Gas Rivara, Movimento 5 Stelle: “il confronto è in Tribunale”

“Un’ altra tappa nel lungo percorso dell’iter autorizzativo sul deposito Gas Rivara”. E’ il titolo del memorandum che il Movimento 5 Stelle affida alla stampa per invocare attenzione su quel che potrebbe accadere nella Bassa. Ecco il testo integrale.
La firma è quella del Movimento 5 stelle area Nord. “Il 19 febbraio 2014 il Ministero dell’ambiente ha disposto l’archiviazione dell’istanza di pronuncia di compatibilità ambientale rilasciato ad Indipendent Gas Management srl  nel 2006 per lo stoccaggio gas a Rivara.
Il Movimento 5 Stelle ritiene doveroso, per rispetto nei confronti degli abitanti di queste
zone, anticipare la notizia di questo recente provvedimento amministrativo che, come
già accaduto lo scorso anno quando il ministero dello sviluppo economico rigettava
l’istanza di rilascio della concessione, potrebbe essere strumentalizzato a breve a scopi
di propaganda elettorale.
Non è purtroppo la parola fine, il pericolo scampato, la definitiva scomparsa del rischio
che il deposito venga realizzato.

È invece solo un’altra tappa di un lungo percorso, si tratta di un semplice provvedimento
che il ministero ha adottato quasi come atto dovuto e per ragioni formali al fine di
chiarire che un precedente atto del 2006 è appunto “archiviato”.
Nulla di decisivo purtroppo, perché sappiamo che Rivara Gas Storage ha ricorso al Tar
contro i dinieghi ricevuti già in precedenza e presumibilmente altrettanto si appresta a
fare oggi, lasciando inalterata la vicenda nello stato in cui si trova, nelle mani dei giudici
amministrativi i quali sono oggi gli unici a poter decidere le sorti del progetto.

Tre attivisti del M5S locale sono entrati nella partita giudiziaria con un ricorso
straordinario al Capo dello Stato già nel febbraio del 2013, contro la positiva valutazione
di impatto ambientale del 2012. Saremo quindi anche davanti ai giudici comunque in
tutte le sedi, a difendere il nostro territorio.
Non così per il PD locale, forse a causa delle contraddizioni ed ambiguità di anni e anni
di un’insana ed ambivalente azione politica, divisa tra lobbies, presunti “interessi
nazionali” e gestione del consenso locale.
In tribunale non sono voluti entrare, quando questo ora è il luogo dello scontro, il luogo
in cui far valere il diritto alla sicurezza dei cittadini.
Non c’è alcuna necessità di megadepositi di gas, l’Italia ha già ora una
sovrapproduzione energetica, c’è invece bisogno di prevenzione e messa in sicurezza
del territorio, di tutela dell’ambiente, come ci hanno insegnato i terremoti di maggio
2012 e la recente alluvione. Questa è la prima grande opera di cui ha bisogno il paese,
per questo il M5S si sta battendo sia a livello locale che in sede parlamentare”.

Sul Panaro on air

    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parlano i Carabinieri
    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parla la vicina di casa
    • WatchRis al lavoro a Finale Emilia per sospetto omicidio di una anziana

    Curiosità

    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    A settembre flessione del 7% dei veicoli totali, tranne al Nord + 3%[...]
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Come fare un prelibato cocktail con le erbe aromatiche[...]
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    E' il progetto della Regione che punta su una alternativa all'asfalto per il traffico merci[...]
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Fu bloccato visibilmente alticcio alle 4 del mattino, ma la pattuglia non aveva l'etilometro e quindi si dovette attendere l'arrivo di un'altra macchina.[...]
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    Tour assieme alle maestre Rita Cervellati, Maria Giacco, Antonella Diegoli e Barbara Petazzoni. A fare gli onori di casa, il comandante Alessandro Iacovelli.[...]
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    Nasce il progetto “Africanetti&Co” per valorizzare i deliziosi biscottini allo zabaione tipici di San Giovanni in Persiceto[...]
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    Saranno illuminat il Comune in via Giolitti, il palazzo municipale di piazza Costituente, la scuola “Montanari” e la torre di Radio Pico.[...]
    Cavallo a spasso in tangenziale, lo fermano i Vigili
    Cavallo a spasso in tangenziale, lo fermano i Vigili
    Nel bel mezzo dei caos dei lavori, è stato scoperto poco dopo mezzogiorno[...]
    E in Perù spuntano le figurine... Banini
    E in Perù spuntano le figurine... Banini
    L'ennesima contraffazione per un prodotto della storica azienda modenese in album peruviano. Sulle bustine compare il logo con il nome... taroccato[...]