Perchè il pozzo Cavone non si fermerà mai, la valutazione del M5S

“L’estrazione di idrocarburi dal pozzo “Cavone” della concessione Mirandola è solo momentaneamente sospesa. Padana energia spa, la proprietà, non ha alcuna intenzione di  rinunciarvi; nè la Regione può impedirlo, nè il Governo pare ne abbia alcuna intenzione”.
Esordisce così la disamina del Movimento 5 Stelle Area Nord che spiega che “il giacimento Cavone per il gruppo Gas Plus è un vero e proprio investimento.  A confermarlo è il documento societario di “Resoconto intermedio sulla gestione al 31 marzo  2012″, nel quale analizzando le attività svolte dalla primavera del 2011 alla primavera del 2012 (quasi il periodo oggetto di approfondimento da parte della Commissione Internazionale Ichese) viene fatto presente agli azionisti che “nonostante il negativo contesto generale i risultati  dimostrano l’andamento positivo del proprio piano industriale, che ha fatto segnare un +18%,  dovuto al positivo andamento della concessione Mirandola”
“Sono 90 i giorni decisi per sviluppare un’attività di monitoraggio e di ricerca così come indicato nel  rapporto Ichese, per capire se e come possa aver influito l’attività del pozzo sui terremoti di  maggio 2012.
La Commissione Ichese ha fatto uno studio statistico, sul nostro territorio, ed ha visto che in un’area  di 4 mila km quadrati c’è stato un aumento della sismicità nell’anno precedente il sisma e nell’anno  precedente è aumentato il prelievo di idrocarburi nella zona.
Padana energia informa inoltre che nel primo trimestre 2012 è stato rimesso in produzione  uno dei pozzi della concessione Mirandola: “Le attività hanno riguardato […] la registrazione di profili statici e dinamici di pressione al fondo ed attività di remedial job (lavaggio di fondo pozzo)  per ripristinare le capacità erogative dei pozzi interessati”.
Nell’attesa dei risultati del monitoraggio non può sfuggire l’importanza non solo nazionale che  questo studio comporterà. In Italia l’estrazione di idrocarburi porta nelle casse degli enti  pubblici pochi euro, a Mirandola soli 2411€ secondo gli ultimi dati ufficiali,  – rivelati da SulPanaro.net – le royalties sono  estremamente basse, fino al 2013 lo Stato finanziava con soldi pubblici le ricerche delle
compagnie private, questo proprio al fine di sviluppare la produzione nazionale.

Possiamo immaginare – prosegue la nota – che questa scelta di politica strategica nazionale possa essere in qualche modo condizionata dalle ricerche che si faranno al Cavone?
Errani ha già anticipato i risultati, lo ha fatto nel suo intervento in Assemblea Regionale : i  provvedimenti consisteranno in una più specifica rete di monitoraggio della sismicità indotta dai pozzi, impensabile chiudere le concessioni.  Abbiamo pagato una commissione internazionale, la Ichese, per sentirci dire che non si può  escludere che le sollecitazioni dovute alle tecniche di estrazione possano avere influenza nello scatenarsi di terremoti; noi lo diciamo da anni.
Per questo chiediamo che in presenza di faglie attive, come nel nostro caso, le concessioni debbano essere revocate, non basta sospendere “momentaneamente” il rilascio di nuove autorizzazioni; lo abbiamo chiesto con una precisa interrogazione parlamentare.
Chiediamo anche che tutte le scelte in merito devono venir prese a livello locale, dalle comunità  interessate, e quindi diciamo no alla revisione del titolo V della Costituzione che mira a rendere  di esclusiva competenza statale tutta la materia delle autorizzazioni all’estrazione di  idrocarburi anche sulla terra ferma.
Non si tratta solo  -chiude la nota – di amministrare applicando il principio di precauzione, in presenza di rischi certi  va applicato il principio di prevenzione mettendo davanti a tutto la sicurezza dei cittadini, questo è il buon governo. Al fianco dei Comitati auto organizzati dei cittadini faremo tutto il possibile per ottenere questo risultato”.

Sul Panaro on air

    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parlano i Carabinieri
    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parla la vicina di casa
    • WatchRis al lavoro a Finale Emilia per sospetto omicidio di una anziana

    Curiosità

    Gara di solidarietà tra gli ex meccanici Ferrari per aiutare il comico Marco Della Noce
    Gara di solidarietà tra gli ex meccanici Ferrari per aiutare il comico Marco Della Noce
    Il comico che interpretava Oriano Ferrari ora vive in auto dopo il dissesto economico causato dalla separazione dalla moglie[...]
    E le lasagne diventano da bere
    E le lasagne diventano da bere
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Finto soldato americano le porta via 100mila euro
    Finto soldato americano le porta via 100mila euro
    Era una invenzione di tre uomini, tutti nigeriani e di base a Modena, che a turno intrattenevano in chat la signora truffata[...]
    Pensionato trova una bomba a mano e la porta dai Carabinieri
    Pensionato trova una bomba a mano e la porta dai Carabinieri
    Comportamento molto pericoloso. Sono intervenuti gli artificieri[...]
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    A settembre flessione del 7% dei veicoli totali, tranne al Nord + 3%[...]
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Come fare un prelibato cocktail con le erbe aromatiche[...]
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    E' il progetto della Regione che punta su una alternativa all'asfalto per il traffico merci[...]
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Fu bloccato visibilmente alticcio alle 4 del mattino, ma la pattuglia non aveva l'etilometro e quindi si dovette attendere l'arrivo di un'altra macchina.[...]
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    Tour assieme alle maestre Rita Cervellati, Maria Giacco, Antonella Diegoli e Barbara Petazzoni. A fare gli onori di casa, il comandante Alessandro Iacovelli.[...]