“Paura e delirio” nelle strade della Bassa. Una folle corsa finita a Camposanto

Paura, quella della donna vittima del sequestro, e delirio, quello dell’invasato che non aveva pensato di meglio che rapirla e trascinarla a folle velocità inseguiti dalla sirene della polizia. A qualcuno ricorderà qualche scena del filma “Paura e delirio a Las Vegas“, ma se nel film qualche volta si rideva, in questa storia non c’è niente da ridere.

Il sequestro viene alla luce ieri sera, dopo le 22, quando una Fiat Punto forza un posto di blocco della municipale a San Prospero. Gli agenti capiscono subito che non c’è solo un autista in vena di goliardate. Sono in  due in quell’auto lanciata a folle corsa sulla provinciale, un uomo alla guida e una donna, al suo fianco. Lei, la vittima, ha avuto la prontezza di riflessi di notare le divise, e si sbraccia da dietro i finestrini per attirare l’attenzione. Si corre su quell’auto braccata dalle sirene. Chilometri e chilometri di strade diritte, curvoni e rotatorie prese a folle velocità. Chissà se si sentiva davvero Johnny Deep (il protagonista del film americano), lui alla guida o se anche solo per un attimo si è reso conto della gravità dei gesti che stava compiendo.

Correva quell’auto, correva braccata dalla polizia. Una corsa che è finita perchè lei ha avuto una buona idea: ha tirato via le chiavi dal cruscotto e la Punto si è spenta poco prima di arrivare a Camposanto.

Scendono, la municipale li attornia, lei trema di paura e lui, ubriaco marcio le urla “Ti amo”, come se davvero credesse che quello che ha fatto a qualcosa a che fare con l’amore e non sia, invece, solo roba da codice penale.

Lui viene riconosciuto: è un pregiudicato di 45 anni, con la patente ritirata da tempo. Gli fanno l’etilometro e scoprono che è ubriaco marcio. La donna viene portata al sicuro.

 

Sul Panaro on air

    • WatchStefano e Gabriele si sposano, è la prima unione civile della Bassa
    • WatchCasa Famiglia e giovani immigrati: parla il sindaco di Medolla Filippo Molinari
    • WatchA San Prospero ecco lo stato in cui versa via Verdeta

    Curiosità

    A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola
    A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola
    I nuotatori di Atlantide Onlus sono partiti venerdì mattina alla volta del Sud. Si chiamano Yuri Gasparini, Emiliano Pasquini e Calogero Serrafini[...]
    Pronto il calendario 2018 della Polizia
    Pronto il calendario 2018 della Polizia
    Il ricavato della vendita sarà destinato all'Unicef per sostenere il progetto “Italia – Emergenza bambini migranti”.[...]
    Ruba una scarpa sola, denunciato uomo con una gamba sola
    Ruba una scarpa sola, denunciato uomo con una gamba sola
    È accaduto nei pressi del centro commerciale Borgogioioso di via dell'Industria a Carpi[...]
    Modena Park, Vasco Rossi e il suo popolo in un video sul concertone del 1 luglio
    Modena Park, Vasco Rossi e il suo popolo in un video sul concertone del 1 luglio
    Pubblichiamo il video del Comunedi Modena che in meno di cinque minuti fa rivivere le sensazioni di quella giornata sulle note di “Un mondo migliore”.[...]
    Cavezzo, l'aceto balsamico di Modena Igp è stato comprato dagli inglesi
    Cavezzo, l'aceto balsamico di Modena Igp è stato comprato dagli inglesi
    Associated British Foods acquista l'azienda di Cavezzo Acetum spa, i cui marchi includono Mazzetti, Acetum e Fini.[...]
    Grande festa per i ragazzi classe 1947 di via Milazzo
    Grande festa per i ragazzi classe 1947 di via Milazzo
    A organizzarla il signor Vilmo Pellacani che ha voluto festeggiare i 70 anni con i suoi amici di infanzia e con i nati a Mirandola nel 1947 [...]
    Arrivano i divani e le poltrone coi nomi dei paesi della Bassa
    Arrivano i divani e le poltrone coi nomi dei paesi della Bassa
    Si chiamano Medolla, Bomporto, Bastiglia e Soliera. E non trascurano le località come Limidi e Villafranca.[...]
    Prende forma la statua per Luciano Pavarotti: ecco come sarà
    Prende forma la statua per Luciano Pavarotti: ecco come sarà
    L’artista prescelto per la realizzazione dell’opera è Stefano Pierotti, il quale a Roma harealizzato la scultura in ricordo di Papa Giovanni Paolo II[...]