SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

“Togliere i distributori di “Gratta e vinci” dalle Poste”, il Partito Democratico lo propone contro la ludopatia

gratta_e_vinciIl gioco compulsivo e le malattie da gioco stanno diventando una vera e propria piaga sociale. Il tema è al centro di una interrogazione presentata dal parlamentare modenese del Pd Edoardo Patriarca che denuncia, nello specifico, il meccanismo di persuasione occulta rappresentato dai distributori automatici di “Gratta e vinci” installati in alcuni uffici postali. “Tale fenomeno – spiega Patriarca – è un problema che potrebbe avere seri effetti su tutta la popolazione, in quanto in gioco non c’è solo l’aspetto economico ma la salute stessa dei cittadini. La vendita di tagliandi “Gratta e vinci”  – spiega Patriarca – avviene, oltre che allo sportello, anche per mezzo di distributori automatici che non sono controllati dal personale e quindi facilmente utilizzabili da minorenni e anziani”.

In attesa, mentre si fa la fila, cade l’occhio sul distributore automatico e scatta l’acquisto: sembra un meccanismo innocuo, ma su soggetti fragili, come minorenni o anziani, potrebbe innescare una forma di acquisto compulsivo fino a cadere nella vera e propria ludopatia. E’ questo il meccanismo denunciato dal parlamentare modenese del Pd Edoardo Patriarca, componente della Commissione Affari sociali della Camera, che ha presentato una interrogazione a risposta scritta sulla mancata regolamentazione della vendita di biglietti “Gratta e vinci” negli uffici postali, in particolare in quelli dove sono stati installati distributori automatici. “Tale fenomeno – spiega l’on. Patriarca – è un problema che potrebbe avere seri effetti su tutta la popolazione, in quanto in gioco non c’è solo l’aspetto economico ma la salute stessa dei cittadini. La vendita di tagliandi “Gratta e vinci”  avviene, oltre che allo sportello, anche per mezzo di distributori automatici che non sono controllati dal personale e quindi facilmente utilizzabili da minorenni e anziani. Questo rappresenta una “tentazione” nei confronti degli utenti che si trovano nell’ufficio postale in attesa del proprio turno e che, quindi, per ingannare l’attesa vengono invitati a tentare la fortuna”. Da tempo ormai le associazioni che s’interessano delle “malattie da gioco” chiedono a gran voce una regolamentazione della vendita dei “Gratta e Vinci”, il cui acquisto compulsivo rappresenta una delle forme più frequenti con la quale si manifesta oggi la ludopatia. E’ per tutte queste ragioni che il parlamentare Pd Edoardo Patriarca, con la sua interrogazione, chiede al Governo e ai ministri competenti “se intendono intervenire e con quali tempi per far fronte a questa  emergenza che colpisce i soggetti più deboli”.

 Stasera a San Felice incontro sui rischi del gioco 

Guarda la puntata di SulPanaro.net in onda su C-100 riguardo questi temi

SulPanaro.net – La posta in gioco – 7/3/2014 (5^ puntata) from Sul Panaro.Net on Vimeo.

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Fiocco azzurro in redazione: benvenuto Orlando
    Fiocco azzurro in redazione: benvenuto Orlando
    E' nato il figlio della nostra direttrice[...]
    Carpi e quella scritta "stazione" da bocciatura elementare
    Carpi e quella scritta "stazione" da bocciatura elementare
    Lettere capovolte nella nuova scritta sulla facciata della stazione ferroviaria. Un grande capolavoro di approssimazione[...]
    Anni: 6. Idee: chiare. "Da grande voglio entrare nell'Arma dei Carabinieri"
    Anni: 6. Idee: chiare. "Da grande voglio entrare nell'Arma dei Carabinieri"
    La piccola Avery si è presentata alla caserma di Carpi per conoscere i suoi eroi[...]
    Alessia Vescovini, 18 anni da Mirandola: è tra le più brave d'Italia con l'inglese
    Alessia Vescovini, 18 anni da Mirandola: è tra le più brave d'Italia con l'inglese
    La studentessa del Liceo Pico va a Urbino per disputare le semifinali del Campionato nazonale delle Lingue[...]
    La Bassa? E' anche... una birra. Ma di un'altra Bassa
    La Bassa? E' anche... una birra. Ma di un'altra Bassa
    Etichetta rosa e un nome a noi caro per una birra lager che riporta al ciclismo e a Pantani. Ma si tratta di una Bassa... diversa[...]
    Da Correggio a Guercino, in mostra i capolavori della collezione dei Duchi d'Este
    Da Correggio a Guercino, in mostra i capolavori della collezione dei Duchi d'Este
    Dal 17 febbraio al 13 maggio alla Galleria Estense di Modena [...]
    Valentina Bianchini da Mirandola nel consiglio direttivo di Assofranching
    Valentina Bianchini da Mirandola nel consiglio direttivo di Assofranching
    Nuovo importante incarico per l'imprenditrice di 37 anni[...]
    Con Vasco Rossi il Comune di Modena ha violato la par condicio, sanzionato dal Garante
    Con Vasco Rossi il Comune di Modena ha violato la par condicio, sanzionato dal Garante
    A finire nei guai con l'Autorità per le comunicazioni fu anche il Comune di Mirandola, richiamato per l'uso non corretto de L'Indicatore Mirandolese.[...]
    Loris Tromba da Cavezzo sul podio dei mondiali di karate
    Loris Tromba da Cavezzo sul podio dei mondiali di karate
    Un successo importante che valorizza tutto lo sport della scuola della Bassa[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: