“Una strenua chiarezza”: i mondi di Primo Levi in mostra a Fossoli

Inaugura domenica 19 aprile al Campo di Fossoli un percorso espositivo su una delle personalità più importanti del Novecento italiano: in occasione del 70esimo anniversario della liberazione di Auschwitz e del 70esimo della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo, la Fondazione ex Campo di Fossoli di Carpi promuove la mostra I mondi di Primo Levi. Una strenua chiarezza, mostra che verrà inaugurata domenica 19 aprile alle ore 11 nella Baracca recuperata dell’ex Campo, in via Remesina Esterna. All’inaugurazione saranno presenti il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, il Sindaco di Carpi Alberto Bellelli, il Presidente della Fondazione ex Campo Fossoli Lorenzo Bertucelli, il curatore della mostra (con Peppino Ortoleva) nonchè Direttore del Centro Internazionale di Studi Primo Levi di Torino Fabio Levi.

campo fossoli

Il campo di Fossoli

La mostra sarà visitabile fino al 30 giugno prossimo tutte le domeniche con accesso libero e nei giorni feriali solo su prenotazione: orari di visita: 10-12.30 e 15-19. Questo importante appuntamento espositivo rientra poi nel progetto DNA MEMORIA, che vede il Comune di Carpi e circa 30 enti ed associazioni della città impegnati a promuovere e realizzare iniziative sul tema della memoria. Con “strenua chiarezza” – sono parole sue – Primo Levi (1919-1987) ha raccontato la verità sul mondo capovolto del Lager, percorrendo un itinerario lungo quarant’anni che lo ha portato a indagare, da Se questo è un uomo a I sommersi e i salvati, i recessi più dolorosi e insondabili del XX secolo. Ma non solo. Ha saputo offrire ai lettori di tutto il mondo storie straordinarie fra realtà e fantascienza, come l’avventurosa cavalcata nel tempo e nello spazio di un inafferrabile atomo di carbonio, e, attraverso Il sistema periodico, ha intrecciato la sua esperienza di chimico montatore di molecole con quella dello scrittore che compone universi montando una sull’altra le parole. E ancora, nelle pagine de La chiave a stella, ha mostrato ai suoi lettori quanto il lavoro, anche nella società contemporanea, possa costituire una risorsa decisiva per la felicità degli esseri umani.

La mostra, suddivisa in sei sezioni, offre al visitatore l’occasione di penetrare per il tramite di immagini e parole in ognuno di quei mondi e di conoscere la personalità multiforme di Levi: la sua inesauribile curiosità per l’animo umano, il suo sguardo spesso ironico e la sua inesausta ricerca del dialogo soprattutto con i più giovani. Illustrazioni inedite, videoinstallazioni, audiovisivi, pannelli esplicativi, rendono il percorso particolarmente ricco e interessante, offrendo a studenti e insegnanti innumerevoli occasioni di riflessione sulla letteratura e sulla vita.

Una successione di momenti espositivi di impianto nuovo e originale, una mostra concepita per tutti, ma in particolare per i più giovani, data l’importanza che Levi ha nella cultura e nella scuola del nostro e di altri paesi. L’allestimento, inedito nella sua originale essenzialità e particolarmente curato sul piano estetico, è stato concepito per rendere la mostra itinerante, lungo un percorso molto ricco che dopo la chiusura dell’esposizione torinese si snoderà in numerose altre realtà italiane e all’estero. Quella di Carpi sarà l’unica tappa nella nostra regione.

La mostra I mondi di Primo Levi. Una strenua chiarezza è promossa dalla Fondazione Fossoli nell’ambito del programma di DNA MEMORIA in collaborazione con il Centro Internazionale di Studi Primo Levi di Torino, con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, dell’Assemblea legislativa regionale, del Dipartimento di Chimica dell’Università di Modena e Reggio Emilia, dell’Università di Bologna. Inoltre può godere del sostegno del sindacato Spi-Cgil del distretto di Carpi e di quello regionale e dei Rotary club di Carpi e Sassuolo.

Per informazioni
Fondazione Fossoli
dal lunedì al venerdì ore 9-13; martedì e giovedì 14-18
telefono 059.688.272
e-mail: fondazione.fossoli@carpidiem.it
www.fondazionefossoli.org

Sul Panaro on air

    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parlano i Carabinieri
    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parla la vicina di casa
    • WatchRis al lavoro a Finale Emilia per sospetto omicidio di una anziana

    Curiosità

    Gara di solidarietà tra gli ex meccanici Ferrari per aiutare il comico Marco Della Noce
    Gara di solidarietà tra gli ex meccanici Ferrari per aiutare il comico Marco Della Noce
    Il comico che interpretava Oriano Ferrari ora vive in auto dopo il dissesto economico causato dalla separazione dalla moglie[...]
    E le lasagne diventano da bere
    E le lasagne diventano da bere
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Finto soldato americano le porta via 100mila euro
    Finto soldato americano le porta via 100mila euro
    Era una invenzione di tre uomini, tutti nigeriani e di base a Modena, che a turno intrattenevano in chat la signora truffata[...]
    Pensionato trova una bomba a mano e la porta dai Carabinieri
    Pensionato trova una bomba a mano e la porta dai Carabinieri
    Comportamento molto pericoloso. Sono intervenuti gli artificieri[...]
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    A settembre flessione del 7% dei veicoli totali, tranne al Nord + 3%[...]
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Come fare un prelibato cocktail con le erbe aromatiche[...]
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    E' il progetto della Regione che punta su una alternativa all'asfalto per il traffico merci[...]
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Fu bloccato visibilmente alticcio alle 4 del mattino, ma la pattuglia non aveva l'etilometro e quindi si dovette attendere l'arrivo di un'altra macchina.[...]
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    Tour assieme alle maestre Rita Cervellati, Maria Giacco, Antonella Diegoli e Barbara Petazzoni. A fare gli onori di casa, il comandante Alessandro Iacovelli.[...]