Furto e inseguimento da Casumaro a San Felice: refurtiva recuperata

Un furto e venti chilometri di inseguimento ad altissima velocità su un’auto a sua volta rubata, da Casumaro sino a San Felice: è quanto accaduto nel tardo pomeriggio di venerdì, poco dopo le 19, quando i Carabinieri, nel corso di uno specifico servizio di controllo del territorio per il contrasto dei reati predatori, hanno intercettato un’autovettura sospetta a bordo della quale viaggiavano quattro persone.

“All’intimazione dell’alt da parte dei militari – riporta la testata Estense.com –  il conducente del veicolo, anziché fermarsi, ha accelerato dandosi alla fuga ad altissima velocità in direzione di Finale Emilia e, in una corsa spericolata, mettendo a repentaglio notevolmente la sicurezza alla circolazione stradale, la fuga è proseguita sino a San Felice sul Panaro. I malviventi, sentendosi incalzati dai carabinieri, che per oltre 20 km non gli hanno dato tregua, hanno fermato bruscamente il veicolo lungo la strada dandosi alla fuga a piedi nei campi circostanti. Nel frattempo, allertate dalla Centrale Operativa, sul posto sono confluite anche altre pattuglie per la ricerca dei fuggitivi”.

Una volta recuperata l’auto, una Audi A3, i Carabinieri hanno scoperto e recuperato all’interno di essa capi di abbigliamento e prodotti informatici del valore di circa 10.000 euro, compendio, verosimilmente, di alcuni furti  in danno di abitazioni della zona. L’autovettura e la refurtiva sono state recuperate per la restituzione ai legittimi proprietari. Le indagini sono in corso. “E’ anche fondamentale la collaborazione dei cittadini nel segnalare tempestivamente al numero di pronto intervento 112 persone o mezzi sospetti notati, fattore che rimane sempre l’ elemento cardine per far si che l’attività di controllo a presidio del territorio da parte dei Carabinieri diventi ancora più fruttuoso e concretizza il principio della sicurezza partecipata”, sottolineano dall’Arma dei Carabinieri.

LEGGI ANCHE: L’articolo su Estense.com

Sul Panaro on air

    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parlano i Carabinieri
    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parla la vicina di casa
    • WatchRis al lavoro a Finale Emilia per sospetto omicidio di una anziana

    Curiosità

    Finto soldato americano le porta via 100mila euro
    Finto soldato americano le porta via 100mila euro
    Era una invenzione di tre uomini, tutti nigeriani e di base a Modena, che a turno intrattenevano in chat la signora truffata[...]
    Pensionato trova una bomba a mano e la porta dai Carabinieri
    Pensionato trova una bomba a mano e la porta dai Carabinieri
    Comportamento molto pericoloso. Sono intervenuti gli artificieri[...]
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    A settembre flessione del 7% dei veicoli totali, tranne al Nord + 3%[...]
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Come fare un prelibato cocktail con le erbe aromatiche[...]
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    E' il progetto della Regione che punta su una alternativa all'asfalto per il traffico merci[...]
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Fu bloccato visibilmente alticcio alle 4 del mattino, ma la pattuglia non aveva l'etilometro e quindi si dovette attendere l'arrivo di un'altra macchina.[...]
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    Tour assieme alle maestre Rita Cervellati, Maria Giacco, Antonella Diegoli e Barbara Petazzoni. A fare gli onori di casa, il comandante Alessandro Iacovelli.[...]
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    Nasce il progetto “Africanetti&Co” per valorizzare i deliziosi biscottini allo zabaione tipici di San Giovanni in Persiceto[...]
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    Saranno illuminat il Comune in via Giolitti, il palazzo municipale di piazza Costituente, la scuola “Montanari” e la torre di Radio Pico.[...]