A Gavello commozione nel ricordo di Matteo Serra, vittima del sisma – FOTO

Momenti di commozione a Gavello di Mirandola per l’inaugurazione del nuovo Centro civico intitolato al gavellese Matteo Serra, morto il 29 maggio 2012 nel crollo della ditta Haemotronic. Oltre cento persone hanno partecipato alla cerimonia che si è conclusa con un piccolo rinfresco all’interno del nuovo edificio.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il racconto della giornata di Giulio Oliani.

Dopo la benedizione, il fratello Stefano ha scoperto la targa in ricordo del ragazzo. “A quasi tre anni da quel maggio 2012 che ci ha sconvolto la vita, siamo qui a festeggiare…e dico festeggiare la rinascita di questo edificio a noi tanto caro e utile – ha detto all’inizio della cerimonia un’amica della famiglia di Matteo leggendo una lettera dedicata a lui – Con immensa gioia, tutta la famiglia Serra ringrazia per aver ricordato ancora una volta l’amato Matteo. Questa nuova costruzione è la prova tangente della rinascita del nostro paese. Grazie, grazie a tutti, non dimenticheremo davvero mai”.

“È importante partire dal ricordo di Matteo ma ora bisogna guardare al futuro” ha proseguito il sindaco di Mirandola Maino Benatti inaugurando il centro. Alla cerimonia ha presenziato anche Palma Costi. L’assessore regionale, riferendosi all’antisismicità dell’edificio, ha sottolineato come sia fondamentale nella ricostruzione seguire regole certe, in modo che le nuove strutture possano risultare migliori delle preesistenti. La Costi ha poi concluso il suo intervento rivolgendo un pensiero alla famiglia Serra.

“Grazie a tutti quelli che ci hanno aiutato nei difficili giorni dell’emergenza e a quanti hanno contribuito a finanziare la costruzione del nuovo Centro civico. È importante ripartire da qui” ha ribadito Ismaele Benatti, presidente dell’associazione “Gavello Forever 2.0” che con il Consiglio frazionale, il Comune di Mirandola e Poste Italiane ha organizzato venerdì scorso l’inaugurazione del nuovo ufficio postale e oggi quella del Centro civico Matteo Serra.

LETTERA DELLA FAMIGLIA SERRA PER L’INAUGURAZIONE CENTRO CIVICO “MATTEO SERRA”

 

A quasi tre anni da quel maggio 2012 che ci ha sconvolto la vita, siamo qui a festeggiare e…dico festeggiare, la rinascita di questo edificio a noi tanto caro e utile. Con immensa gioia tutta la famiglia Serra ringrazia per aver ricordato ancora una voltal’amato MATTEO.

Avremmo voluto ringraziare singolarmente le persone che fin dal primo momento ci sono state vicine e ci hanno aiutato in molti modi. Dalla tendopoli in poi, abbiamo ricevuto innumerevoli dimostrazioni di solidarietà e non solo. NON DIMENTICHEREMO MAI! Un grazie particolare a chi ha voluto dedicare questo splendido edificio a Matteo. Questa nuova costruzione è la prova tangente della rinascita del nostro paese. Grazie, grazie a tutti, non dimenticheremo veramente mai.

Gina, Luciano e Stefano Serra

 

 

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Ubriaco stacca con un morso un dito ad un buttafuori
    Ubriaco stacca con un morso un dito ad un buttafuori
    Voleva entrare a tutti i costi in discoteca[...]
    Per Vasco Rossi le chiavi della città di Modena
    Per Vasco Rossi le chiavi della città di Modena
    Grande emozione per il rocker: "Alla fine di tutto o all’inizio di tutto ringrazio comunque sempre il cielo e la chitarra“[...]
    E' la scrittrice italiana che ha venduto più ebook nel 2017. Ed è della Bassa: Felicia Kingsley
    E' la scrittrice italiana che ha venduto più ebook nel 2017. Ed è della Bassa: Felicia Kingsley
    "Matrimonio di convenienza" nasce dalle lunghe file sulla Canaletto e dai giri in più fatti quando ponte Motta era chiuso. [...]
    Benji e Fede in visita ai bambini ricoverati in ospedale
    Benji e Fede in visita ai bambini ricoverati in ospedale
    I due cantanti - molto amati dai giovani - hanno cantato in reparto al Policlinico[...]
    Diciottenne di Mirandola sorpresa ubriaca alla guida si mangia lo scontrino dell'etilometro
    Diciottenne di Mirandola sorpresa ubriaca alla guida si mangia lo scontrino dell'etilometro
    Lo strumento aveva certificato che c'era troppo alcol nel sangue (un tasso di 1,77, quando il limite è 0,5 grammi per litro)[...]
    Qualità dell'aria, calano le CO2
    Qualità dell'aria, calano le CO2
    Al via un nuovo piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima[...]
    Da Finale Emilia alla Nazionale di calcio, brava Eleonora Goldoni!
    Da Finale Emilia alla Nazionale di calcio, brava Eleonora Goldoni!
    Giocherà contro la Francia, la partita è in programma il 20 gennaio allo stadio Orange Vélodrome di Marsiglia. [...]
    E' più a est Bologna o Roma? E chi è più a nord, Trento o Aosta?
    E' più a est Bologna o Roma? E chi è più a nord, Trento o Aosta?
    La geografia dice una cosa, ma le mappe cognitive che abbiamo in testa possono trarre in inganno[...]
    Social, potrebbe costare caro a mamma o papà pubblicare foto dei figli
    Social, potrebbe costare caro a mamma o papà pubblicare foto dei figli
    L'ordinanza del Tribunale di Roma crea un precedente unico in Italia[...]
    Nel film di Natale con Massimo Boldi spunta... il Lambrusco di Sorbara
    Nel film di Natale con Massimo Boldi spunta... il Lambrusco di Sorbara
    Il cinepanettone del 2017 omaggia il nostro celebre vino[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: