Trivellazioni e terremoti, c’è rabbia: “Si chiedano i danni alle compagnie petrolifere”

Dopo mesi di impegno nella battaglia contro i progetti di trivellazione per l’ estrazione idrocarburi, apprendiamo oggi dalla prestigiosa rivista Science che “in un rapporto non ancora pubblicato, una giuria internazionale di geologi ha concluso che un paio di terremoti mortali che hanno colpito la regione italiana Emilia-Romagna nel 2012 potrebbe essere stato innescato dall’estrazione del petrolio in un giacimento petrolifero locale”. E il comitato NO TRIV a FE, nato per dire no a nuove trivellazioni nel territorio ferrarese, a due passi dall’epicentro modenese del sisma 2012, punta il dito contro la Regione, chiedendo la verità sul lavoro della commissione e che si reclami un risarcimento danni alle compagnie petrolifere.

“Il giacimento in questione – prosegue la nota del comitato – sarebbe quello di Cavone in zona Mirandola, vicinissimo all’epicentro dei devastanti terremoti del maggio 2012, in cui nel 2011 si è avuto un picco di attività estrattiva e il rapporto di cui si parla è quello tanto atteso della Commissione di esperti internazionali Ichese. L’espressione “non può essere escluso” contenuta nel rapporto è talmente forte che la Regione Emilia Romagna, la Protezione Civile e il Ministero dello sviluppo economico hanno pensato di non renderlo pubblico per più di due mesi , dal febbraio scorso, e hanno taciuto ai comitati e a tutti i cittadini che si stanno battendo sui territori emiliani contro le trivellazioni.

Siamo stati meno di un mese fa a Bologna, numerosi, preparatissimi e determinati, per incontrare – ricordano i No Triv – chi ha responsabilità sulla materia, in particolare l’assessore Muzzarelli la cui firma sta su decine di delibere, odg e permessi. L’assessore non si è nemmeno presentato e chi lo ha sostituito, oggi sappiamo che già allora era a conoscenza del rapporto Ichese.

A poche ore dalla rivelazione di Science, la Regione ammette di conoscere da tempo quel rapporto, quindi di averlo nascosto ai cittadini e racconta in una nota che si è costituito nello stesso mese di febbraio un gruppo di lavoro tra Ministero, Protezione Civile e Regione composto da altri “esperti” che da allora stanno lavorando su” approfondimenti per dare le risposte necessarie”. Un’altra commissione per prendere tempo? Ora BASTA!! i cittadini NO TRIV indignati e preoccupati chiedono:

-che venga IMMEDIATAMENTE reso pubblico il rapporto Ichese nella sua formulazione originale

-che venga convocata d’urgenza una Giunta Regionale straordinaria per fermare TUTTI i progetti di trivellazione in Emilia Romagna,in maniera irrevocabile.

-che venga esaminata la possibilità di intraprendere un percorso giudiziario per chiedere i risarcimenti alle compagnie petrolifere degli incommensurabili danni umani, sociali e economici provocati dal sisma

Dopodichè – è l’esplicito invito dei ferraresi – preparino le valigie assieme alle compagnie petrolifere perchè chi ha tenuto nascosto fino ad ora il rapporto della Commissione Ichese, ha apertamente violato la Convenzione di Aarhus del 25 giugno 1998, la conseguente Decisione 2005/370/CE del Consiglio, del 17 febbraio 2005, la direttiva 2003/4/ CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 28 gennaio 2003 e il Dlgs 195/05 e successive modifiche e tutte le normative conseguenti”

Sul Panaro on air

    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri

    Curiosità

    Feriti, curati e pronti a volare di nuovo: si liberano i pettirossi
    Feriti, curati e pronti a volare di nuovo: si liberano i pettirossi
    Appuntamento il 16 dicembre con cioccolata calda (per i bimbi) e con brulè (per i grandi)[...]
    Cagnolino in bilico sul ponte salvato dalla furia del fiume Secchia
    Cagnolino in bilico sul ponte salvato dalla furia del fiume Secchia
    La bestiola, dotata di microchip, è stata poi portata al sicuro al Canile in attesa di rintracciare il proprietario che risulta essere di Marano.[...]
    Fissate le prime dati dei concerti 2018 di Vasco Rossi
    Fissate le prime dati dei concerti 2018 di Vasco Rossi
    Si parte a giugno a Torino, Padova, Roma, Bari e Messina[...]
    Addio a Lando Fiorini, la voce di Roma dall'infanzia a Disvetro di Cavezzo e a Novi
    Addio a Lando Fiorini, la voce di Roma dall'infanzia a Disvetro di Cavezzo e a Novi
    Passò qui l'infanzia nei difficilissimi anni del Dopoguerra[...]
    Si innamora a prima vista e ora la cerca su Facebook
    Si innamora a prima vista e ora la cerca su Facebook
    Un govane di Quistello, dopo aver incrociato gli occhi con una coetanea di Carpi a una cena [...]
    Tuning al Motor Show, quando il sogno americano è made in... Crevalcore
    Tuning al Motor Show, quando il sogno americano è made in... Crevalcore
    Tra le curiosità del Motor Show, nel padiglione dedicato al tuning spiccava anche una Camaro anni '70 rivitalizzata da un'officina di Beni Comunali [...]
    Il vino rubato e sequestrato dato in dono alla Croce Rossa
    Il vino rubato e sequestrato dato in dono alla Croce Rossa
    Si tratta di oltre mille bottiglie che erano state trovate dalla Polizia in un furgone abbandonato sulla Canaletto[...]
    E nella piazza terremotata si addobba per le feste... la gru della ricostruzione
    E nella piazza terremotata si addobba per le feste... la gru della ricostruzione
    Accade a Mirandola con la gru del cantiere all'ombra del vecchio Municipio in piazza Costituente[...]
    Ponte dell'Immacolata, verso il tutto esaurito in Appennino
    Ponte dell'Immacolata, verso il tutto esaurito in Appennino
    Lo dicono le stime di Confesercenti Modena [...]
    Anas, Mit e Polizia di Stato: Al via la nuova campagna sulla sicurezza stradale con Francesco Gabbani
    Anas, Mit e Polizia di Stato: Al via la nuova campagna sulla sicurezza stradale con Francesco Gabbani
    In difesa degli utenti più vulnerabili: ciclisti, motociclisti, ciclomotoristi, pedoni. [...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: