SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

Rischio esondazione Secchia, i No Tax Area: “Non si ripetano tragedie prevedibili”

Sugli interventi di messa in sicurezza del fiume Secchia in località San Matteo che ieri hanno tenuto in apprensione tanti cittadini che per qualche ora hanno temuto di rivivere l’incubo dell’alluvione del 2014,  interviene Elisabetta Aldrovandi, portavoce del Comitato No Tax Area: “Questo intervento, certamente necessario e applaudito come una dimostrazione di cura e interesse dell’amministrazione pubblica per i suoi cittadini, in realtà sottende la grande inefficienza degli enti preposti alla manutenzione e riqualificazione del territorio. Come Comitato No Tax Area, abbiamo denunciato in più occasioni l’inoperatività di AIPO, l’Agenzia cui spetta il còmpito di manutenere gli argini dei fiumi, la quale, non si sa per quale ragione, conta tra i suoi dipendenti moltissimi impiegati amministrativi, e assai meno tecnici che, scarponi ai piedi, effettuino i dovuti sopralluoghi per verificare lo stato dei luoghi. Non si può vivere di continua emergenza – spiegano dal comitato – ormai neppure più tragedie come quelle vissute un anno fa servono a smuovere chi di dovere per intervenire in modo serio, concreto, efficace, e soprattutto immediato. Oltre un anno è passato dall’alluvione. E in questo anno, ciò che doveva essere fatto, prima tra tutto la pulizia dei letti dei fiumi, è rmasto solo una dichiarazione di intenti, cui non è seguito alcun fatto concretamente efficace per garantire la sicurezza di un territorio che ha pagato già abbastanza, in termini di vite umane ed economici, l’esondazione del fiume Secchia. Esondazione che è avvenuta per cause di diverso tipo, non certo solo naturali, e soprattutto non certo per colpa delle nutrie. I cittadini alluvionati, cui non è stato scontato nulla in termini di imposte fiscali, e ai quali i risarcimenti per i danni subiti stanno arrivando con il contagocce e tra mille inghippi burocratici, hanno almeno il diritto – chiude la Aldrovandi – di vivere sereni, nella consapevolezza che tragedie prevedibili come quella di un anno fa non debbano più ripetersi”.

Rubriche

Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto
Glocal
Pubblicità: come evitare i vampiri virali
La rete è popolata di contenuti branded che generano picchi di viralità, ma di cui tutti ricordano solo un attore o un tormentone, e nessuno ricorda invece il brand o il suo messaggio.leggi tutto
Glocal
Italia ed Europa: un rapporto difficile
L’Italia stenta ad attuare le riforme politico-economiche tanto agognate dalle istituzioni europee.leggi tutto
Glocal
Il nuovo male dell'Italia è il rancore
L’economia italiana ha ripreso a crescere abbastanza bene, trainata dall’industria manifatturiera, dall’export e dal turismo che hanno messo a segno risultati da record. Ripresa che non impedisce però ad una buona parte degli italiani a manifestare sentimenti di forte rancore.leggi tutto
Glocal
Economia inclusiva: Italia ultima tra le economie avanzate
Il World Economic Forum posiziona l’Italia al 27esimo posto su 29 nella classifica dell’inclusività nell’economia tra i Paesi ad economia avanzata.leggi tutto
Storia semiseria di un delirio elettorale
Caos e ritardi con lunghe cose ai seggi elettorali a causa dell'inserimento del bollino antifrode nelle schede elettorali.leggi tutto
Glocal
L’Italia detiene il primato europeo di “Stato più povero”
In Europa, su una popolazione di circa 510 milioni di abitanti, il 15% circa dei suoi abitanti vive in uno stato di “privazione sociale o materiale”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Gli italiani spendono all'anno per il caffé 260 euro
    Gli italiani spendono all'anno per il caffé 260 euro
    Il 93% sceglie l'espresso, il resto si divide tra americano, orzo o altro[...]
    A tutta birra per il paese con lampeggiante blu, 49enne nei guai
    A tutta birra per il paese con lampeggiante blu, 49enne nei guai
    L'uomo simulava inseguimenti incurante dei limiti di velocità[...]
    Un nuovo polo logistico per Ducati e Lamborghini
    Un nuovo polo logistico per Ducati e Lamborghini
    Ci sono anche 40.000 pezzi in deposito tra vetture storiche, modelli attuali e ricambi del reparto Motorsport, Squadra Corse[...]
    Lavarsi le mani è importante, ricordiamocelo!
    Lavarsi le mani è importante, ricordiamocelo!
    Soprattutto in ospedale, dove è una delle misure più efficaci per proteggere dal rischio di contrarre un’infezione correlata all’assistenza[...]
    Stanze in vendita nell'albergo-condominio, ecco i Condhotel
    Stanze in vendita nell'albergo-condominio, ecco i Condhotel
    Abbina camere di albergo, minimo sette, con unità abitative dotate di cucina autonoma che possono essere frazionate e vendute ai privati o affittate [...]
    Ad aprile un caldo da record: mai così negli ultimi due secoli
    Ad aprile un caldo da record: mai così negli ultimi due secoli
    E' la sintesi tracciata dagli esperti dell’Osservatorio Geofisico del DIEF - Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di Unimore. [...]
    Terrorismo, Emilia-Romagna tra le regioni più a rischio
    Terrorismo, Emilia-Romagna tra le regioni più a rischio
    È quanto emerge dal report “Italian Terrorism Infiltration Index 2018” dell’Istituto Demoskopika[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: