Mirandola, la Lega Nord presenta candidati e programma

La Lega Nord punta sulla Bassa, che tanti consensi gli ha riservato in passato, e a Mirandola corre da sola presentando come candidato sindaco Guglielmo Golinelli.

Con lui corrono Francesca Guerzoni, Daniele Ori, Cesare Menga, Elisabetta Mignardi, Fulvio Testi, Yari Baldini, Chiara Cavicchioli, Giorgio Giglioli, Claudio Luppi, Jessica Taormina, Filippo Bassoli, Emanuele Zanoni, Silvia Ferrarini, Franco Pradella, Alice Botturi e Gianfranco Pollastri.

 

foto

Ed ecco, punto per punto, il programma della Lega Nord per Mirandola

RICOSTRUZIONE:

tavolo tecnico tra Comune, cittadini, professionisti e imprese per individuare ed eliminare le criticità;
drastico aumento del personale comunale destinato alla ricostruzione e assunzione con contratti di lavoro fino alla fine della stessa;
NO TAX AREA o fiscalità di vantaggio che compensi i danni non coperti dalla ricostruzione;
sostegno alla filiera edilizia mirandolese (imprese e fornitori) attraverso gli appalti pubblici e i punteggi degli stessi;
maggiore flessibilità sulle opere di ricostruzione nelle zone rurali;
ricostruzione degli edifici storici al pari della situazione pre-sisma;
sospensione bancaria dei mutui per tutti gli edifici inagibili fino alla loro ricostruzione;
copertura degli edifici storici e delle impalcature con teli realizzati dalle scuole e dalle università che riproducano l’aspetto originale o disegni artistici.

2014-04-26 11.52.39CENTRO:

riduzione della pressione fiscale (tassa sui rifiuti, occupazione suolo pubblico, IMU) sulle attività e sugli esercizi commerciali;
riapertura di Piazza Costituente al traffico;
modifica degli orari e dei parcheggi a pagamento;
ritorno degli uffici comunali interfacciati con i cittadini (anagrafe, relazioni pubbliche, rilascio certificati);
verifica e riorganizzazione del Consorzio del Centro Storico, in collaborazione con tutti gli attori;
maggiore pulizia e aumento del numero di cestini;
notti bianche una volta al mese da maggio a settembre;
utilizzo del teatro nuovo come cinema durante le serate infrasettimanali;
free Wi-Fi in piazza.

OSPEDALE:

nel breve termine ridiscussione del PAL (Piano Attuativo Locale) e ritorno alla condizione pre-sisma;
nel medio termine realizzazione di un dell’Ospedale Unico dell’Area Nord, in posizione geograficamente baricentrica tra Carpi e Mirandola.

SICUREZZA E IMMIGRAZIONE:

incremento della presenza delle forze dell’ordine nei posti più sensibili (Centro, Chico Mendes, parchi pubblici, viali e davanti alle scuole) e durante gli orari critici;
utilizzo di volontari per il presidio del territorio durante l’orario notturno;
chiusura campo nomadi;
controlli regolari ai forestieri che bivaccano in centro e sui viali;
implementazione della video sorveglianza;
aumento dell’illuminazione nelle zone sensibili;
modulo rapido per le segnalazioni di furti di piccola entità, scaricabile da internet;
rimpatrio extracomunitari dei MAP senza lavoro da più di 6 mesi;
ferma opposizione alla costruzione di moschee;
installazione sui veicoli della Polizia Municipale di sistemi di lettura targhe.

BILANCIO E TRIBUTI:

sensibile riduzione della pressione fiscale a carico dei cittadini nelle componenti di competenza del Comune;
esatta comunicazione ai cittadini dell’origine dei tributi che pagano (Statale, Comunale, Statale con riscossione demandata al Comune, ecc…)
in un ottica di trasparenza, la redazione di un bilancio semplice e comprensibile, sul quale i cittadini possano fare le loro valutazioni e trarre le conseguenti conclusioni;
tagli dei premi ai dirigenti comunali, in una prospettiva di contenimento delle spese e di rispetto nei confronti dei cittadini;
Contenimento delle spese tramite la riorganizzazione della macchina comunale. Approfondire quegli aspetti legislativi che consentirebbero di ridurre i costi gestionali, soprattutto per quanto riguarda i dipendenti, a carico dell’ente mediante l’applicazione dell’orario flessibile, il potenziamento degli strumenti informatici e delle nuove tecnologie digitali e on-line;
attenta analisi delle singole voci di spesa corrente in modo da individuare le inefficienze e ottenere sensibili risparmi di bilancio. Applicazione a 360 gradi dei metodi della contabilità analitica;
definizione e verifica degli esercizi in forma associata delle funzioni con l’Unione dei Comuni, assicurando un maggiore livello di efficienza nei servizi;
riconsiderazione complessiva del piano delle opere e degli interventi pubblici in modo da assegnare la priorità a quelli ritenuti strategicamente necessari;
maggiore impegno nel cogliere le opportunità di finanziamenti europei e regionali mediante l’elaborazione di progetti per lo sviluppo del territorio.

2014-04-26 11.51.11AMMINISTRAZIONE E SERVIZI:

modifica degli orari degli uffici comunali, per renderli più fruibili dai cittadini;
nomina degli assessori r dei rappresentanti del Comune negli enti partecipati sulla base della competenze e del curriculum, e non per i “meriti” politici. Questo per rendere il sistema più efficiente;
nomina di un assessore con delega alle imprese e al biomedicale, per mantenere costanti i rapporti tra l’amministrazione e il comparto, coglierne le esigenze e dare, dove possibile, risposte e soluzioni.

CULTURA E TURISMO:

recupero dei “valori” tipici mirandolesi e delle loro eccezionalità storiche, sociali, culturali e sportive e sostegno alla rigenerazione o recupero dell’identità locale;
promozione e salvaguardia del dialetto mirandolese, insegnamento nelle scuole;
valorizzazione della figura di Giovanni Pico della Mirandola, potenziando e pubblicizzando le attività di promozione del Centro Internazionale di Cultura “Giovanni Pico della Mirandola”;
valorizzazione del casato dei Pico della Mirandola;
valorizzazione della figura di Italo Pacchioni, quale solitario pioniere della cinematografia in Italia;
inserimento della Città in manifestazioni di respiro nazionale e internazionale congruenti con la sua storia, quali il “Festivalfilosofia”, Festival della Letteratura;
utilizzo cartelli pubblicitari vuoti per la promozione della storia e degli eventi locali;
inserimento della città in percorsi turistici di più giorni connessi ad altre città (Mantova, Sabbioneta, Verona ecc.);
eventi incentrati sull’enogastronomia e sui prodotti tipici (zampone, melone, Parmigiano Reggiano, pera tipica ecc.).

AMBIENTE ED ENERGIA:

no allo stoccaggio gas di Rivara;
stop impianti di biogas;
inalberamento strade di campagna;
efficientamento energetico edifici comunali;
verifiche delle emissioni in atmosfera provenienti dai settori produttivi, e predisposizione di progetti di monitoraggio delle sostanze organiche volatili;
sostegno alla certificazione di qualità ambientale;
incremento dell’utilizzo del solare termico sui tetti degli edifici per la produzione di acqua calda in usi sanitari e per l’integrazione del sistema di riscaldamento domestico;
isolamento acustico delle zone e delle attività più rumorose;
implementazione della raccolta differenziata porta a porta, tra cui nelle frazioni;
istallazione cesti di raccolta delle feci canine;
campagne informative di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata e sul rispetto ambientale favorendo iniziative didattiche nelle scuole.

TERRITORIO E INFRASTRUTTURE:

realizzazione della Cispadana come strada a scorrimento veloce con i 180 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione;
valutazione di modifica della viabilità della Circonvallazione;
implementazione segnaletica orizzontale e verticale lungo la Circonvallazione;
rifacimento rotonde;
forte sostegno alla viabilità ciclabile, attraverso manutenzioni costanti e miglioramento dei collegamenti e della fruibilità;
stop al consumo del suolo e alla cementificazione per concentrarsi invece sulla riqualificazione delle aree edificabili dismesse;
maggiore manutenzione delle strade;
acquisto di un greder oppure stipula di un contratto con conto terzi per la manutenzione costante delle strade ghiaiate;
maggior manutenzione dei parchi e del verde pubblico;
eliminazione delle barriere architettoniche venutesi a formare dopo il terremoto;
realizzazione di una strada di collegamento veloce con Modena.

2014-04-26 11.52.31SERVIZI SOCIALI, FAMIGLIA E VOLONTARIATO:

tutela dell’istituzione familiare (non del genitore 1 e del genitore 2);
assegnazione di case popolari in base all’anzianità di residenza (da più abiti e più hai diritto);
esclusione dalle graduatorie sociali o riduzione del punteggio per chi è moroso nei confronti del Comune;
madri lavoratrici privilegiate nelle graduatorie (assegnazione posti asili nido, scuole primarie, mense scolastiche ecc.);
buoni pasto scolastici acquistati prima di usufruire del servizio;
realizzazione dei last minute market;
concessione di spazi comunali a titolo gratuito ad associazioni ludiche in cambio di azioni in supporto alle associazioni di volontariato;
sussidi comunali ai cassa integrati o disoccupati, proporzionali all’impiego civico dimostrato (assistenza davanti le scuole, vigilanza della pista ciclabile Chico Mendes, manutenzione verde, pulizia spazi pubblici ecc.);
diffusione tra i giovani dell’importanza del volontariato, attraverso la realizzazione di laboratori;
ampliamento del canile;
sostegno alle associazioni legate da un maggior numero di anni alla territorialità del Comune.

SPORT E POLITICHE GIOVANILI:

biblioteca e/o sala studio autogestita aperta sette giorni a settimana con wi-fi libero;
convenzioni con taxi, corriere e discoteche e locali notturni, per il trasporto dei giovani il sabato sera;
realizzazione campo da beach volley;
mailing list per la comunicazione di bandi, borse di studio e offerte lavorative.

FRAZIONI:

realizzazione della pista ciclabile a Tramuschio, in via Bruino a Quarantoli e a San Giacomo Roncole;
mantenimento della Centrale dei Carabinieri a San Martino Spino;
preservare ed implementare la presenza di scuole dell’infanzia, materne, e primarie a San Martino Spino;
dissuasori di velocità lungo via Valli a Quarantoli;
implementazione della video sorveglianza.

Sul Panaro on air

    • WatchStefano e Gabriele si sposano, è la prima unione civile della Bassa
    • WatchCasa Famiglia e giovani immigrati: parla il sindaco di Medolla Filippo Molinari
    • WatchA San Prospero ecco lo stato in cui versa via Verdeta

    Curiosità

    A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola
    A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola
    I nuotatori di Atlantide Onlus sono partiti venerdì mattina alla volta del Sud. Si chiamano Yuri Gasparini, Emiliano Pasquini e Calogero Serrafini[...]
    Pronto il calendario 2018 della Polizia
    Pronto il calendario 2018 della Polizia
    Il ricavato della vendita sarà destinato all'Unicef per sostenere il progetto “Italia – Emergenza bambini migranti”.[...]
    Ruba una scarpa sola, denunciato uomo con una gamba sola
    Ruba una scarpa sola, denunciato uomo con una gamba sola
    È accaduto nei pressi del centro commerciale Borgogioioso di via dell'Industria a Carpi[...]
    Modena Park, Vasco Rossi e il suo popolo in un video sul concertone del 1 luglio
    Modena Park, Vasco Rossi e il suo popolo in un video sul concertone del 1 luglio
    Pubblichiamo il video del Comunedi Modena che in meno di cinque minuti fa rivivere le sensazioni di quella giornata sulle note di “Un mondo migliore”.[...]
    Cavezzo, l'aceto balsamico di Modena Igp è stato comprato dagli inglesi
    Cavezzo, l'aceto balsamico di Modena Igp è stato comprato dagli inglesi
    Associated British Foods acquista l'azienda di Cavezzo Acetum spa, i cui marchi includono Mazzetti, Acetum e Fini.[...]
    Grande festa per i ragazzi classe 1947 di via Milazzo
    Grande festa per i ragazzi classe 1947 di via Milazzo
    A organizzarla il signor Vilmo Pellacani che ha voluto festeggiare i 70 anni con i suoi amici di infanzia e con i nati a Mirandola nel 1947 [...]
    Arrivano i divani e le poltrone coi nomi dei paesi della Bassa
    Arrivano i divani e le poltrone coi nomi dei paesi della Bassa
    Si chiamano Medolla, Bomporto, Bastiglia e Soliera. E non trascurano le località come Limidi e Villafranca.[...]
    Prende forma la statua per Luciano Pavarotti: ecco come sarà
    Prende forma la statua per Luciano Pavarotti: ecco come sarà
    L’artista prescelto per la realizzazione dell’opera è Stefano Pierotti, il quale a Roma harealizzato la scultura in ricordo di Papa Giovanni Paolo II[...]