Ospedale, ‘I Mirandolesi’ scrivono al dg Annichiarico: “Quale futuro?”

Una chiara programmazione sanitaria per l’area nord e un atteggiamento responsabile per tutelare la salute dei cittadini e avere servizi adeguati. La richiesta arriva dai rappresentanti della Lista Civica I Mirandolesi, Alberto Bergamini, Alessandro Ragazzoni e Rocco Prestia, che hanno scritto un lungo e dettagliato documento al Dr. Massimo Annicchiarico, nuovo Direttore Generale dell’Azienda USL di Modena. “L’ Ospedale di Mirandola – afferma Alberto Bergamini – da anni subisce le conseguenze della riduzione della spesa sanitaria e del riassetto dei relativi servizi. Non riusciamo, al momento, a cogliere quali saranno la destinazione e la funzione della struttura che insiste su un bacino d’utenza di circa 87.000 abitanti e che in passato ha avuto una notevole capacità attrattiva nei confronti di numerosi utenti provenienti dai comuni lombardi confinanti. Fenomeno opposto rispetto a quanto accade oggi, vista l’ingente e costosa migrazione passiva di molti pazienti dell’Area nord, verso le strutture sanitarie lombarde.”

L’Ospedale attualmente eroga servizi di Emergenza e Urgenza di buon livello: la sola cura di questo aspetto non è sufficiente.  Sono infatti molti gli interrogativi riguardo all’assetto organizzativo futuro di numerose Unità Operative: Anestesia e Rianimazione, Pediatria, Ginecologia e Ostetricia, Cardiologia, Medicina e Pneumologia (quest’ ultime tre confluite nell’Area medica omogenea). Senza dimenticare le carenze strutturali dell’ Ortopedia, un reparto che necessiterebbe di interventi finalizzati al potenziamento dell’offerta. A ciò si aggiunge la necessità d’ applicazione dei percorsi diagnostico terapeutici assistenziali del territorio e dei profili integrati di cura. Modelli che dovrebbero assicurare un approccio sinergico tra Ospedale e Territorio, mirato a soddisfare i bisogni di salute delle fasce di popolazione più fragili, gli anziani ad esempio, in particolare riguardo la gestione e la cura delle patologie croniche (diabete, scompenso cardiaco, broncopatie ecc..). “Mirandola – conclude Bergamini – è la principale realtà in Italia per produzione di apparecchiature biomedicali. Un ospedale efficiente e sufficientemente “forte”,  potrebbe garantire il necessario e prezioso raccordo con la ricerca e l’applicazione industriale.”

Sul Panaro on air

    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri

    Curiosità

    Fissate le prime dati dei concerti 2018 di Vasco Rossi
    Fissate le prime dati dei concerti 2018 di Vasco Rossi
    Si parte a giugno a Torino, Padova, Roma, Bari e Messina[...]
    Addio a Lando Fiorini, la voce di Roma dall'infanzia a Disvetro di Cavezzo e a Novi
    Addio a Lando Fiorini, la voce di Roma dall'infanzia a Disvetro di Cavezzo e a Novi
    Passò qui l'infanzia nei difficilissimi anni del Dopoguerra[...]
    Si innamora a prima vista e ora la cerca su Facebook
    Si innamora a prima vista e ora la cerca su Facebook
    Un govane di Quistello, dopo aver incrociato gli occhi con una coetanea di Carpi a una cena [...]
    Tuning al Motor Show, quando il sogno americano è made in... Crevalcore
    Tuning al Motor Show, quando il sogno americano è made in... Crevalcore
    Tra le curiosità del Motor Show, nel padiglione dedicato al tuning spiccava anche una Camaro anni '70 rivitalizzata da un'officina di Beni Comunali [...]
    Il vino rubato e sequestrato dato in dono alla Croce Rossa
    Il vino rubato e sequestrato dato in dono alla Croce Rossa
    Si tratta di oltre mille bottiglie che erano state trovate dalla Polizia in un furgone abbandonato sulla Canaletto[...]
    E nella piazza terremotata si addobba per le feste... la gru della ricostruzione
    E nella piazza terremotata si addobba per le feste... la gru della ricostruzione
    Accade a Mirandola con la gru del cantiere all'ombra del vecchio Municipio in piazza Costituente[...]
    Ponte dell'Immacolata, verso il tutto esaurito in Appennino
    Ponte dell'Immacolata, verso il tutto esaurito in Appennino
    Lo dicono le stime di Confesercenti Modena [...]
    Anas, Mit e Polizia di Stato: Al via la nuova campagna sulla sicurezza stradale con Francesco Gabbani
    Anas, Mit e Polizia di Stato: Al via la nuova campagna sulla sicurezza stradale con Francesco Gabbani
    In difesa degli utenti più vulnerabili: ciclisti, motociclisti, ciclomotoristi, pedoni. [...]
    Scuderia Imperiale ed Extrema Kart, la Bassa al Motor Show
    Scuderia Imperiale ed Extrema Kart, la Bassa al Motor Show
    Il reparto racing della carrozzeria mirandolese e il kartodromo di Massa Finalese sono i due brand della nostra area presenti alla kermesse bolognese - FOTO[...]
    Accademia per il Balsamico tradizionale, ultimo sabato di assaggi
    Accademia per il Balsamico tradizionale, ultimo sabato di assaggi
    Appuntamento sabato 2 dicembre per 40 maestri, 25 assaggiatori, 40 fra allievi e aspiranti allievi e una mezza dozzina di neofiti[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: