Rifiuti infettivi: sono 32 mila tonnellate in Emilia-Romagna. Ma non sterilizzandoli, smaltirli costa molto di più. Interrogazione in Regione del Movimento 5 Stelle

rifiuti_infettiviSecondo il report 2013 “La Gestione dei rifiuti in Emilia-Romagna” elaborato dalla Regione Emilia-Romagna e da Arpa Emilia-Romagna, i rifiuti infettivi prodotti nel 2011 nella nostra Regione ammontano a circa 32.000 tonnellate. Sempre secondo lo stesso rapporto, nonostante rappresentino il 27% dei rifiuti ospedalieri prodotti, essi incidono per ben il 60% nei costi di smaltimento dei rifiuti sanitari. Accade perchè non sono sterilizzati. Una azione interrogazione del Movimento 5 Stelle in regione chiede le ragioni di questa scelta.
“Nel nostro paese – spiega il consigliere Andrea De Franceschi –  esiste la migliore tecnologia per sterilizzare i rifiuti ospedalieri infettivi, ma queste macchine sono in funzione solo in pochissimi ospedali italiani e, a quanto ci risulta, nessuna struttura pubblica della nostra regione le ha installate.
Il rifiuto sterilizzato si può smaltire come assimilato a rifiuto urbano (e dunque al costo dell’urbano) oppure è utilizzabile come Combustibile da Rifiuto, riducendo drasticamente il costo di smaltimento a pochi centesimi di euro. Inoltre può essere stoccato per lunghi periodi (fino a 3 mesi) in quanto inerte, ed è ridotto di peso e di volume, per cui si riduce il costo dei trasporti speciali e i pericoli d’inquinamento legati a percolamento e discariche abusive. In pratica evita, di fatto, che dall’ospedale esca rifiuto infetto.
Eppure, la sterilizzazione dei rifiuti infettivi direttamente sul posto consente sia l’abbattimento dei costi, sia la riduzione dei danni ambientali conseguenti ai trasporti e i trattamenti esterni, sia una più oculata e corretta gestione dei rifiuti ospedalieri con una raccolta differenziata al punto di generazione.
Perché questo non succede?
Vogliamo vederci chiaro. Non sarà che si evita il processo di sterilizzazione per questo è ovviamente osteggiato dai grandi colossi delle imprese di smaltimento? Non sarà che il business del trasporto e dello smaltimento dei rifiuti infettivi è troppo vantaggioso per gli smaltitori, per abbatterlo con tecniche moderne e meno inquinanti come la sterilizzazione?
Abbiamo dunque chiesto alla Regione per quale motivo le strutture sanitarie pubbliche non siano dotate di macchine per la sterilizzazione dei rifiuti sanitari infetti e se siano in previsione, per abbattere gli elevati costi di smaltimento di questi rifiuti, piani per la dotazione di macchine per la sterilizzazione nelle strutture sanitarie pubbliche e private”

Leggi il testo completo della interrogazione: interrogazione rifiuti infettivi

Sul Panaro on air

    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri

    Curiosità

    Feriti, curati e pronti a volare di nuovo: si liberano i pettirossi
    Feriti, curati e pronti a volare di nuovo: si liberano i pettirossi
    Appuntamento il 16 dicembre con cioccolata calda (per i bimbi) e con brulè (per i grandi)[...]
    Cagnolino in bilico sul ponte salvato dalla furia del fiume Secchia
    Cagnolino in bilico sul ponte salvato dalla furia del fiume Secchia
    La bestiola, dotata di microchip, è stata poi portata al sicuro al Canile in attesa di rintracciare il proprietario che risulta essere di Marano.[...]
    Fissate le prime dati dei concerti 2018 di Vasco Rossi
    Fissate le prime dati dei concerti 2018 di Vasco Rossi
    Si parte a giugno a Torino, Padova, Roma, Bari e Messina[...]
    Addio a Lando Fiorini, la voce di Roma dall'infanzia a Disvetro di Cavezzo e a Novi
    Addio a Lando Fiorini, la voce di Roma dall'infanzia a Disvetro di Cavezzo e a Novi
    Passò qui l'infanzia nei difficilissimi anni del Dopoguerra[...]
    Si innamora a prima vista e ora la cerca su Facebook
    Si innamora a prima vista e ora la cerca su Facebook
    Un govane di Quistello, dopo aver incrociato gli occhi con una coetanea di Carpi a una cena [...]
    Tuning al Motor Show, quando il sogno americano è made in... Crevalcore
    Tuning al Motor Show, quando il sogno americano è made in... Crevalcore
    Tra le curiosità del Motor Show, nel padiglione dedicato al tuning spiccava anche una Camaro anni '70 rivitalizzata da un'officina di Beni Comunali [...]
    Il vino rubato e sequestrato dato in dono alla Croce Rossa
    Il vino rubato e sequestrato dato in dono alla Croce Rossa
    Si tratta di oltre mille bottiglie che erano state trovate dalla Polizia in un furgone abbandonato sulla Canaletto[...]
    E nella piazza terremotata si addobba per le feste... la gru della ricostruzione
    E nella piazza terremotata si addobba per le feste... la gru della ricostruzione
    Accade a Mirandola con la gru del cantiere all'ombra del vecchio Municipio in piazza Costituente[...]
    Ponte dell'Immacolata, verso il tutto esaurito in Appennino
    Ponte dell'Immacolata, verso il tutto esaurito in Appennino
    Lo dicono le stime di Confesercenti Modena [...]
    Anas, Mit e Polizia di Stato: Al via la nuova campagna sulla sicurezza stradale con Francesco Gabbani
    Anas, Mit e Polizia di Stato: Al via la nuova campagna sulla sicurezza stradale con Francesco Gabbani
    In difesa degli utenti più vulnerabili: ciclisti, motociclisti, ciclomotoristi, pedoni. [...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: