Video – Il comitato no tax area sui temi “caldi” dell’alluvione

vigili_del_fuoco_alluvione_7Ecco il video che il comitato No tax area ha pubblicato dopo averlo realizzato nell’incontro pubblico del 6 marzo scorso. vengono date le risposte ai dubbi più frequenti e si fa il punto sul da farsi sul fronte risarcimenti. Il comitato ha anche un neonato sito internet per mantenere i contatti con i cittadini.


 

Il nostro comitato si pone come obiettivo i seguenti punti per le popolazioni colpite dall’alluvione:

1) Messa in sicurezza del territorio, ossia stanziamento immediato di fondi sufficienti per rendere sicuri gli argini ed i letti dei fiumi (manutenzione straordinaria), e creazione di un’organizzazione efficiente per la manurtenzione ed il controllo del territorio (manutenzione ordinaria)
2) No tax area, ossia zona di esenzione fiscale (niente IRPEF, IRAP, IRES) per cinque anni, per imprese, lavoratori e pensionati, è stata concessa varie volte in Italia negli ultimi dieci anni, ed è prevista ed autorizzata dal trattato istitutivo della comunità europea (art. 107)
3) Stato di calamità, ossia stanziamento immediato di fondi per risarcire parte dei danni subiti da imprese agricole (legge 225/92), commerciali, artigianali ed industriali (legge 50/52). Lo stato di calamità non è in contrapposizione allo stato di emergenza, ma si possono ottenere entrambi
4) Risarcimento danni al 100% comprensivi del lucro cessante (effettiva perdita o danneggiamento del bene), sia del danno emergente (perdita della capacità lavorativa e/o del fatturato)
5) Erogazione di mutui a tasso zero, con garanzia da parte dello stato per il pagamento degli interessi, ed inizio di pagamento delle rate dall’erogazione del risarcimento dei danni.

Sul Panaro on air

    • WatchArresti nella Bassa per crimini legati allo stoccaggio irregolare dei rifiuti
    • WatchAimag, la presidente Monica Borghi parla di bilancio e delle prospettive di fusioni
    • WatchMinorenne deruba una donna con difficoltà motorie

    Curiosità

    La signora Maria, "la bustera", compie cento anni
    La signora Maria, "la bustera", compie cento anni
    Si festeggia un secolo di vita per questa nota commerciante[...]
    San Prospero a Italia Gioca porta la bandiera dell'Emilia-Romagna
    San Prospero a Italia Gioca porta la bandiera dell'Emilia-Romagna
    Il gruppo di ragazze e ragazzi volerà a Cagliari e ha avuto l'onore di essere scelto a rappresentare l'intera regione[...]
    Disabile rimane bloccata in ascensore al cimitero
    Disabile rimane bloccata in ascensore al cimitero
    La signora era in visita, è stata salvata dalla figlia che è riuscita ad avvisare col telefonino[...]
    Prende forma ad Accumoli il centro commerciale donato dai negozianti di Cavezzo
    Prende forma ad Accumoli il centro commerciale donato dai negozianti di Cavezzo
    Le strutture che si trovavano in piazza Martiri diverranno il cuore commerciale della rinascita di questo paese del Centro Italia [...]
    Compriamo sempre più on line, i postini ci han portato 400 mila pacchi in pochi mesi
    Compriamo sempre più on line, i postini ci han portato 400 mila pacchi in pochi mesi
    Il portalettere, punto di riferimento insostituibile per le comunità locali sta cambiando il proprio ruolo di pari passo alle nuove abitudini di consumo. [...]
    La carta aziendale usata per comprare bambole gonfiabili
    La carta aziendale usata per comprare bambole gonfiabili
    Scoperta una truffa informatica ai danni di una impresa di Carpi[...]
    Spacciatrice di droga si trasferisce a Mirandola e viene arrestata
    Spacciatrice di droga si trasferisce a Mirandola e viene arrestata
    La giovane, che ha 28 anni ed è di Carpi, è ora in carcere dove dovrà scontare tre anni e nove mesi[...]
    Arrivano poltrone e divano per la sala d'attesa del Comune di Finale ma... è proibito sedersi
    Arrivano poltrone e divano per la sala d'attesa del Comune di Finale ma... è proibito sedersi
    La situazione nel resto della sala non è migliore. L'ascensore risulta fuori servizio e la finestra rotta[...]
    Paese che vai, assistenza che trovi. I consigli Ausl per chi va in vacanza all'estero
    Paese che vai, assistenza che trovi. I consigli Ausl per chi va in vacanza all'estero
    Nei Paesi extra UE o non convenzionati con l'Italia, i cittadini sono tenuti a pagare in proprio le spese mediche (spesso notevolmente elevate) [...]