RETROSCENA: Ichese, il Ministero e un refuso che manda in cortocircuito

Un refuso che manda tutti in cortocircuito e crea panico.  E’ quello che è successo, nel caso del rapporto Ichese,  immediatamente dopo la pubblicazione di una anticipazione del rapporto sulla rivista americana Science (vedi l’articolo originale), andando a ricercare notizie sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico. Ovvero, il Verbo.

refuso_ministero

Ricerca rapida, ecco il comunicato stampa del 22 giugno 2013, a questo link. Ora: nella versione attuale, non ci sono errori. Ma, come potete vedere dallo screenshot, sino alle 18 di martedì, compariva un refuso drammatico, considerando ciò di cui si stava parlando e l’inevitabile coinvolgimento emotivo delle persone che, dalle nostre parti, hanno vissuto il sisma e i suoi postumi sulla propria pelle. C’era scritto, testualmente che la Commissione, “si è insediata il 2 maggio 2012”.

Occhio alle date. Vale a dire che la Commissione si sarebbe insediata ben prima della scossa del 20 maggio 2012. Un aspetto, questo, che ha tratto in inganno molti, creando un cortocircuito nel quale era facilissimo inciampare perché, se è vero che l’ipotesi-refuso poteva essere avanzata facilmente, è anche vero che un errore del genere, da parte di un Ministero che ha al soldo una pletora di professionisti della comunicazione, non poteva e non doveva passare, specie su un tema così delicato da spingere il Ministero stesso a chiudere la nota con un perentorio “La commissione, ben conscia dell’importanza e della delicatezza del compito assegnatole, e della necessità di evitare qualsiasi fraintendimento, ha deciso di comunicare con i media e con il pubblico, durante l’esecuzione dei lavori, unicamente attraverso comunicati“.

refuso_ministero

Appunto, un comunicato sbagliato. Di lì in avanti, è stato un susseguirsi mediatico di imperfezioni, generato a monte da una data tragicamente sbagliata. Basta ascoltare l’audio del servizio trasmesso lo scorso venerdì 11 aprile da La7, nel suo tg serale, quello di punta dell’emittente.  Anche lì, il cortocircuito ministeriale ha colpito,  portando in inganno il giornalista e a cascata, con lui, i telespettatori. Perché l’ipotesi di una commissione istituita prima della scossa principale, inevitabilmente, lascia il campo a sospetti e paure di ogni tipo.

In realtà, si è trattato solo di un gravissimo errore e, quando nella mattinata di martedì l’assessore regionale Gazzolo ha esposto il tema all’assemblea citando la vera data di insediamento della commissione (il 2 maggio, certo, ma del 2013, quasi un anno dopo il sisma…), tutto è apparso chiaro. Ma il patatrac era già stato combinato.

Per la cronaca, come detto, il comunicato ministeriale che appare on line ora è corretto. Ex post, ovviamente, e cioè da martedì sera. Perché, per non perseverare, il Ministero è stato informato in serata, dopo altre mille verifiche. Direttamente su nostra segnalazione. Sull’intera vicenda comunicativa ufficiale del rapporto Ichese, insomma, meglio stendere un velo pietoso.

refuso_ministero

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Arriva il wifi gratuito al Policlinico e a Baggiovara
    Arriva il wifi gratuito al Policlinico e a Baggiovara
    Al Policlinico la copertura è già attiva in tutti gli edifici ospedalieri, mentre all’Ospedale Baggiovara al momento è limitata ai reparti situati al secondo e terzo piano[...]
    Ubriaco stacca con un morso un dito ad un buttafuori
    Ubriaco stacca con un morso un dito ad un buttafuori
    Voleva entrare a tutti i costi in discoteca[...]
    Per Vasco Rossi le chiavi della città di Modena
    Per Vasco Rossi le chiavi della città di Modena
    Grande emozione per il rocker: "Alla fine di tutto o all’inizio di tutto ringrazio comunque sempre il cielo e la chitarra“[...]
    E' la scrittrice italiana che ha venduto più ebook nel 2017. Ed è della Bassa: Felicia Kingsley
    E' la scrittrice italiana che ha venduto più ebook nel 2017. Ed è della Bassa: Felicia Kingsley
    "Matrimonio di convenienza" nasce dalle lunghe file sulla Canaletto e dai giri in più fatti quando ponte Motta era chiuso. [...]
    Benji e Fede in visita ai bambini ricoverati in ospedale
    Benji e Fede in visita ai bambini ricoverati in ospedale
    I due cantanti - molto amati dai giovani - hanno cantato in reparto al Policlinico[...]
    Diciottenne di Mirandola sorpresa ubriaca alla guida si mangia lo scontrino dell'etilometro
    Diciottenne di Mirandola sorpresa ubriaca alla guida si mangia lo scontrino dell'etilometro
    Lo strumento aveva certificato che c'era troppo alcol nel sangue (un tasso di 1,77, quando il limite è 0,5 grammi per litro)[...]
    Qualità dell'aria, calano le CO2
    Qualità dell'aria, calano le CO2
    Al via un nuovo piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima[...]
    Da Finale Emilia alla Nazionale di calcio, brava Eleonora Goldoni!
    Da Finale Emilia alla Nazionale di calcio, brava Eleonora Goldoni!
    Giocherà contro la Francia, la partita è in programma il 20 gennaio allo stadio Orange Vélodrome di Marsiglia. [...]
    E' più a est Bologna o Roma? E chi è più a nord, Trento o Aosta?
    E' più a est Bologna o Roma? E chi è più a nord, Trento o Aosta?
    La geografia dice una cosa, ma le mappe cognitive che abbiamo in testa possono trarre in inganno[...]
    Social, potrebbe costare caro a mamma o papà pubblicare foto dei figli
    Social, potrebbe costare caro a mamma o papà pubblicare foto dei figli
    L'ordinanza del Tribunale di Roma crea un precedente unico in Italia[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: