Sciopero alla Fir: “Sta facendo la fine del limone spremuto”. Presidio Cgil domani a Campogalliano

Proclamate dalla Fiom/Cgil 2 giornate di sciopero alla Fir (ex Faral) di Campogalliano, azienda del gruppo Sira di Bologna leader mondiale nella produzione di radiatori.

La prima giornata di sciopero si effettuerà già domani, venerdì 14 marzo, con il presidio tutta la mattina davanti ai cancelli dell’azienda (in via Ponte Alto, 40).Motivo dello sciopero, l’indisponibilità dell’azienda a riconoscere dal 1° gennaio 2014 gli elementi economici previsti dalla contrattazione storica aziendale.

La Fiom/Cgil chiede con forza il rispetto delle condizioni storiche e proclama per domani una giornata di sciopero a sostegno della vertenza, mettendo le altre 8 ore di mobilitazione a disposizione, già da oggi, della Rsu per un’eventuale articolazione delle iniziative.

“Il gruppo Sira – spiega Sauro Tondelli della Fiom/Cgil – ha in affitto la ex Faral da dicembre 2011 e nello stabilimento di Campogalliano la produzione langue. Il rilancio dell’attività produttiva non è stato messo in atto, e mentre Sira a novembre 2013 dichiarava crescita e fatturati straordinari, lo stabilimento di Modena sta facendo la fine del limone spremuto”.
“Raccolti i clienti e il mercato di Faral, il patron del gruppo SIRA Gruppioni, sta forse pensando di disfarsi dello stabilimento di Campogalliano e dei suoi 42 dipendenti?” si domanda ironico il sindacalista.

La Fir, ex Faral, è già stata oggetto di un accordo anni fa (al momento dell’acquisizione da parte del gruppo Gruppioni), in cui sono stati chiesti sacrifici ai lavoratori. Non si può continuare a penalizzarli, non è riducendo diritti e salario che si recupera competitività, ma puntando su innovazione ricerca e sviluppo, sia di prodotto che di processo.

Sul Panaro on air

    • WatchStefano e Gabriele si sposano, è la prima unione civile della Bassa
    • WatchCasa Famiglia e giovani immigrati: parla il sindaco di Medolla Filippo Molinari
    • WatchA San Prospero ecco lo stato in cui versa via Verdeta

    Curiosità

    A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola
    A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola
    I nuotatori di Atlantide Onlus sono partiti venerdì mattina alla volta del Sud. Si chiamano Yuri Gasparini, Emiliano Pasquini e Calogero Serrafini[...]
    Pronto il calendario 2018 della Polizia
    Pronto il calendario 2018 della Polizia
    Il ricavato della vendita sarà destinato all'Unicef per sostenere il progetto “Italia – Emergenza bambini migranti”.[...]
    Ruba una scarpa sola, denunciato uomo con una gamba sola
    Ruba una scarpa sola, denunciato uomo con una gamba sola
    È accaduto nei pressi del centro commerciale Borgogioioso di via dell'Industria a Carpi[...]
    Modena Park, Vasco Rossi e il suo popolo in un video sul concertone del 1 luglio
    Modena Park, Vasco Rossi e il suo popolo in un video sul concertone del 1 luglio
    Pubblichiamo il video del Comunedi Modena che in meno di cinque minuti fa rivivere le sensazioni di quella giornata sulle note di “Un mondo migliore”.[...]
    Cavezzo, l'aceto balsamico di Modena Igp è stato comprato dagli inglesi
    Cavezzo, l'aceto balsamico di Modena Igp è stato comprato dagli inglesi
    Associated British Foods acquista l'azienda di Cavezzo Acetum spa, i cui marchi includono Mazzetti, Acetum e Fini.[...]
    Grande festa per i ragazzi classe 1947 di via Milazzo
    Grande festa per i ragazzi classe 1947 di via Milazzo
    A organizzarla il signor Vilmo Pellacani che ha voluto festeggiare i 70 anni con i suoi amici di infanzia e con i nati a Mirandola nel 1947 [...]
    Arrivano i divani e le poltrone coi nomi dei paesi della Bassa
    Arrivano i divani e le poltrone coi nomi dei paesi della Bassa
    Si chiamano Medolla, Bomporto, Bastiglia e Soliera. E non trascurano le località come Limidi e Villafranca.[...]
    Prende forma la statua per Luciano Pavarotti: ecco come sarà
    Prende forma la statua per Luciano Pavarotti: ecco come sarà
    L’artista prescelto per la realizzazione dell’opera è Stefano Pierotti, il quale a Roma harealizzato la scultura in ricordo di Papa Giovanni Paolo II[...]