Associazioni no profit e scadenze capestro: “Sproporzione tra richieste e sanzioni nella legge anti pedofilia”, sostiene il Pd

2014-03-29 17.47.08Il deputato modenese del Pd Edoardo Patriarca ha annunciato l’intenzione di presentare un’interrogazione su un obbligo, previsto dalle nuove norme per il contrasto alle pedofilia, che sta mettendo in seria difficoltà le organizzazioni no profit che lavorano con i minori. Entro il 6 aprile, infatti, dovrebbero richiedere il certificato penale del Casellario giudiziale a tutto il personale a contatto con i minori, pena sanzioni pecuniarie che possono arrivare fino a 15mila euro. “Siamo pienamente d’accordo sul fatto che chi lavora con i minori debba esibire un certificato che esclude carichi penali – spiega l’on. Patriarca – ma l’inosservanza di queste disposizioni nei termini previsti dalla legge non può essere sanzionata con multe così salate, insostenibili per associazioni e onlus”.

 

Norme sacrosante, ma che non possono essere applicate d’un colpo a tutto il variegato mondo delle organizzazioni che si occupano di minori. Secondo quanto stabilito dalle nuove norme di contrasto alla pedofilia, infatti, ogni datore di lavoro che impiega “personale per lo svolgimento di attività professionali o volontarie organizzate che comportino contatti diretti e regolari con minori deve richiedere il certificato penale del Casellario giudiziale”. L’obbligo deve essere espletato da parte del datore di lavoro entro il 6 aprile prossimo, pena la comminazione di sanzioni pecuniarie che vanno da 10mila a 15mila euro. Il provvedimento rischia di mettere in seria difficoltà le organizzazioni no profit: per questo il deputato modenese del Pd Edoardo Patriarca, componente della Commissione Affari sociali della Camera, ha deciso di presentare una specifica interrogazione sul tema. “Siamo pienamente d’accordo sul fatto che chi lavora con i minori debba esibire un certificato che esclude carichi penali – spiega l’on. Patriarca – ma l’inosservanza di queste disposizioni nei termini previsti dalla legge, il 6 aprile, non può essere sanzionata con multe fino a 15mila euro, insostenibili per associazioni e onlus. E’ per queste ragioni che presenterò a breve un’interrogazione. Vi sono, inoltre, tanto aspetti da chiarire – aggiunge Patriarca –  Per esempio: i certificati vanno rinnovati ogni sei mesi visto che il Casellario viene periodicamente aggiornato? La legge poi parla di datori di lavori ma il no profit non ha strutture gerarchiche come quelle delle altre aziende. Insomma, alla fine, – conclude Edoardo Patriarca – per una giustissima esigenza di trasparenza, si rischia di creare disposizioni che appesantiscono gli adempimenti burocratici”.

Sul Panaro on air

    • WatchArresti nella Bassa per crimini legati allo stoccaggio irregolare dei rifiuti
    • WatchAimag, la presidente Monica Borghi parla di bilancio e delle prospettive di fusioni
    • WatchMinorenne deruba una donna con difficoltà motorie

    Curiosità

    Al via lo studio sulle tartughe esotiche che vivono in città
    Al via lo studio sulle tartughe esotiche che vivono in città
    Si ricorda che, proprio per limitare i danni che questa specie arreca alla fauna locale è vietato liberare la fauna esotica (come dispone l’art.8 della Legge regionale 5/2005). [...]
    La signora Maria, "la bustera", compie cento anni
    La signora Maria, "la bustera", compie cento anni
    Si festeggia un secolo di vita per questa nota commerciante[...]
    San Prospero a Italia Gioca porta la bandiera dell'Emilia-Romagna
    San Prospero a Italia Gioca porta la bandiera dell'Emilia-Romagna
    Il gruppo di ragazze e ragazzi volerà a Cagliari e ha avuto l'onore di essere scelto a rappresentare l'intera regione[...]
    Disabile rimane bloccata in ascensore al cimitero
    Disabile rimane bloccata in ascensore al cimitero
    La signora era in visita, è stata salvata dalla figlia che è riuscita ad avvisare col telefonino[...]
    Prende forma ad Accumoli il centro commerciale donato dai negozianti di Cavezzo
    Prende forma ad Accumoli il centro commerciale donato dai negozianti di Cavezzo
    Le strutture che si trovavano in piazza Martiri diverranno il cuore commerciale della rinascita di questo paese del Centro Italia [...]
    Compriamo sempre più on line, i postini ci han portato 400 mila pacchi in pochi mesi
    Compriamo sempre più on line, i postini ci han portato 400 mila pacchi in pochi mesi
    Il portalettere, punto di riferimento insostituibile per le comunità locali sta cambiando il proprio ruolo di pari passo alle nuove abitudini di consumo. [...]
    La carta aziendale usata per comprare bambole gonfiabili
    La carta aziendale usata per comprare bambole gonfiabili
    Scoperta una truffa informatica ai danni di una impresa di Carpi[...]
    Spacciatrice di droga si trasferisce a Mirandola e viene arrestata
    Spacciatrice di droga si trasferisce a Mirandola e viene arrestata
    La giovane, che ha 28 anni ed è di Carpi, è ora in carcere dove dovrà scontare tre anni e nove mesi[...]