Il ministro Poletti a Cavezzo: “Per la Bassa legge ad hoc”

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti era questa mattina a Cavezzo per visitare il territorio colpito in questi due anni da terremoto, per vedere cosa è stato fatto e soprattutto cosa ancora rimane da fare,accettando l’invito dell’Amministrazione comunale. “Per la Bassa serve una legge ad hoc, una norma nazionale sulle calamità, per fare in modo che le strumentazioni usate nelle ermegenze diventino regole generali, di modo da intervenire immediatamente“, ha spiegato il ministro ai sindaci che chiedevano fiscalità di vantaggio e deroghe al patto di stabilità

Mi ha dato l’impressione di una persona disponibile e aperta all’ascolto e ovviamente gli ho sottoposto diversi bisogni con cui ci troviamo a dover fare i conti in questa fase così complessa – commenta il sindaco di Cavezzo Lisa Luppi – Le richieste sul versante dei Comuni sono chiare: deroga al patto di stabilità nei prossimi anni per permettere la ricostruzione degli edifici pubblici, continuità per il personale comunale assunto con l’emergenza sisma soprattutto per i servizi tecnici che devono espletare le procedure per la ricostruzione delle abitazioni, una legge quadro nazionale sulle calamità naturali per dare prevedibilità al ‘chi fa cosa’ quando si verifica un evento calamitoso. Per le imprese le richieste sono lo snellimento e la semplificazione burocratica, l’accesso al credito e la fiscalità di vantaggio di cui ci aspettiamo un ritorno. E, per tutti,  la questione dell’Iiva sulle opere realizzate attraverso le donazioni, come l’ultima parte del nostro polo scolastico“. Anche se, sulla vergognosa norma che tassa le donazioni dei cittadini sulla ricostruzioni, Poletti non ha preso impegni diretti.

Dall’opposizione di Cavezzo Katia Motta dichiara: “ci vorrebbero tante anime concrete come lui, che pur tra le difficoltà di dover discutere e ottenere le misure necessarie con gli altri centri di potere nazionale, ha l’umiltà e la curiosità necessarie per andare a mettere il naso nelle situazioni reali e capire meglio come vive il lavoro il proprio Paese nelle sue varie sfaccettature, e conta molto sul coinvolgimento diretto dei cittadini nelle decisioni amministrative“.

Presenti all’incontro anche Confagricoltura, Copagri e Cia, che nell’occasione hanno consegnato a Poletti un documento firmato dai tre presidenti provinciali, nel quale si chiede al Governo una serie di misure in favore delle aziende agricole, alla luce delle crescenti difficoltà del fare impresa nel settore agroalimentare.

La presidente di Confagricoltura Modena Eugenia Bergamaschi spiega in una nota l’importanza dell’incontro con il ministro: «Le aziende della Bassa e i suoi cittadini stanno ancora affrontando i problemi derivanti dal terremoto, anche se non se ne parla più. La visita del Ministro Poletti, che ringrazio a nome di Confagricoltura Modena, fa sentire di nuovo la vicinanza delle istituzioni, ma questo non è abbastanza. Rendere più rapide le procedure burocratiche e diminuire il costo del lavoro sono le richieste che abbiamo fatto al Governo, misure urgenti che servono per ridare ossigeno ad un settore come l’ortofrutta, in difficoltà a causa della crisi dei consumi, della stagionalità e dell’embargo russo. In particolare il costo del lavoro è come un macigno per le imprese, non solo quelle agricole: per tornare competitivi è necessario rivedere il cuneo fiscale. La crisi dell’ortofrutta non coinvolge soltanto i produttori, ma tutta la filiera, compreso il mondo delle cooperative. Anche per questo la presenza del Ministro Poletti, ex presidente di Legacoop, è particolarmente significativa. Questo Governo – conclude la presidente Bergamaschi –, che si dichiara aperto alle riforme e all’innovazione, deve ascoltare la nostra voce e passare dalle parole ai fatti».

Sul Panaro on air

    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parlano i Carabinieri
    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parla la vicina di casa
    • WatchRis al lavoro a Finale Emilia per sospetto omicidio di una anziana

    Curiosità

    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    A settembre flessione del 7% dei veicoli totali, tranne al Nord + 3%[...]
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Come fare un prelibato cocktail con le erbe aromatiche[...]
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    E' il progetto della Regione che punta su una alternativa all'asfalto per il traffico merci[...]
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Fu bloccato visibilmente alticcio alle 4 del mattino, ma la pattuglia non aveva l'etilometro e quindi si dovette attendere l'arrivo di un'altra macchina.[...]
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    Tour assieme alle maestre Rita Cervellati, Maria Giacco, Antonella Diegoli e Barbara Petazzoni. A fare gli onori di casa, il comandante Alessandro Iacovelli.[...]
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    Nasce il progetto “Africanetti&Co” per valorizzare i deliziosi biscottini allo zabaione tipici di San Giovanni in Persiceto[...]
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    Saranno illuminat il Comune in via Giolitti, il palazzo municipale di piazza Costituente, la scuola “Montanari” e la torre di Radio Pico.[...]
    Cavallo a spasso in tangenziale, lo fermano i Vigili
    Cavallo a spasso in tangenziale, lo fermano i Vigili
    Nel bel mezzo dei caos dei lavori, è stato scoperto poco dopo mezzogiorno[...]
    E in Perù spuntano le figurine... Banini
    E in Perù spuntano le figurine... Banini
    L'ennesima contraffazione per un prodotto della storica azienda modenese in album peruviano. Sulle bustine compare il logo con il nome... taroccato[...]