Lavoro, un aiuto per trovarlo rivolto alle donne. Mercoledì workshop a Modena

donne_trovare_lavoroImparare a compilare un curriculum vitae e a leggere una busta paga; orientarsi tra le tante tipologie di contratto e conoscere incentivi e opportunità per l’occupazione femminile e giovanile e per ricollocarsi professionalmente; riconoscere le discriminazioni salariali e di genere. Sono alcune delle possibilità offerte da “La vie en rose”, una giornata di orientamento al lavoro attraverso workshop e incontri con esperti che si svolgerà mercoledì 5 marzo, dalle 9,30 alle 12,30, alla Facoltà di Giurisprudenza di Modena (in via San Geminiano 3). L’iniziativa, di ambito nazionale, programmata contemporaneamente anche a Roma e Bari, è proposta dalla Consigliera di parità nazionale, dal ministero del Lavoro e dall’Ordine dei consulenti del lavoro in collaborazione con la Provincia di Modena e l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia.

«La scelta del mese di marzo, mese tradizionalmente dedicato alle donne, non è casuale – spiega Barbara Maiani, consigliera provinciale di parità – noi però abbiamo scelto di non fare una giornata celebrativa ma di proporre un sostegno concreto alle donne e ai giovani per aiutarli a capire quali sono gli strumenti a disposizione per entrare e muoversi con maggior sicurezza e consapevolezza nel mondo del lavoro».

La giornata è organizzata in tanti workshop tenuti da esperti della Direzione territoriale del lavoro e dei Centri per l’impiego, dalla stessa consigliera di parità e da consulenti del lavoro e docenti universitari che saranno a disposizione del pubblico per dare indicazioni concrete, rispondere a domande e risolvere dubbi.

«L’assessorato alle Pari opportunità ha aderito da subito all’iniziativa – commenta l’assessore provinciale Marcella Valentini – dal momento che per noi la conoscenza è lo strumento prioritario per orientare le donne nella scelta del proprio lavoro, autonomo o dipendente che sia. E sappiamo bene che per il nostro territorio il lavoro ha sempre rappresentato per le donne la principale via di un’emancipazione che è stata determinante per la crescita del nostro tessuto economico e culturale».

«La disoccupazione giovanile femminile in provincia – aggiunge Cristina Ceretti, assessore provinciale al Lavoro – è al 33 per cento, rispetto al 15 di quella giovanile maschile. Mostrando sempre il dato accorpato si fa un torto alla realtà: le giovani donne sono le più esposte alla fragilità del nostro tempo, nonostante abbiano un’istruzione più elevata e sia dimostrato che sono ormai indispensabili per il mercato del lavoro».

“La vie en rose” prenderà il via alle 9,30 con la presentazione della giornata. Dalle 10,15 si apriranno i workshop tematici che tratteranno di ruolo e funzioni della Consigliera di parità; lavoro irregolare e discriminazioni salariali; lavoro flessibile e principali tipologie contrattuali; incentivi per l’occupazione femminile e giovanile; servizi di inserimento lavorativo e ricollocazione professionale; agevolazioni per la start up e creazione di nuove imprese; la ricerca del lavoro nell’era digitale; istruzioni per affrontare un colloquio di lavoro e scrivere un curriculum vitae vincente; tirocini curricolari e di orientamento.

 

Ecco il programma della giornata: La vie en rose-programma definitivo (1)

Sul Panaro on air

    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parlano i Carabinieri
    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parla la vicina di casa
    • WatchRis al lavoro a Finale Emilia per sospetto omicidio di una anziana

    Curiosità

    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    A settembre flessione del 7% dei veicoli totali, tranne al Nord + 3%[...]
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Come fare un prelibato cocktail con le erbe aromatiche[...]
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    E' il progetto della Regione che punta su una alternativa all'asfalto per il traffico merci[...]
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Fu bloccato visibilmente alticcio alle 4 del mattino, ma la pattuglia non aveva l'etilometro e quindi si dovette attendere l'arrivo di un'altra macchina.[...]
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    Tour assieme alle maestre Rita Cervellati, Maria Giacco, Antonella Diegoli e Barbara Petazzoni. A fare gli onori di casa, il comandante Alessandro Iacovelli.[...]
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    Nasce il progetto “Africanetti&Co” per valorizzare i deliziosi biscottini allo zabaione tipici di San Giovanni in Persiceto[...]
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    Saranno illuminat il Comune in via Giolitti, il palazzo municipale di piazza Costituente, la scuola “Montanari” e la torre di Radio Pico.[...]
    Cavallo a spasso in tangenziale, lo fermano i Vigili
    Cavallo a spasso in tangenziale, lo fermano i Vigili
    Nel bel mezzo dei caos dei lavori, è stato scoperto poco dopo mezzogiorno[...]
    E in Perù spuntano le figurine... Banini
    E in Perù spuntano le figurine... Banini
    L'ennesima contraffazione per un prodotto della storica azienda modenese in album peruviano. Sulle bustine compare il logo con il nome... taroccato[...]