SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

Infermieri condannati per esercizio abusivo della professione, ora rischiano la sospensione

Rischiano di essere sospesi dal lavoro i 73 infermieri in servizio presso gli ospedali del Modenese che sono stati condannati per esercizio abusivo della professione. Accade nonostante diversi tra essi possano dimostrare di aver sempre pagato la quota annuale dell’Ipasvi, compreso il 2011, secondo la Cisl Funzione pubblica di Modena, alla quale si stanno rivolgendo alcuni degli infermieri condannati.

«Stiamo approfondendo le singole situazioni dei professionisti che si sono rivolti a noi – spiega in una notala segretaria provinciale della Cisl Fp Patrizia De Cosimo – Finora possiamo dire che tutti gli infermieri le cui posizioni sono state verificate – parliamo di una ventina di persone – sono in grado di documentare, ricevute alla mano, di aver versato ogni anno la quota di iscrizione all’Ipasvi (il collegio degli infermieri). Tutto ciò solleva dubbi e interrogativi sia sulla fondatezza dell’accusa di esercizio abusivo della professione, che è grave e infamante, sia sulle modalità di conduzione delle indagini che hanno portato alla condanna». De Cosimo chiede perché gli inquirenti non hanno preventivamente chiesto agli infermieri, che non sapevano nemmeno di essere indagati, se potevano dimostrare o meno l’estraneità all’accusa. Inoltre l’indagine sembra essere basata unicamente sulla banca dati Ipasvi che, a quanto risulta dalle prime verifiche, potrebbe non essere aggiornata. Infine, continua la Cisl Fp, perché l’Ipasvi non ha sollecitato gli infermieri che gli risultavano non in regola?

PATRIZIA DE COSIMO_3«In questa vicenda emergono comportamenti di una superficialità inaccettabile – attacca De Cosimo – Ne fanno le spese professionisti esemplari, la cui correttezza e credibilità sono messe in dubbio ora persino dai loro superiori, alcuni dei quali si chiedono se devono sospendere dal lavoro gli infermieri condannati. Per una questione esclusivamente burocratica, peraltro controversa (l’iscrizione al collegio infermieri), si mette in discussione la professionalità, attestata da un regolare titolo di studio e da anni di comprovata esperienza lavorativa di rapporto esclusivo con enti pubblici, di decine di operatori sanitari. A tutela non solo dei lavoratori coinvolti, ma anche dei cittadini, non possiamo restare indifferenti. Per questo abbiamo già attivato i nostri legali per approfondire la questione e verificare la possibilità – conclude la segretaria provinciale della Cisl Funzione pubblica – che i lavoratori condannati nonostante il pagamento della quota chiedano il risarcimento danni al collegio infermieri».

 

Dall’altro sindacato Nursind, intanto, fanno sapere che “La segreteria di Modena si è già attivata per fare ricorso e si è messa in contatto con il collegio Ipasvi che ha garantito tutto il sostegno necessario a quei colleghi che sono ingiustamente stati condannati solo per aver pagato la quota di iscrizione al collegio con un periodo di ritardo”.

Rubriche

Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto
Glocal
Pubblicità: come evitare i vampiri virali
La rete è popolata di contenuti branded che generano picchi di viralità, ma di cui tutti ricordano solo un attore o un tormentone, e nessuno ricorda invece il brand o il suo messaggio.leggi tutto
Glocal
Italia ed Europa: un rapporto difficile
L’Italia stenta ad attuare le riforme politico-economiche tanto agognate dalle istituzioni europee.leggi tutto
Glocal
Il nuovo male dell'Italia è il rancore
L’economia italiana ha ripreso a crescere abbastanza bene, trainata dall’industria manifatturiera, dall’export e dal turismo che hanno messo a segno risultati da record. Ripresa che non impedisce però ad una buona parte degli italiani a manifestare sentimenti di forte rancore.leggi tutto
Glocal
Economia inclusiva: Italia ultima tra le economie avanzate
Il World Economic Forum posiziona l’Italia al 27esimo posto su 29 nella classifica dell’inclusività nell’economia tra i Paesi ad economia avanzata.leggi tutto
Storia semiseria di un delirio elettorale
Caos e ritardi con lunghe cose ai seggi elettorali a causa dell'inserimento del bollino antifrode nelle schede elettorali.leggi tutto
Glocal
L’Italia detiene il primato europeo di “Stato più povero”
In Europa, su una popolazione di circa 510 milioni di abitanti, il 15% circa dei suoi abitanti vive in uno stato di “privazione sociale o materiale”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Gli italiani spendono all'anno per il caffé 260 euro
    Gli italiani spendono all'anno per il caffé 260 euro
    Il 93% sceglie l'espresso, il resto si divide tra americano, orzo o altro[...]
    A tutta birra per il paese con lampeggiante blu, 49enne nei guai
    A tutta birra per il paese con lampeggiante blu, 49enne nei guai
    L'uomo simulava inseguimenti incurante dei limiti di velocità[...]
    Un nuovo polo logistico per Ducati e Lamborghini
    Un nuovo polo logistico per Ducati e Lamborghini
    Ci sono anche 40.000 pezzi in deposito tra vetture storiche, modelli attuali e ricambi del reparto Motorsport, Squadra Corse[...]
    Lavarsi le mani è importante, ricordiamocelo!
    Lavarsi le mani è importante, ricordiamocelo!
    Soprattutto in ospedale, dove è una delle misure più efficaci per proteggere dal rischio di contrarre un’infezione correlata all’assistenza[...]
    Stanze in vendita nell'albergo-condominio, ecco i Condhotel
    Stanze in vendita nell'albergo-condominio, ecco i Condhotel
    Abbina camere di albergo, minimo sette, con unità abitative dotate di cucina autonoma che possono essere frazionate e vendute ai privati o affittate [...]
    Ad aprile un caldo da record: mai così negli ultimi due secoli
    Ad aprile un caldo da record: mai così negli ultimi due secoli
    E' la sintesi tracciata dagli esperti dell’Osservatorio Geofisico del DIEF - Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di Unimore. [...]
    Terrorismo, Emilia-Romagna tra le regioni più a rischio
    Terrorismo, Emilia-Romagna tra le regioni più a rischio
    È quanto emerge dal report “Italian Terrorism Infiltration Index 2018” dell’Istituto Demoskopika[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: