Rischio idrogeologico, piano da 900 milioni in 10 anni per l’Emilia-Romagna

Saranno siglate già nelle prossime settimane le prime intese tra Regione Emilia-Romagna e Ministero dell’Ambiente per la definizione di un Piano decennale per la mitigazione del rischio idrogeologico. Lo ha annunciato questa mattina l’assessore regionale alla Difesa del suolo Paola Gazzolo in occasione del convegno “Acqua di qualità e sicurezza idraulica”, organizzato dalla Regione per celebrare la giornata mondiale dell’acqua del 22 marzo.

Si tratta di un piano di interventi, condivisi con l’Unità di missione nazionale per il dissesto Italia Sicura, che per l’Emilia-Romagna vale 900 milioni di euro in dieci anni. “Abbiamo aumentato di oltre il 40% le risorse di bilancio destinate al dissesto idrogeologico e alla protezione civile e stiamo già realizzando gli interventi prioritari – ha detto Gazzolo – e con il territorio condivideremo la programmazione futura”.  Durante l’incontro è stato anche presentato il Piano di gestione del rischio alluvioni e l’aggiornamento del Piano di gestione del distretto idrografico, che saranno approvati come richiede l’Europa entro dicembre, ma dei quali oggi sono stati anticipati i contenuti. Il primo è lo strumento che individua le azioni necessarie per affrontare le criticità idrauliche del territorio, dalla prevenzione e protezione alla gestione in fase di emergenza. L’obiettivo è quello di ridurre le conseguenze che i fenomeni alluvionali hanno sulla sicurezza dei cittadini, l’ambiente e il patrimonio culturale, migliorare la conoscenza e diminuire l’esposizione al rischio. Norme, interventi, buone pratiche per guardare ai corsi d’acqua come spazi da preservare e da rispettare.

Il Piano di gestione del distretto idrografico è invece il documento che mette a punto le misure per la tutela e la salvaguardia di tutte le acque: fiumi, laghi, mare, lagune salmastre e acquiferi sotterranei, con l’obiettivo di prevenirne e ridurne l’inquinamento, promuoverne l’utilizzo sostenibile, proteggere l’ambiente, migliorare le condizioni degli ecosistemi acquatici e mitigare gli effetti delle inondazioni e della siccità. Problemi e proposte che mettono in relazione l’ambiente, la difesa del territorio e l’agricoltura, per la quale l’acqua rappresenta una risorsa vitale. Come ha sottolineato l’assessore regionale all’Agricoltura Simona Caselli “rispetto a questo tema occorre un approccio integrato. L’Emilia-Romagna è una regione che ha raggiunto livelli molto virtuosi nella gestione dell’acqua dal punto di vista agricolo, ed è anche la regione con il maggior livello di biodiversità in Italia. Nel nuovo Programma di sviluppo rurale 2014-2020 il tema della gestione della quantità e della qualità dell’acqua sarà molto presente, e già nei prossimi mesi – ha concluso l’assessore – saremo operativi con i primi bandi specifici su questi contenuti”.

Sul Panaro on air

    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parlano i Carabinieri
    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parla la vicina di casa
    • WatchRis al lavoro a Finale Emilia per sospetto omicidio di una anziana

    Curiosità

    Gara di solidarietà tra gli ex meccanici Ferrari per aiutare il comico Marco Della Noce
    Gara di solidarietà tra gli ex meccanici Ferrari per aiutare il comico Marco Della Noce
    Il comico che interpretava Oriano Ferrari ora vive in auto dopo il dissesto economico causato dalla separazione dalla moglie[...]
    E le lasagne diventano da bere
    E le lasagne diventano da bere
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Finto soldato americano le porta via 100mila euro
    Finto soldato americano le porta via 100mila euro
    Era una invenzione di tre uomini, tutti nigeriani e di base a Modena, che a turno intrattenevano in chat la signora truffata[...]
    Pensionato trova una bomba a mano e la porta dai Carabinieri
    Pensionato trova una bomba a mano e la porta dai Carabinieri
    Comportamento molto pericoloso. Sono intervenuti gli artificieri[...]
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    A settembre flessione del 7% dei veicoli totali, tranne al Nord + 3%[...]
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Come fare un prelibato cocktail con le erbe aromatiche[...]
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    E' il progetto della Regione che punta su una alternativa all'asfalto per il traffico merci[...]
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Fu bloccato visibilmente alticcio alle 4 del mattino, ma la pattuglia non aveva l'etilometro e quindi si dovette attendere l'arrivo di un'altra macchina.[...]
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    Tour assieme alle maestre Rita Cervellati, Maria Giacco, Antonella Diegoli e Barbara Petazzoni. A fare gli onori di casa, il comandante Alessandro Iacovelli.[...]