Crac della Coop San Possidonio, il Comune: “Non si fermino i cantieri della ricostruzione”

Rischia di dover chiudere lasciando per strada centinaia di lavoratori la storica Coop muratori di San Possidonio. Uno shock per tutta la piccola comunità del paese della Bassa, dove oggi il Comune prende posizione sulla vicenda con una nota.

“L’Amministrazione comunale esprime tutta la preoccupazione e il dolore per la situazione della Cooperativa Muratori di San Possidonio.
Vedere un azienda storica che tanta parte ha avuto nella vita del nostro territorio dal 1946 ad oggi, costretta  – si legge nella nota del Comune – ad avviarsi sulla strada della liquidazione a causa della pesantissima crisi di liquidità apertasi in questi ultimi anni fa veramente male.
Il Comune ha sostenuto in tutti gli ambiti in cui ha potuto l’azienda, cercando da un lato, assieme alla Regione, di velocizzare le procedure di erogazione dei contributi relativi al terremoto, e dall’altro di sostenere la Coop nella ricerca di nuove possibilità e nuove strade per indirizzare l’attività in crisi.
Siamo perciò a fianco della Cooperativa, dei soci e dei dipendenti tutti per sollecitare una soluzione che consenta il mantenimento quanto più completo possibile dei livelli occupazionali.
L’iter attualmente in previsione, di affittanza di un ramo di impresa ad una società partecipata dal movimento cooperativo, pur non rappresentando la soluzione ideale, che noi avremmo voluto diversa e più organica, consentirà di far ripartire i cantieri della ricostruzione che Coop Muratori ha in essere tuttora e che non debbono fermarsi per un tempo troppo lungo.
Come amministrazione comunale abbiamo anche chiesto che la nuova società mantenga una sede seppur piccola nel territorio, per dare, per quanto possibile, continuità operativa all’azienda. Tra l’altro questa è la zona in cui ora e nei prossimi anni ci saranno anche maggiori opportunità di lavoro.
Giovedì scorso tutta la Giunta comunale ha presenziato all’Assemblea dei soci e dei dipendenti nella cui sede si è definito il percorso da intraprendere, esprimendo la solidarietà e il sostegno della comunità tutta di San Possidonio.
Essere di fianco a chi lavora in un momento così duro per il nostro danneggiato territorio – chiude il comunicato – è una necessità che deve vedere unità l’intera comunità”

Sul Panaro on air

    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri

    Curiosità

    Feriti, curati e pronti a volare di nuovo: si liberano i pettirossi
    Feriti, curati e pronti a volare di nuovo: si liberano i pettirossi
    Appuntamento il 16 dicembre con cioccolata calda (per i bimbi) e con brulè (per i grandi)[...]
    Cagnolino in bilico sul ponte salvato dalla furia del fiume Secchia
    Cagnolino in bilico sul ponte salvato dalla furia del fiume Secchia
    La bestiola, dotata di microchip, è stata poi portata al sicuro al Canile in attesa di rintracciare il proprietario che risulta essere di Marano.[...]
    Fissate le prime dati dei concerti 2018 di Vasco Rossi
    Fissate le prime dati dei concerti 2018 di Vasco Rossi
    Si parte a giugno a Torino, Padova, Roma, Bari e Messina[...]
    Addio a Lando Fiorini, la voce di Roma dall'infanzia a Disvetro di Cavezzo e a Novi
    Addio a Lando Fiorini, la voce di Roma dall'infanzia a Disvetro di Cavezzo e a Novi
    Passò qui l'infanzia nei difficilissimi anni del Dopoguerra[...]
    Si innamora a prima vista e ora la cerca su Facebook
    Si innamora a prima vista e ora la cerca su Facebook
    Un govane di Quistello, dopo aver incrociato gli occhi con una coetanea di Carpi a una cena [...]
    Tuning al Motor Show, quando il sogno americano è made in... Crevalcore
    Tuning al Motor Show, quando il sogno americano è made in... Crevalcore
    Tra le curiosità del Motor Show, nel padiglione dedicato al tuning spiccava anche una Camaro anni '70 rivitalizzata da un'officina di Beni Comunali [...]
    Il vino rubato e sequestrato dato in dono alla Croce Rossa
    Il vino rubato e sequestrato dato in dono alla Croce Rossa
    Si tratta di oltre mille bottiglie che erano state trovate dalla Polizia in un furgone abbandonato sulla Canaletto[...]
    E nella piazza terremotata si addobba per le feste... la gru della ricostruzione
    E nella piazza terremotata si addobba per le feste... la gru della ricostruzione
    Accade a Mirandola con la gru del cantiere all'ombra del vecchio Municipio in piazza Costituente[...]
    Ponte dell'Immacolata, verso il tutto esaurito in Appennino
    Ponte dell'Immacolata, verso il tutto esaurito in Appennino
    Lo dicono le stime di Confesercenti Modena [...]
    Anas, Mit e Polizia di Stato: Al via la nuova campagna sulla sicurezza stradale con Francesco Gabbani
    Anas, Mit e Polizia di Stato: Al via la nuova campagna sulla sicurezza stradale con Francesco Gabbani
    In difesa degli utenti più vulnerabili: ciclisti, motociclisti, ciclomotoristi, pedoni. [...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: