Al via il concorso Dab5 per giovani designer

FRER0012948È iniziato il cammino della quinta edizione del concorso per giovani designer “Dab” (Design per Art e Bookshop), promossa da Gai (Associazione per il Circuito dei Giovani artisti italiani) e realizzata dall’ufficio “Giovani d’Arte” del Comune di Modena. Il concorso ha lo scopo di favorire la progettazione e produzione di oggetti d’arte e di design a opera di giovani artisti italiani, da destinare alla vendita negli artshop e bookshop dei musei, attraverso la creazione di vetrine nazionali e internazionali per la presentazione dei prototipi, e la promozione di condizioni adeguate per la loro successiva produzione e commercializzazione.

Il percorso del progetto prevede una prima selezione di prototipi che sarà oggetto della pubblicazione del catalogo Dab5, di esposizioni in Italia e all’estero e la successiva, eventuale individuazione tra questi, di alcuni oggetti che saranno autoprodotti dagli autori e promossi nell’ambito del progetto “Dab”.

Possono partecipare al concorso artisti, designer, artigiani-artisti, studenti, under 35 anni, di nazionalità italiana o con la residenza in Italia da almeno un anno alla data di presentazione della domanda. I candidati dovranno presentare entro il 17 maggio 2014 il materiale richiesto sul bando, pubblicato sul sito di Giovani d’Arte (www.comune.modena.it/gioarte).

Una commissione di esperti e operatori del settore selezionerà, tra i candidati, gli autori delle opere ritenute più originali, significative e qualitativamente valide anche in relazione a requisiti di fattibilità e al rapporto qualità-prezzo. I prototipi parteciperanno all’esposizione Dab5 che si svolgerà a Modena e quindi in altre sedi espositive di rilievo nazionale, e saranno pubblicati sul catalogo di mostra.

La Commissione assegnerà inoltre un “Premio speciale MiBACT – Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo”, all’autore del progetto più significativo riguardante la sezione “Dab – patrimonio culturale”. Compatibilmente con le disponibilità finanziarie sarà sostenuta a favore del designer la produzione, in un numero di copie che sarà valutato in relazione ai costi di produzione, di un prodotto che sarà diffuso a scopo promozionale attraverso i canali del MiBACT e degli enti promotori. MiBACT, Gai e Comune di Modena si riservano di individuare progetti di gadget per i loro scopi promozionali, commissionandone la produzione direttamente agli autori.

Per informazioni e per la consegna dei materiali occorre rivolgersi a: Giovani d’Arte, settore Cultura, Comune di Modena, via Galaverna 8, tel. 059 2032604, dal martedì al venerdì dalle 8.30 alle 13; al lunedì e al giovedì dalle 14.30 alle 17,30. Sito web www.comune.modena.it/gioarte – email giovanidarte@comune.modena.it.

L’iniziativa, nel corso delle edizioni precedenti, ha riscosso notevoli consensi tra gli addetti ai lavori e ha promosso diversi eventi pubblici. Si sono realizzate, dal 2006, esposizioni dei prototipi in sedi prestigiose: alla Galleria civica di Modena, al Palazzo delle Esposizioni di Roma, a Castel Sant’Elmo di Napoli, al “Macef” di Milano, a “Bologna Licensing Trade Fair” alla Fiera di Bologna, al “Mef Museo Enzo Ferrari” di Modena, al “Maxxi” Museo delle arti del XXI secolo di Roma e all’Istituto Italiano di Cultura di Budapest.

Le Linee di prodotti “Dab” sono state presentate alla “Triennale” di Milano, a “Museum Expressions” di Parigi e a “Open Design Italia” a Venezia.

“Dab” rientra nella convenzione Progetto “De.Mo. – sostegno al nuovo design e alla mobilità”, siglata tra Gai e Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (MiBACT) – Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee / Servizio architettura e arte contemporanee e Direzione generale per la valorizzazione del patrimonio culturale / Servizio valorizzazione del patrimonio culturale programmazione e bilancio.

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Arriva il wifi gratuito al Policlinico e a Baggiovara
    Arriva il wifi gratuito al Policlinico e a Baggiovara
    Al Policlinico la copertura è già attiva in tutti gli edifici ospedalieri, mentre all’Ospedale Baggiovara al momento è limitata ai reparti situati al secondo e terzo piano[...]
    Ubriaco stacca con un morso un dito ad un buttafuori
    Ubriaco stacca con un morso un dito ad un buttafuori
    Voleva entrare a tutti i costi in discoteca[...]
    Per Vasco Rossi le chiavi della città di Modena
    Per Vasco Rossi le chiavi della città di Modena
    Grande emozione per il rocker: "Alla fine di tutto o all’inizio di tutto ringrazio comunque sempre il cielo e la chitarra“[...]
    E' la scrittrice italiana che ha venduto più ebook nel 2017. Ed è della Bassa: Felicia Kingsley
    E' la scrittrice italiana che ha venduto più ebook nel 2017. Ed è della Bassa: Felicia Kingsley
    "Matrimonio di convenienza" nasce dalle lunghe file sulla Canaletto e dai giri in più fatti quando ponte Motta era chiuso. [...]
    Benji e Fede in visita ai bambini ricoverati in ospedale
    Benji e Fede in visita ai bambini ricoverati in ospedale
    I due cantanti - molto amati dai giovani - hanno cantato in reparto al Policlinico[...]
    Diciottenne di Mirandola sorpresa ubriaca alla guida si mangia lo scontrino dell'etilometro
    Diciottenne di Mirandola sorpresa ubriaca alla guida si mangia lo scontrino dell'etilometro
    Lo strumento aveva certificato che c'era troppo alcol nel sangue (un tasso di 1,77, quando il limite è 0,5 grammi per litro)[...]
    Qualità dell'aria, calano le CO2
    Qualità dell'aria, calano le CO2
    Al via un nuovo piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima[...]
    Da Finale Emilia alla Nazionale di calcio, brava Eleonora Goldoni!
    Da Finale Emilia alla Nazionale di calcio, brava Eleonora Goldoni!
    Giocherà contro la Francia, la partita è in programma il 20 gennaio allo stadio Orange Vélodrome di Marsiglia. [...]
    E' più a est Bologna o Roma? E chi è più a nord, Trento o Aosta?
    E' più a est Bologna o Roma? E chi è più a nord, Trento o Aosta?
    La geografia dice una cosa, ma le mappe cognitive che abbiamo in testa possono trarre in inganno[...]
    Social, potrebbe costare caro a mamma o papà pubblicare foto dei figli
    Social, potrebbe costare caro a mamma o papà pubblicare foto dei figli
    L'ordinanza del Tribunale di Roma crea un precedente unico in Italia[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: