“Togliere i distributori di “Gratta e vinci” dalle Poste”, il Partito Democratico lo propone contro la ludopatia

gratta_e_vinciIl gioco compulsivo e le malattie da gioco stanno diventando una vera e propria piaga sociale. Il tema è al centro di una interrogazione presentata dal parlamentare modenese del Pd Edoardo Patriarca che denuncia, nello specifico, il meccanismo di persuasione occulta rappresentato dai distributori automatici di “Gratta e vinci” installati in alcuni uffici postali. “Tale fenomeno – spiega Patriarca – è un problema che potrebbe avere seri effetti su tutta la popolazione, in quanto in gioco non c’è solo l’aspetto economico ma la salute stessa dei cittadini. La vendita di tagliandi “Gratta e vinci”  – spiega Patriarca – avviene, oltre che allo sportello, anche per mezzo di distributori automatici che non sono controllati dal personale e quindi facilmente utilizzabili da minorenni e anziani”.

In attesa, mentre si fa la fila, cade l’occhio sul distributore automatico e scatta l’acquisto: sembra un meccanismo innocuo, ma su soggetti fragili, come minorenni o anziani, potrebbe innescare una forma di acquisto compulsivo fino a cadere nella vera e propria ludopatia. E’ questo il meccanismo denunciato dal parlamentare modenese del Pd Edoardo Patriarca, componente della Commissione Affari sociali della Camera, che ha presentato una interrogazione a risposta scritta sulla mancata regolamentazione della vendita di biglietti “Gratta e vinci” negli uffici postali, in particolare in quelli dove sono stati installati distributori automatici. “Tale fenomeno – spiega l’on. Patriarca – è un problema che potrebbe avere seri effetti su tutta la popolazione, in quanto in gioco non c’è solo l’aspetto economico ma la salute stessa dei cittadini. La vendita di tagliandi “Gratta e vinci”  avviene, oltre che allo sportello, anche per mezzo di distributori automatici che non sono controllati dal personale e quindi facilmente utilizzabili da minorenni e anziani. Questo rappresenta una “tentazione” nei confronti degli utenti che si trovano nell’ufficio postale in attesa del proprio turno e che, quindi, per ingannare l’attesa vengono invitati a tentare la fortuna”. Da tempo ormai le associazioni che s’interessano delle “malattie da gioco” chiedono a gran voce una regolamentazione della vendita dei “Gratta e Vinci”, il cui acquisto compulsivo rappresenta una delle forme più frequenti con la quale si manifesta oggi la ludopatia. E’ per tutte queste ragioni che il parlamentare Pd Edoardo Patriarca, con la sua interrogazione, chiede al Governo e ai ministri competenti “se intendono intervenire e con quali tempi per far fronte a questa  emergenza che colpisce i soggetti più deboli”.

 Stasera a San Felice incontro sui rischi del gioco 

Guarda la puntata di SulPanaro.net in onda su C-100 riguardo questi temi

SulPanaro.net – La posta in gioco – 7/3/2014 (5^ puntata) from Sul Panaro.Net on Vimeo.

Sul Panaro on air

    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri

    Curiosità

    Fissate le prime dati dei concerti 2018 di Vasco Rossi
    Fissate le prime dati dei concerti 2018 di Vasco Rossi
    Si parte a giugno a Torino, Padova, Roma, Bari e Messina[...]
    Addio a Lando Fiorini, la voce di Roma dall'infanzia a Disvetro di Cavezzo e a Novi
    Addio a Lando Fiorini, la voce di Roma dall'infanzia a Disvetro di Cavezzo e a Novi
    Passò qui l'infanzia nei difficilissimi anni del Dopoguerra[...]
    Si innamora a prima vista e ora la cerca su Facebook
    Si innamora a prima vista e ora la cerca su Facebook
    Un govane di Quistello, dopo aver incrociato gli occhi con una coetanea di Carpi a una cena [...]
    Tuning al Motor Show, quando il sogno americano è made in... Crevalcore
    Tuning al Motor Show, quando il sogno americano è made in... Crevalcore
    Tra le curiosità del Motor Show, nel padiglione dedicato al tuning spiccava anche una Camaro anni '70 rivitalizzata da un'officina di Beni Comunali [...]
    Il vino rubato e sequestrato dato in dono alla Croce Rossa
    Il vino rubato e sequestrato dato in dono alla Croce Rossa
    Si tratta di oltre mille bottiglie che erano state trovate dalla Polizia in un furgone abbandonato sulla Canaletto[...]
    E nella piazza terremotata si addobba per le feste... la gru della ricostruzione
    E nella piazza terremotata si addobba per le feste... la gru della ricostruzione
    Accade a Mirandola con la gru del cantiere all'ombra del vecchio Municipio in piazza Costituente[...]
    Ponte dell'Immacolata, verso il tutto esaurito in Appennino
    Ponte dell'Immacolata, verso il tutto esaurito in Appennino
    Lo dicono le stime di Confesercenti Modena [...]
    Anas, Mit e Polizia di Stato: Al via la nuova campagna sulla sicurezza stradale con Francesco Gabbani
    Anas, Mit e Polizia di Stato: Al via la nuova campagna sulla sicurezza stradale con Francesco Gabbani
    In difesa degli utenti più vulnerabili: ciclisti, motociclisti, ciclomotoristi, pedoni. [...]
    Scuderia Imperiale ed Extrema Kart, la Bassa al Motor Show
    Scuderia Imperiale ed Extrema Kart, la Bassa al Motor Show
    Il reparto racing della carrozzeria mirandolese e il kartodromo di Massa Finalese sono i due brand della nostra area presenti alla kermesse bolognese - FOTO[...]
    Accademia per il Balsamico tradizionale, ultimo sabato di assaggi
    Accademia per il Balsamico tradizionale, ultimo sabato di assaggi
    Appuntamento sabato 2 dicembre per 40 maestri, 25 assaggiatori, 40 fra allievi e aspiranti allievi e una mezza dozzina di neofiti[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: