Lavoro, un aiuto per trovarlo rivolto alle donne. Mercoledì workshop a Modena

donne_trovare_lavoroImparare a compilare un curriculum vitae e a leggere una busta paga; orientarsi tra le tante tipologie di contratto e conoscere incentivi e opportunità per l’occupazione femminile e giovanile e per ricollocarsi professionalmente; riconoscere le discriminazioni salariali e di genere. Sono alcune delle possibilità offerte da “La vie en rose”, una giornata di orientamento al lavoro attraverso workshop e incontri con esperti che si svolgerà mercoledì 5 marzo, dalle 9,30 alle 12,30, alla Facoltà di Giurisprudenza di Modena (in via San Geminiano 3). L’iniziativa, di ambito nazionale, programmata contemporaneamente anche a Roma e Bari, è proposta dalla Consigliera di parità nazionale, dal ministero del Lavoro e dall’Ordine dei consulenti del lavoro in collaborazione con la Provincia di Modena e l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia.

«La scelta del mese di marzo, mese tradizionalmente dedicato alle donne, non è casuale – spiega Barbara Maiani, consigliera provinciale di parità – noi però abbiamo scelto di non fare una giornata celebrativa ma di proporre un sostegno concreto alle donne e ai giovani per aiutarli a capire quali sono gli strumenti a disposizione per entrare e muoversi con maggior sicurezza e consapevolezza nel mondo del lavoro».

La giornata è organizzata in tanti workshop tenuti da esperti della Direzione territoriale del lavoro e dei Centri per l’impiego, dalla stessa consigliera di parità e da consulenti del lavoro e docenti universitari che saranno a disposizione del pubblico per dare indicazioni concrete, rispondere a domande e risolvere dubbi.

«L’assessorato alle Pari opportunità ha aderito da subito all’iniziativa – commenta l’assessore provinciale Marcella Valentini – dal momento che per noi la conoscenza è lo strumento prioritario per orientare le donne nella scelta del proprio lavoro, autonomo o dipendente che sia. E sappiamo bene che per il nostro territorio il lavoro ha sempre rappresentato per le donne la principale via di un’emancipazione che è stata determinante per la crescita del nostro tessuto economico e culturale».

«La disoccupazione giovanile femminile in provincia – aggiunge Cristina Ceretti, assessore provinciale al Lavoro – è al 33 per cento, rispetto al 15 di quella giovanile maschile. Mostrando sempre il dato accorpato si fa un torto alla realtà: le giovani donne sono le più esposte alla fragilità del nostro tempo, nonostante abbiano un’istruzione più elevata e sia dimostrato che sono ormai indispensabili per il mercato del lavoro».

“La vie en rose” prenderà il via alle 9,30 con la presentazione della giornata. Dalle 10,15 si apriranno i workshop tematici che tratteranno di ruolo e funzioni della Consigliera di parità; lavoro irregolare e discriminazioni salariali; lavoro flessibile e principali tipologie contrattuali; incentivi per l’occupazione femminile e giovanile; servizi di inserimento lavorativo e ricollocazione professionale; agevolazioni per la start up e creazione di nuove imprese; la ricerca del lavoro nell’era digitale; istruzioni per affrontare un colloquio di lavoro e scrivere un curriculum vitae vincente; tirocini curricolari e di orientamento.

 

Ecco il programma della giornata: La vie en rose-programma definitivo (1)

Sul Panaro on air

    • WatchArresti nella Bassa per crimini legati allo stoccaggio irregolare dei rifiuti
    • WatchAimag, la presidente Monica Borghi parla di bilancio e delle prospettive di fusioni
    • WatchMinorenne deruba una donna con difficoltà motorie

    Curiosità

    Prende forma ad Accumoli il centro commerciale donato dai negozianti di Cavezzo
    Prende forma ad Accumoli il centro commerciale donato dai negozianti di Cavezzo
    Le strutture che si trovavano in piazza Martiri diverranno il cuore commerciale della rinascita di questo paese del Centro Italia [...]
    Compriamo sempre più on line, i postini ci han portato 400 mila pacchi in pochi mesi
    Compriamo sempre più on line, i postini ci han portato 400 mila pacchi in pochi mesi
    Il portalettere, punto di riferimento insostituibile per le comunità locali sta cambiando il proprio ruolo di pari passo alle nuove abitudini di consumo. [...]
    La carta aziendale usata per comprare bambole gonfiabili
    La carta aziendale usata per comprare bambole gonfiabili
    Scoperta una truffa informatica ai danni di una impresa di Carpi[...]
    Spacciatrice di droga si trasferisce a Mirandola e viene arrestata
    Spacciatrice di droga si trasferisce a Mirandola e viene arrestata
    La giovane, che ha 28 anni ed è di Carpi, è ora in carcere dove dovrà scontare tre anni e nove mesi[...]
    Arrivano poltrone e divano per la sala d'attesa del Comune di Finale ma... è proibito sedersi
    Arrivano poltrone e divano per la sala d'attesa del Comune di Finale ma... è proibito sedersi
    La situazione nel resto della sala non è migliore. L'ascensore risulta fuori servizio e la finestra rotta[...]
    Paese che vai, assistenza che trovi. I consigli Ausl per chi va in vacanza all'estero
    Paese che vai, assistenza che trovi. I consigli Ausl per chi va in vacanza all'estero
    Nei Paesi extra UE o non convenzionati con l'Italia, i cittadini sono tenuti a pagare in proprio le spese mediche (spesso notevolmente elevate) [...]
    Porta il cane a passeggio e trova un pericoloso varano
    Porta il cane a passeggio e trova un pericoloso varano
    Il rettile, la cui detenzione è vietata, era lungo 70 centimetri[...]
    Un premio per il nuovo libro di Rino Fattori, il Castaneda della Bassa
    Un premio per il nuovo libro di Rino Fattori, il Castaneda della Bassa
    Come faceva il noto scrittore peruviano che raccontava la sue avventure in sudamericane, il medico di Cavezzo con penna e foto descrive i suoi viaggi nelle terre dei Nativi.[...]
    Piazza Verdi e la storia delle panchine della discordia
    Piazza Verdi e la storia delle panchine della discordia
    Sono state installate da un paio di giorni e non sono certo passate inosservate[...]
    In vacanza da 40 anni sempre nello stesso albergo: un premio per Dotti di Mirandola e per i Frabetti di San Felice
    In vacanza da 40 anni sempre nello stesso albergo: un premio per Dotti di Mirandola e per i Frabetti di San Felice
    Le due famiglie della Bassa sono fedelissime della Riviera romagnola e il Comune di Cervia le ha premiate[...]