SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

Per le imprese un Consorzio Energia da Confindustria e Legacoop

Un interlocutore unico per tutte le imprese, da Bologna a Modena, per l’acquisto, la gestione e l’ottimizzazione dei costi dell’energia elettrica e del gas naturale. Così, in una nota, si presenta il Consorzio Emilia Energia Scrl – in breve CEE – (già Consorzio Bolognese Energia Galvani, CBEG), che nasce dall’unione dei consorzi di Legacoop Bologna e di Unindustria Bologna, e che oggi è promosso anche da Confindustria Modena e Legacoop Modena.

“Il Consorzio – si legge nel comunicato stampa – opera senza fini di lucro nel mercato libero dell’energia dal 1999, garantendo alle aziende aderenti un servizio qualificato di approvvigionamento delle commodities energetiche e un servizio di energy management completo, con un’attenzione importante per tutte le attività di efficienza energetica, fonti rinnovabili e monitoraggio. Con lo sviluppo nei territori di Modena, CEE ha largamente superato il Miliardo di Kwh elettrici intermediati e oltre 200 milioni di metri cubi di gas naturale. Sono oltre 730 le aziende che hanno dato fiducia e si sono associate a CEE, con uno sviluppo esponenziale negli ultimi dodici mesi, che ha visto aderire al Consorzio oltre 150 nuove imprese. L’accesso diretto al mercato all’ingrosso dell’energia elettrica e del gas naturale è stato premiante per le performance e i risparmi conferiti alle aziende che hanno ridotto così i costi energetici. Lo sviluppo delle aziende gestite si è portato dietro un importante incremento dei consumi: i volumi di energia elettrica intermediati sono passati da 860 milioni di kWh ad oltre 1 miliardo, mentre quelli di gas naturali da 160 milioni di metri cubi a oltre 200. Il controvalore della fornitura di energia elettrica gestito – prosegue la nota –  ha raggiunto i 150 milioni di euro, contro i 130 precedenti, mentre quello della fornitura di gas naturale è passato da 64 a 80 milioni di euro.

Una fiducia riservata al Consorzio anche per l’importante attenzione rivolta al tema dell’efficienza energetica: un investimento fatto da CEE in uomini, competenze e strumenti, che hanno fatto sì che il Consorzio sia certificato per eseguire Audit energetici e sia diventato una ESCO.

Un Consorzio con una struttura giovane ma estremamente preparata, tanto da essere stato partner del Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Bologna nel primo Master per Esperti in Gestione dell’Energia, in cui CEE ha dato il proprio contributo intellettuale tenendo dei seminari.

CEE, già tra i primi Consorzi di energia in Italia per aziende gestite, energia intermediata e servizi offerti, oggi non si ferma e  – prosegue il comunicato stampa – guarda al futuro: in Emilia sta già predisponendo un progetto di sviluppo insieme alle realtà territoriali di Ferrara, per promuovere una nuova evoluzione e nuove opportunità per tutte le aziende del territorio emiliano romagnolo.

 

“Con il Consorzio Emilia Energia abbiamo dato vita ad un progetto industriale realizzato a favore delle imprese di un sistema territoriale che va oltre Bologna, realizzando il progetto di espansione delle attività sul territorio di Modena, una delle province più energivore d’Italia”, commenta Roberto Kerkoc, Presidente di CEE e Vicepresidente di Unindustria Bologna con delega a Territorio e Ambiente. “È un passo concreto nel processo di integrazione già avviato dalle Associazioni territoriali, e un progetto con il quale abbiamo voluto guardare al futuro delle nostre imprese, sui temi dell’approvvigionamento energetico, insieme con un’altra importante realtà consortile. CEE sarà l’unico Consorzio delle imprese di Bologna e di Modena, ed è il punto di partenza di un ambizioso progetto industriale che guarda verso Ferrara per costruire insieme il primo consorzio energia della nazione. Una struttura qualificata e competente, fatta di giovani professionisti che danno un servizio qualificato, personalizzato ed efficiente alle imprese del nostro vasto e importante territorio. CEE è in grado di garantire modalità diversificate di accesso al mercato, di garantire risparmi sull’acquisto delle commodities energetiche e garantire servizi legati all’efficienza. Il tema dell’efficienza energetica rappresenta per noi un punto strategico di riferimento, che nasce dalla sacrosanta volontà di salvaguardare l’ambiente diminuendo i consumi energetici, e dall’altro canto rappresenta anche un’enorme opportunità per le imprese di aumentare la propria competitività diminuendo i costi di produzione. Noi crediamo in questo progetto e soprattutto crediamo che CEE sarà utile a tutte tipologie di imprese, aderenti a diverse associazioni, grandi e piccole consumatrici di energia”.

 

CEE – www.consorzioemiliaenergia.it – è accreditato come ESCO dal GSE, certificata UNI CEI 11352:2010 e UNICEI/TR11428:2011. CEE, sfruttando gli elevati volumi di energia elettrica e gas intermediati, è in grado di garantire condizioni di fornitura competitive e sempre in linea con l’offerta dei mercati di riferimento. L’elevato potere contrattuale, la competenza e la riconoscibilità attribuita dagli operatori di mercato, offre alle aziende aderenti la trasparenza del servizio erogato, l’affidabilità e l’efficienza della struttura, caratteristiche difficilmente reperibili nel mercato di riferimento. CEE non un fornitore, ma uno strumento nelle mani delle aziende per agire nei mercati dell’energia elettrica e del gas naturale e per migliorare l’utilizzo dell’energia attraverso servizi di efficienza energetica.

Rubriche

Glocal
Come e dove si produce energia elettrica in Europa
L’Italia produce circa l’86% del proprio fabbisogno energetico. Più di due terzi provengono da centrali termoelettriche che bruciano combustibile in gran parte importato da Russia, Algeria e Libia, mentre meno di un terzo proviene da fonti rinnovabili.leggi tutto
Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto
Glocal
Pubblicità: come evitare i vampiri virali
La rete è popolata di contenuti branded che generano picchi di viralità, ma di cui tutti ricordano solo un attore o un tormentone, e nessuno ricorda invece il brand o il suo messaggio.leggi tutto
Glocal
Italia ed Europa: un rapporto difficile
L’Italia stenta ad attuare le riforme politico-economiche tanto agognate dalle istituzioni europee.leggi tutto
Glocal
Il nuovo male dell'Italia è il rancore
L’economia italiana ha ripreso a crescere abbastanza bene, trainata dall’industria manifatturiera, dall’export e dal turismo che hanno messo a segno risultati da record. Ripresa che non impedisce però ad una buona parte degli italiani a manifestare sentimenti di forte rancore.leggi tutto
Glocal
Economia inclusiva: Italia ultima tra le economie avanzate
Il World Economic Forum posiziona l’Italia al 27esimo posto su 29 nella classifica dell’inclusività nell’economia tra i Paesi ad economia avanzata.leggi tutto
Storia semiseria di un delirio elettorale
Caos e ritardi con lunghe cose ai seggi elettorali a causa dell'inserimento del bollino antifrode nelle schede elettorali.leggi tutto
Glocal
L’Italia detiene il primato europeo di “Stato più povero”
In Europa, su una popolazione di circa 510 milioni di abitanti, il 15% circa dei suoi abitanti vive in uno stato di “privazione sociale o materiale”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Dall'Università di Modena laurea Honoris Causa a Horacio Pagani
    Dall'Università di Modena laurea Honoris Causa a Horacio Pagani
    L'imprenditore argentino diventerà dottore in Ingegneria del Veicolo[...]
    Marijuana sanitaria, in pochi mesi già un migliaio di pazienti trattati
    Marijuana sanitaria, in pochi mesi già un migliaio di pazienti trattati
    Si usa per ridurre il dolore neuropatico cronico di intensità elevata e trattare i pazienti affetti da sclerosi multipla con spasticità, in caso di resistenza alle terapie convenzionali.[...]
    Multata perchè, mentre puliva, dell'acqua finì in strada. Ora va in televisione
    Multata perchè, mentre puliva, dell'acqua finì in strada. Ora va in televisione
    Una sigora di Bomporto chiede giustizia per quel che le è accaduto loscorso febbraio[...]
    Si levano urla dal cimitero: uomo rimasto chiuso dentro chiede aiuto
    Si levano urla dal cimitero: uomo rimasto chiuso dentro chiede aiuto
    Allarme in paese per il via vai di lampeggianti blu nella notte[...]
    Un urlo squarcia la notte a Finale Emilia. Nessuna violenza, solo pene d'amore
    Un urlo squarcia la notte a Finale Emilia. Nessuna violenza, solo pene d'amore
    Brusco risveglio per tanti finalesi nella notte tra mercoledì e giovedì attorno alle 3 del mattino[...]
    Per la giornata del donatore arriva il gelato al gusto Avis
    Per la giornata del donatore arriva il gelato al gusto Avis
    Davanti alla gelateria che lancia l'iniziativa ci saranno i volontari dell’associazione a fare informazione[...]
    Il mistero della scritta in latino comparsa sulla ciclabile
    Il mistero della scritta in latino comparsa sulla ciclabile
    Si tratta di una epigrafe vergata su una tavola di legno piantata sul terreno[...]
    Pensano sia un allarme a tenerli svegli, invece è il canto dell'assiolo
    Pensano sia un allarme a tenerli svegli, invece è il canto dell'assiolo
    È il piccolo rapace cantato nella celebre poesia di Giovanni Pascoli[...]
    Stop a barbecue, fuochi e grigliate ai Laghi Curiel
    Stop a barbecue, fuochi e grigliate ai Laghi Curiel
    Più sicurezza, maggior decoro e riqualificazione. Sanzioni a partire dal 1° luglio [...]
    Il romanzo moderno? Si scrive e si legge su Facebook
    Il romanzo moderno? Si scrive e si legge su Facebook
    Simonetta Calzolari sta pubblicando un romanzo storico a puntate sul popolare social network[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: