Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Cinema che fu: Jolly blu – Il film degli 883

Nel 1998, mentre il fenomeno culturale degli 883 raggiungeva il suo apice, in 15 sale italiane (oratori inclusi) è uscito un film destinato ad entrare nella classifica dei 100 film da salvare per la storia dell’umanità: Jolly Blu. Buona lettura!

La locandina

La locandina

La dovuta premessa

L’Italia è un Paese di santi, navigatori, poeti, registi e cantanti, non ci facciamo mancare nulla. Appena raggiungi l’apice del successo ti viene chiesto di scrivere un libro con le tue memorie e magari di girare un film, perché non sia mai che il cinema rimanga senza una tua testimonianza per i secoli a divenire. E così nel 1998, al culmine del loro successo, gli 883 decidono di realizzare un musicarello (ricordate la storia dei film a basso costo citata nei cinepanettoni? eccone una prova) per spingere ulteriormente le vendite dei loro album. Tutti in sala quindi, che l’opera abbia inizio.

La trama

Nell’allegra e spensierata provincia pavese troviamo questo ridanciano gruppo di amici, popolato da affabulatori ed oratori da bar e drogati di flipper (Jolly Blu è stata scritta pensando ad una sala giochi, qui rappresenta il nome del bar). Purtroppo il bar rischia di chiudere e quindi, per evitare questa immonda tragedia, Max decide di fare un concertino con i suoi amichetti. Viene notato (ma che caso!!) da Saturnino, a sua volta commosso: decide di proporlo a Jovanotti (il direttore della casa discografica) che metterà il grano necessario per la produzione del primo disco intitolato Jolly Blu.

3,2,1… Azione!

Se non avessi condito con aggettivi di varia natura la trama di Jolly Blu si sarebbe potuta riassumere in cinque parole. La realizzazione è al livello della trama scritta: attori giovani e inesperti, battute talmente scontate da essere state acquistate a Porta Portese durante i saldi, canzoni presentate in stile karaoke (avete capito bene, c’è il testo che scorre sotto) per lanciarsi in folli gare con gli amici (ammesso che ve ne rimangano, dopo aver proposto un film così).

Sulle canzoni niente da dire, tutti i grandi successi degli 883 sono stati pompati a forza in una trama stantia e le lacrime scendono a fiumi, ripensando a quando giocavamo con la Playstation, a calcetto nel cortile dell’oratorio o (per il gentilsesso) passavamo i pomeriggi al telefono leggendo Cioè e impiastrandosi le unghie con colori al piombo ripassati nell’amianto. Tuttavia, depurando l’effetto amarcord e accantanonando per un secondo tarallucci e vino, non rimane molto: qualche nome celebre (per citarne uno Alessia Mertz, presa al posto di Angelina Jolie – definita troppo sexy-) tra cui Sabrina Salerno e Natalia Estrada, lo scemo del villaggio che ogni tanto spara la boiata di turno, un’adolescenza passata con 10.000 lire in tasca senza navigatori, cellulari, Whatsapp e Facebook (con il risultato che i protagonisti si perdono nella campagna pavese).

Tra le canzoni presenti in questa piccola perla del cinema nostrano Come mai, Rotta per casa di Dio, Sei un mito, La regola dell’amico, Innamorare tanto, Non ti passa più(di quest’ultima vi invito a cercare la clip su Youtube, è di una comicità surreale -anche Cisco non scherza), condite da volti illibati da bravi ragazzi, sottotitoli che coinvolgono lo spettatore fino all’ultima strofa e tastiere elettroniche che rapiscono le nostre fantasie in un limbo magico; inoltre Max ha ancora i capelli, la lacrima è dietro l’angolo!

Al botteghino

Il film, distribuito in 15 sale (oratori inclusi), incredibilmente non è stato fermato dalla buoncostume per attentato al pubblico pudore: tuttavia è stato massacrato senza pietà da varie testate (sport in cui gli italiani sono primi, ma in questo caso parliamo di critiche fondate), senza lasciare grossi margini di dubbio. La prima TV però ha ripagato Max e soci delle fatiche spese: 4 milioni di spettatori e 15% di share, a dimostrazione che i fan guarderebbero di tutto, anche la colonscopia di Repetto se potessero. Su Facebook è nata una pagina per fare pressione alla casa distributrice affinché rilasci questa opera omnia su DVD ma, al momento, non ci sono stati riscontri (nemmeno dalla questura).

Concludendo

Un film divertente, ironico e scanzonato dove si balla e si canta senza una reale ragione apparente, scritto alle tre di notte sotto ansiolitici: canzoni molto belle che vi riporteranno a quando avevate 14 anni (o meno), da cantare a squarciagola con gli amici al secondo bicchiere di vino. Per il resto se questo articolo vi ha commosso potete trovare una prova tangibile della sua esistenza su Amazon: per loro è esaurito ma girando nei vari mercatini dell’uso-riuso presenti in varie città e paesi non dovrebbe essere difficile reperire una copia su VHS, da riversare in digitale per poter portare Max sempre con voi, nel vostro cuore (e magari anche nel vostro tablet/notebook).
Accendete gli schermi dei vostri smartphone, invitate il cane a fare le capriole, scendete in strada con una bandiera abbracciando gli anziani del vostro quartiere: Max è nella nostra anima.

Voto: 5/10

footer_marco

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Glocal
Allianz Risk Barometer 2020: la minaccia informatica il principale rischio per le aziende
Il 9° sondaggio annuale di Allianz Global Corporate & Specialty (AGCS) sui principali rischi aziendali evidenzia come i rischi informatici siano diventati più pericolosi e costosi per le aziende e spesso si traducono in cause legali e contenziosileggi tutto
Ecco le novità della legge di Bilancio 2020
Tra le nuove misure, c'è il bonus facciateleggi tutto
Consigli di salute
Piorrea o parodontite: cause, sintomi e rimedi
Se non adeguatamente trattata, porta alla progressiva perdita dei denti a causa del riassorbimento dell’osso e del tessuto gengivale da cui sono sostenuti.leggi tutto
Glocal
La mafia non può rubarci il futuro
"La mafia è una montagna di merda” scriveva Giuseppe Impastato, meglio conosciuto come Peppino, poco prima di essere assassinato per le sue intense e forti posizioni contro la mafia.leggi tutto
Consigli di salute
La Salute viaggia sul Web. Oltre il 75% degli Italiani s'informano su Google e sui Social
Le persone sono più autonome nella ricerca attiva di informazioni legate al benessere e alla saluteleggi tutto
Glocal
La responsabilità sociale fa bene ai conti aziendali
Il 74% degli italiani privilegia marchi aziendali che portano avanti azioni di valorizzazione delle diversità.leggi tutto
Glocal
L'economia del turpiloquio
Viviamo in una società dove il turpiloquio viene fin troppo (ab)usato come strumento per umiliare, opprimere e calpestare il prossimo, e che ha assunto un ruolo preponderante nella comunicazione tra gli individui.leggi tutto
Glocal
LA PAROLA AI MANAGER: l'Innovation Manager
Da alcuni giorni è stato pubblicato l’elenco dei consulenti dell’Albo del Mise per gli “Innovation Manager”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchCome mandare via le cimici da casa, parla l'esperto
    • WatchLe sfogline trap di Mirandola
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Soliera, il Pane e le Rose festeggia il suo sesto compleanno
    Soliera, il Pane e le Rose festeggia il suo sesto compleanno
    Un Social Market attivo da sei anni, tra grandi traguardi e sfide future[...]
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Da Bruschi (1981) a Calciolari, tutti sotto al Gonfalone[...]
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Venerdì 17 gennaio dal mattino al pomeriggio sarà possibile salire sulla torre di Levante di Palazzo Ducale a Modena[...]
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Provava a uscire dal solo ma non ce la faceva, e le ali sbattevano facendo diversi rumori che hanno insospettito i residenti.[...]
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    Il settimanale ha premiato le donne che combattono in prima linee per avere un mondo migliore [...]
    Medaglia d'onore per il papà di Vasco Rossi
    Medaglia d'onore per il papà di Vasco Rossi
    Giovanni Carlo Rossi venne internato nei lager nazisti durante la Seconda guerra mondiale.[...]
    Scoperto nella cannabis un fitocannabinoide più psicotropo del THC: il THCP
    Scoperto nella cannabis un fitocannabinoide più psicotropo del THC: il THCP
    Lo studio è del gruppo di ricerca del Dipartimento di Scienze della Vita di Unversità di Modena e Reggio Emilia[...]
    Davide Gaddi e la stella cadente di Capodanno, che storia!
    Davide Gaddi e la stella cadente di Capodanno, che storia!
    A pensarci bene, a trovare i frammenti della stella cadente per puro caso non poteva che essere lui, che è una persona speciale, fuori dal comune. [...]
    Il sito del Castello dei Pico? Ora è diventata una pagina pornografica
    Il sito del Castello dei Pico? Ora è diventata una pagina pornografica
    Il link viene rilanciato da tante pagine istituzionali che rimandano a esplicite immagini di sesso e a organi riproduttivi in bella vista. [...]