Via Collodi, i residenti: “E ora si intervenga su quel pericoloso acquitrino”

via collodi san felice sul panaro 9La notizia che tanti, a San Felice sul Panaro, stavano aspettando da mesi è finalmente arrivata: l‘Amministrazione comunale ha trovato l’accordo con i proprietari del palazzo di via Collodi pesantemente danneggiato dal terremoto, che è stato abbattuto mesi fa. “Così finalmente il Comune potrà intervenire per rimediare a questa vergogna che vediamo ogni giorno: le fondamenta del palazzo si sono trasformate in uno stagno, di notte è tutto un concerto di ranocchie che gracidano, e quest’acqua può portare zanzare e malattie”, si sfogano i residenti della strada.

In effetti anche solo a guardare le fotografie si capisce che acquitrino sia diventata quall’area. E’ di pochi mesi fa l’abbattimento, e da subito, alla prima pioggia, il buco dove erano posate le fondamenta si era riempito d’acqua.

“Una volta sola abbiamo visto i Vigili – riferisce un residente che chiede di rimanere anonimo – che svuotavano dall’acqua, poi più niente”. E’ passato un inverno piovoso con tutte le piogge che ci sono state la “vasca” si era riempita tantissimo.

Con il sole si svuota e si asciuga, ma rimane sempre dell’acqua dove oggi vivono ranocchiette, ma dove presto nasceranno zanzare, se nessuno interviene a sanificare l’area.

Peraltro, osservano ancora i residenti, se è pur vero che l’area è transennata, ci vuole ben poco per entrarci, e sarebbe pericoloso per un bambino accedervi.
Insomma, l’intervento appare urgente, e i residenti chiedono che il Comune faccia la sua parte.

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Arriva il wifi gratuito al Policlinico e a Baggiovara
    Arriva il wifi gratuito al Policlinico e a Baggiovara
    Al Policlinico la copertura è già attiva in tutti gli edifici ospedalieri, mentre all’Ospedale Baggiovara al momento è limitata ai reparti situati al secondo e terzo piano[...]
    Ubriaco stacca con un morso un dito ad un buttafuori
    Ubriaco stacca con un morso un dito ad un buttafuori
    Voleva entrare a tutti i costi in discoteca[...]
    Per Vasco Rossi le chiavi della città di Modena
    Per Vasco Rossi le chiavi della città di Modena
    Grande emozione per il rocker: "Alla fine di tutto o all’inizio di tutto ringrazio comunque sempre il cielo e la chitarra“[...]
    E' la scrittrice italiana che ha venduto più ebook nel 2017. Ed è della Bassa: Felicia Kingsley
    E' la scrittrice italiana che ha venduto più ebook nel 2017. Ed è della Bassa: Felicia Kingsley
    "Matrimonio di convenienza" nasce dalle lunghe file sulla Canaletto e dai giri in più fatti quando ponte Motta era chiuso. [...]
    Benji e Fede in visita ai bambini ricoverati in ospedale
    Benji e Fede in visita ai bambini ricoverati in ospedale
    I due cantanti - molto amati dai giovani - hanno cantato in reparto al Policlinico[...]
    Diciottenne di Mirandola sorpresa ubriaca alla guida si mangia lo scontrino dell'etilometro
    Diciottenne di Mirandola sorpresa ubriaca alla guida si mangia lo scontrino dell'etilometro
    Lo strumento aveva certificato che c'era troppo alcol nel sangue (un tasso di 1,77, quando il limite è 0,5 grammi per litro)[...]
    Qualità dell'aria, calano le CO2
    Qualità dell'aria, calano le CO2
    Al via un nuovo piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima[...]
    Da Finale Emilia alla Nazionale di calcio, brava Eleonora Goldoni!
    Da Finale Emilia alla Nazionale di calcio, brava Eleonora Goldoni!
    Giocherà contro la Francia, la partita è in programma il 20 gennaio allo stadio Orange Vélodrome di Marsiglia. [...]
    E' più a est Bologna o Roma? E chi è più a nord, Trento o Aosta?
    E' più a est Bologna o Roma? E chi è più a nord, Trento o Aosta?
    La geografia dice una cosa, ma le mappe cognitive che abbiamo in testa possono trarre in inganno[...]
    Social, potrebbe costare caro a mamma o papà pubblicare foto dei figli
    Social, potrebbe costare caro a mamma o papà pubblicare foto dei figli
    L'ordinanza del Tribunale di Roma crea un precedente unico in Italia[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: