificieri[...]
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    A settembre flessione del 7% dei veicoli totali, tranne al Nord + 3%[...]
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Come fare un prelibato cocktail con le erbe aromatiche[...]
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    E' il progetto della Regione che punta su una alternativa all'asfalto per il traffico merci[...]
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Fu bloccato visibilmente alticcio alle 4 del mattino, ma la pattuglia non aveva l'etilometro e quindi si dovette attendere l'arrivo di un'altra macchina.[...]
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    Tour assieme alle maestre Rita Cervellati, Maria Giacco, Antonella Diegoli e Barbara Petazzoni. A fare gli onori di casa, il comandante Alessandro Iacovelli.[...]
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    Nasce il progetto “Africanetti&Co” per valorizzare i deliziosi biscottini allo zabaione tipici di San Giovanni in Persiceto[...]
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    Saranno illuminat il Comune in via Giolitti, il palazzo municipale di piazza Costituente, la scuola “Montanari” e la torre di Radio Pico.[...]
    Cavallo a spasso in tangenziale, lo fermano i Vigili
    Cavallo a spasso in tangenziale, lo fermano i Vigili
    Nel bel mezzo dei caos dei lavori, è stato scoperto poco dopo mezzogiorno[...]