Foto – Le chiese di Mirandola e quel Sacrario dei Caduti intatto

Il sacrario dei Caduti – la cappella dedicata alle vittime di tutte le guerre che si trova all’interno della Chiesa di San Francesco – è rimasto sostanzialmente intatto, nonostante il crollo di gran parte dell’edificio di culto mirandolese. È questa una delle sorprese che hanno accolto i tanti cittadini accorsi alla visita guidata organizzata nella mattinata di sabato 12 aprile dalla Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici dell’Emilia-Romagna, in collaborazione con l’Amministrazione comunale e la parrocchia di Mirandola. L’iniziativa seguiva altre due “passeggiate di quartiere” di “Immagina Mirandola”.

Il percorso di urbanistica partecipata ha la finalità di cogliere idee, spunti ed esigenze utili alla futura pianificazione della città. L’obiettivo, in particolare, è di definire gli interventi urbanistico-edilizi da realizzare sia sui singoli edifici, sia sui contenitori presenti in due zone della città ben identificate: il quartiere che si sviluppa intorno alla chiesa di San Francesco e l’ambito nord est del centro cittadino, che comprende lo stadio comunale e la stazione delle corriere.

Sull’ambito nord est, in particolare, il Comune propone un’importante riqualificazione della zona, che forma ormai un tutt’uno con il centro storico e che – al contrario di oggi – deve diventare pienamente fruibile dai cittadini. Sull’area dello Stadio Lolli, ad esempio, è stato presentato nei giorni scorsi il progetto della costruzione del nuovo bocciodromo (con due corsie, spogliatoi e bar) e della ristrutturazione della pista di pattinaggio. Questo ed altri interventi saranno effettuati nella prospettiva di una riqualificazione di alta qualità, nel rispetto dei vincoli storici e valorizzando gli aspetti ambientali e paesaggistici.

La visita di sabato 12 ha toccato i cantieri delle chiese di San Francesco, del Duomo di Santa Maria Maggiore e del Gesù. Alla visita erano presenti Carla Di Francesco, Direttore regionale per i beni culturali e paesaggistici dell’Emilia-Romagna, rappresentanti dell’Amministrazione comunale e funzionari della Soprintendenza e del Ministero. Tante le persone che non hanno perso l’occasione di entrare (in molti casi per la prima volta) negli edifici di culto, sui quali è stato fatto un enorme lavoro di messa in sicurezza e di salvataggio e recupero dei beni artistici, come è stato sottolineato dai responsabili della Soprintendenza.

Sul Panaro on air

    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parlano i Carabinieri
    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parla la vicina di casa
    • WatchRis al lavoro a Finale Emilia per sospetto omicidio di una anziana

    Curiosità

    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    A settembre flessione del 7% dei veicoli totali, tranne al Nord + 3%[...]
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Come fare un prelibato cocktail con le erbe aromatiche[...]
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    E' il progetto della Regione che punta su una alternativa all'asfalto per il traffico merci[...]
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Fu bloccato visibilmente alticcio alle 4 del mattino, ma la pattuglia non aveva l'etilometro e quindi si dovette attendere l'arrivo di un'altra macchina.[...]
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    Tour assieme alle maestre Rita Cervellati, Maria Giacco, Antonella Diegoli e Barbara Petazzoni. A fare gli onori di casa, il comandante Alessandro Iacovelli.[...]
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    Nasce il progetto “Africanetti&Co” per valorizzare i deliziosi biscottini allo zabaione tipici di San Giovanni in Persiceto[...]
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    Saranno illuminat il Comune in via Giolitti, il palazzo municipale di piazza Costituente, la scuola “Montanari” e la torre di Radio Pico.[...]
    Cavallo a spasso in tangenziale, lo fermano i Vigili
    Cavallo a spasso in tangenziale, lo fermano i Vigili
    Nel bel mezzo dei caos dei lavori, è stato scoperto poco dopo mezzogiorno[...]
    E in Perù spuntano le figurine... Banini
    E in Perù spuntano le figurine... Banini
    L'ennesima contraffazione per un prodotto della storica azienda modenese in album peruviano. Sulle bustine compare il logo con il nome... taroccato[...]