SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

San Prospero, il candidato Giuseppe Balletta (M5S) presenta la lista agli elettori

san prospero m5sA San Prospero sabato prossimo, 12 Aprile alle ore 11, presso il bar Ariete il Movimento 5 Stelle  presenterà alla cittadinanza il candidato sindaco Giuseppe Balletta, 46 anni, infermiere, e i candidati consiglieri (in foto),  alla presenza del deputato Vittorio Ferraresi e degli altri candidati sindaci della Provincia di Modena.
Ecco il teso della lettera di presentazione di Balletta. “Carissimi concittadini di San Prospero, ho deciso di presentare la mia candidatura a Sindaco per le elezioni del 25 maggio.
Dopo lunga riflessione ho capito che era il momento di mettere al servizio del mio paese il mio modo di essere. Essere cioè un Sindaco disponibile all’ascolto, sempre alla ricerca del confronto, determinato a compiere scelte condivise, attento all’uso delle parole, sempre alla ricerca del bene comune, impegnato a valorizzare ciò che unisce piuttosto che a enfatizzare ciò che divide. Con questo impegno mi metto a disposizione”.

“Mi metto a disposizione perché  – prosegue Balletta – voglio bene al mio Comune e stimo le persone che vi abitano: voglio che San Prospero possa trovare una nuova concordia anche attraverso l’impegno al dialogo tra tutti. Solo così potremo crescere.

Mi presento con una squadra fatta di  volti nuovi, tutti con un solo, unico obiettivo: essere utili alla propria comunità.

“E’ giunto il tempo di spalancare le finestre e di far entrare una nuova luce in questo Comune”. Ad un certo punto, abbiamo capito che era necessario superare gli steccati e, con buona volontà, unirsi per spiazzare un modus operandi che, ormai, ha fatto il suo tempo .

E’ vero  noi forse, siamo quei ragazzotti che non comprendono le strategie di chi mangia politica da tanti anni ma, di sicuro, abbiamo un sogno e la forza di poterlo realizzare. Immaginiamo un paese diverso, dove le opportunità siano uguali per tutti e non ci siano i privilegiati di turno. La nostra lista si presenta per stravolgere il paese e siamo certi di avere tutte le carte in regola per vincere le prossime elezioni .

La proposta di un nuovo modello di democrazia, inclusivo e trasparente, indirizzato verso una gestione orizzontale della “cosa pubblica”, che esalti e favorisca, attraverso sistemi di partecipazione diretta, il ruolo attivo, partecipativo e contributivo del cittadino è alla base del programma elettorale che prevede, inoltre, per la città di San Prospero un modello di sviluppo alternativo ed ecosostenibile che non distrugga il territorio ma che promuova le risorse locali, preservando e valorizzando le matrici ambientali e culturali.

Per fare davvero un punto e andare a capo la guida di San Prospero non può essere affidata a persone che hanno appartenuto al ceto politico che ci ha portati fino a qui. Io mi sento di portare una novità .

Per rompere con il passato  penso a un gesto simbolico, ma di responsabilità per la nuova classe politica Sanprosperese: ogni assessore al momento della nomina riceverà una scatola.

Gli servirà a raccogliere le proprie cose in caso di inefficienze, errori o discordanze con le linee concordate.

Un altro forte segno di novità. La San Prospero che abbiamo in mente è un paese vero, attraente, aperto, solidale e giovane. Questa campagna elettorale, da parte mia, sarà incentrata solo sulle idee per la città e per il suo sviluppo, senza guardare agli avversari , vedete, quello che vogliamo fare è costruire una politica basata sul metodo, affiancato inevitabilmente ai contenuti. Vogliamo creare un laboratorio politico da cui far scaturire il nostro programma di lavoro che non sarà quindi un pacchetto chiuso presentato ai cittadini, ma nascerà dall’ascolto e dalle idee dei cittadini, realizzato da giovani e da professionisti che con gioia si sono già messi a lavoro. E’ evidente che questa riorganizzazione viaggerà verso dei criteri fondamentali: il bello, il decoro e la dignità dell’ambiente urbano, la sostenibilità ambientale e sociale di ciascuna scelta, la piena mobilità di ogni cittadino. Questi saranno i valori che vogliamo mettere in campo.

Staremo all’ascolto di ciascun cittadino, contiamo sull’apporto delle intelligenze e delle straordinarie professionalità che San Prospero offre. Voglio smontare pezzo per pezzo, con l’entusiasmo e le idee, quel mito assurdo che la vittoria dei nostri oppositori sia già acquisita e per questo non si dovrebbe votare per noi. E’ un argomento assurdo su cui si specula con buona o malafede. Da oggi comincerò a parlare alle persone, guardandole negli occhi e interrogando i miei coetanei, chiedono loro quale futuro vogliono e sognano per sé, i loro figli e i loro nipoti. Questa sarà la domanda che porrò per metterli di fronte alla loro coscienza e capirne le vere necessità.Per quanto ci riguarda poi, noi ci rivolgiamo ad un elettorato fatto di gente libera e serena, di gente che a volte è delusa e silente a cui vogliamo dare voce.

Vogliamo far sentire i Sanprosperesi orgogliosi della loro amministrazione .

Proprio il confronto con la cittadinanza dovrà essere il centro del nuovo corso della vita dell’amministrazione Sanprosperese . Una cittadinanza attiva, non soltanto consapevole dei diritti e dei doveri che sono propri dell’essere cittadino, ma sensibilizzata sui problemi della comunità a cui appartiene e capace di assumersi le giuste responsabilità è una risorsa importantissima che non possiamo più permetterci di dimenticare. Una risorsa che deve crescere con l’amministrazione e aiutarla nell’individuare i problemi e nel fare quelle scelte che garantiscono il benessere della collettività , noi non vogliamo un Comune per gli abitanti o per gli elettori : vogliamo un Comune dei Cittadini”.

Rubriche

Glocal
Londra: soft o hard Brexit?
Da due anni la Premier inglese Theresa May sta cercando di adottare una linea accomodante con l’Unione Europea (la cosiddetta Soft Brexit), allo scopo di contenere i danni che ne deriverebbero da una totale uscita dall’Europa unita.leggi tutto
Glocal
Industria 4.0 vale 2,4 miliardi di euro
Il programma del Governo per incentivare gli investimenti hi-tech delle aziende italiane sta avendo successo. Si stima che le tecnologie di connessione e sviluppo abilitanti (macchinari esclusi) sommano investimenti pari a 2,4 miliardi di euro.leggi tutto
Glocal
Come e dove si produce energia elettrica in Europa
L’Italia produce circa l’86% del proprio fabbisogno energetico. Più di due terzi provengono da centrali termoelettriche che bruciano combustibile in gran parte importato da Russia, Algeria e Libia, mentre meno di un terzo proviene da fonti rinnovabili.leggi tutto
Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto
Glocal
Pubblicità: come evitare i vampiri virali
La rete è popolata di contenuti branded che generano picchi di viralità, ma di cui tutti ricordano solo un attore o un tormentone, e nessuno ricorda invece il brand o il suo messaggio.leggi tutto
Glocal
Italia ed Europa: un rapporto difficile
L’Italia stenta ad attuare le riforme politico-economiche tanto agognate dalle istituzioni europee.leggi tutto
Glocal
Il nuovo male dell'Italia è il rancore
L’economia italiana ha ripreso a crescere abbastanza bene, trainata dall’industria manifatturiera, dall’export e dal turismo che hanno messo a segno risultati da record. Ripresa che non impedisce però ad una buona parte degli italiani a manifestare sentimenti di forte rancore.leggi tutto
Glocal
Economia inclusiva: Italia ultima tra le economie avanzate
Il World Economic Forum posiziona l’Italia al 27esimo posto su 29 nella classifica dell’inclusività nell’economia tra i Paesi ad economia avanzata.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    L'auto più bella del mondo? E' la Ferrari Portofino
    L'auto più bella del mondo? E' la Ferrari Portofino
    La casa automobilistica di Maranello riceve il premio "Red Dot: Best of the Best" nella categoria Product Design per l'eccellenza stilistica[...]
    Si ferma al semaforo e l'auto prende fuoco
    Si ferma al semaforo e l'auto prende fuoco
    Illesa, ma molto spaventata la conducente del veicolo[...]
    "Un anno vissuto intensamente" va alle stampe (con countdown) il primo libro di Andrea Lodi
    "Un anno vissuto intensamente" va alle stampe (con countdown) il primo libro di Andrea Lodi
    E' il romanzo d’esordio dell'aziendalista di San Prospero. Per vedere la luce deve avere un certo numerodi prenotazioni in poco tempo[...]
    Una "Suite in rosso" per l'artista Simona Bergamini
    Una "Suite in rosso" per l'artista Simona Bergamini
    A fine luglio sarà ospite in Umbria, di un festival musicale che si terrà a Piediluco in provincia di Terni [...]
    Vince la staffetta e diventa simbolo dell'Italia che non è razzista: è di Modena
    Vince la staffetta e diventa simbolo dell'Italia che non è razzista: è di Modena
    L'immagine che la ritrae sorridente con le compagne appena vinta la corsa è diventata virale [...]
    Calcio Cavezzo, le squadre fanno combine e scatta la punizione
    Calcio Cavezzo, le squadre fanno combine e scatta la punizione
    Motta e e Disvetro hanno pareggiato e questo avrebbe permesso a entrambe di qualificarsi. Ma non è andata così[...]
    Una gelateria di Mirandola firma la torta per l'ex gieffina Melita Toniolo
    Una gelateria di Mirandola firma la torta per l'ex gieffina Melita Toniolo
    La showgirl ha fatto realizzare il dolce in occasione del 40esimo compleanno del compagno Andrea Viganò[...]
    Bimbo di Mirandola scrive alla regina Elisabetta. E lei gli risponde
    Bimbo di Mirandola scrive alla regina Elisabetta. E lei gli risponde
    Ha ringraziato il piccolo Benedetto per il gentile pensiero rivolto a sua Maestà[...]
    Il miglior posto al mondo dove mangiare è Modena. Chez Massimo Bottura
    Il miglior posto al mondo dove mangiare è Modena. Chez Massimo Bottura
    Con la sua Osteria Francescana è di nuovo al primo posto dei 50 Best Restaurant. [...]
    Un anno di festa per la saga emiliana di Don Camillo e Peppone
    Un anno di festa per la saga emiliana di Don Camillo e Peppone
    Accade a 50 anni dalla scomparsa di Giovannino Guareschi[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: