Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Una sera al cinema: Steve Jobs

Danny Boyle (The Millionaire e 127 ore) alla regia e Aaron Sorkin (The social network) alla sceneggiatura ci propongono la seconda biografia di Steve Jobs, basata sul libro di Isaacson. Incasso facile o opera meritevole? Buona lettura.

jobs

La locandina

La programmazione di “Steve Jobs” nelle sale questo weekend su Trovacinema: Modena (città)Modena (provincia)Bologna (città)Bologna (provincia)Cento

La trama

Ripercorriamo il “dietro le quinte” della vita di Steve Jobs in tre anni fondamentali: 1984 (lancio del Macintosh), 1988 (lancio della workstation Next) e 1998 (lancio dell’iMac), ovvero dal lancio del primo Macintosh al rilancio di Apple grazie alla nuova famiglia di iMac. Problemi familiari, economici e di design si interporranno fra il sogno di un grande a artista e la realtà dei fatti, spesso volutamente ignorata da Jobs a causa del suo campo di distorsione della realtà.

Silenzio in sala

Seppur Ashton Kutcher avesse una notevole somiglianza con Jobs da giovane direi che il film in cui era protagonista nel 2013 (Jobs, ricordate?) non è stato una cosa sconvolgente, anzi una volta a casa mi sono rivisto I pirati di Silicon Valley con Noah Wyle, un film documentario per la TV che ho sempre amato.

Michael Fassbender è riuscito a cogliere e a percepire l’identità di Jobs, rappresentandolo in modo credibile anche dal lato umano: ha mostrato l’anima di un uomo smarrito sul finale, una persona che essendo stata rifiutata da piccola voleva fare lo stesso con la figlia Lisa. Certo, il 94% delle possibilità che lui fosse il padre non è il 100% ma si avvicina abbastanza, inoltre bisogna considerare il legame affettivo che si stava instaurando negli anni.
Questa sua natura ossessiva per il dettaglio, la ricerca del design, della perfezione delle linee semplici è stato il suo mantra, dato probabilmente dal fatto che gli mancava qualcosa, dalla fame di voler dimostrare che era il migliore e punto. Dall’ossessione di voler cambiare il mondo, un computer alla volta.

Quando Steve Jobs era ancora alla guida di Apple i conflitti nati tra i due team (Lisa e Macintosh) generavano scontri e discussioni che peggioravano il clima, anziché portare ad un ambiente stimolante per la creazione di un nuovo prodotto vincente.

“Le persone non sanno quello che vogliono fino a quando non se lo trovano davanti”: vero, molti di noi non sanno di volere una cosa fino a quando non viene loro proposta, però le ricerche di mercato, gli studi di settore e i benchmark servono. Il genio di Steve Jobs, ribelle-anticonformista e incontrollabile, gli costò il posto negli anni ’80: era come una Ferrari fuori controllo, sbandava e cozzava contro tutti i guardrail della nazione.
Le prove che supportano questa tesi sono il Mac 128k, lanciato ad un prezzo troppo alto (30.000 macchine vendute a fronte di 1 milione previste): fortunatamente nella versione 512k le cose andarono meglio (il Fat Mac). Dicono che spesso non si impara dai propri errori ed è vero: con Next fece la stessa cosa, una workstation per il settore educational costosissima (versione completa 12.000 dollari a macchina) seppur ben disegnata.
Le scuole preferirono computer anonimi ma con costi nettamente inferiori, puntando sulla quantità piuttosto che sul buon design.
Addirittura Next non aveva ancora un sistema operativo, ma un prodotto allo stato grezzo.

Nel 1998 con l’iMac, forte dei due fallimenti precedenti, finalmente il prodotto che tutti stavano aspettando: un Mac con un design rivoluzionario, colorato e trasparente, con linee morbide e una maniglia posteriore per tirarlo subito fuori dalla scatola, attaccare il cavo di alimentazione e accenderlo. Computer pronto out-of-the-box.

Accantonando per un attimo il settore commerciale nella vita privata vediamo i problemi con Lisa, che Jobs arrivò a rinnegarla per tanti anni, inventandosi addirittura un acronimo (Local Integrated System Architecture) per non dover ammettere che era il nome di sua figlia. La mamma di Lisa aveva qualche problema nel gestire le finanze e vediamo Lisa occuparsi di sua madre, nonostante sia una giovane 40enne.
E molti di questi problemi venivano a galla proprio prima delle presentazioni e dei lanci di grandi prodotti, costringendo Jobs a fare i conti con una realtà che voleva rifiutare.

Concludendo

Una vita costellata da fantasmi importanti che affollavano la vita di Jobs, fantasmi con cui doveva far conti tutti i giorni e rimorsi per scelte prese magari con leggerezza, date dall’ebbrezza del successo e dalla gioventù. Verso la fine del film vedremo un Jobs più maturo, calmo e più incline ad aprire le porte anziché bruciare e radere al suolo muri e barriere.

Fotografia notevole, musiche d’atmosfera ben calibrate, il ritratto di un uomo complesso basato sulla biografia ufficiale di Isaacson: merita sicuramente una visione.

Voto: 7,5/10

footer_marco

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Glocal
Economia e coronavirus: come uscirne
Purtroppo le politiche che i governi hanno adottato per affrontare la pandemia e la crisi economica sono contraddittorie e rischiano un fallimento catastrofico a lungo termine.leggi tutto
Consigli di salute
Cosa fare per il mal di denti col coronavirus?
Dal dentista solo per necessità non rinviabili. Le indicazioni sono chiare, solo urgenze. leggi tutto
Consigli di salute
Alito pesante, le cause
La visita dello specialista potrebbe rilevare una carie o un ascesso dentale su cui potrà intervenireleggi tutto
Consigli di salute
L'igiene orale ai tempi del coronavirus
La pulizia dei denti per i bambini segue un metodo diverso rispetto al quello indicato per gli adulti.leggi tutto
Consigli di salute
Le funzioni dei denti
La loro funzione primaria è quella di masticare il cibo che mangiamo. Ma c'è anche altroleggi tutto
Glocal
Emergenza Coronavirus: Piano promozione Made in Italy 2020
Presentato presso la sede del Ministero degli Affari Esteri il nuovo Piano straordinario per la promozione del Made in Italy 2020.leggi tutto
Disabilità e diritto al lavoro - "Non impariamo per la scuola, ma per la vita" Seneca
Parliamo di formazione con Irina Sansò, responsabile di area presso ForModenaleggi tutto
Consigli di salute
Perdita dei denti, le conseguenze
Nelle persone adulte la perdita di un dente e la sua mancata sostituzione può essere un danno più grave di quello che si pensaleggi tutto
Glocal
Gli effetti del Coronavirus sull'economia
Secondo gli analisti l’impatto economico del Coronavirus sarà di molto superiore a quello della Sars: la sindrome del 2003 ebbe un impatto sul PIL cinese di 25,3 miliardi di dollari, il coronavirus ha già superato quota 40 miliardi in pochi giorni.leggi tutto
Disabilità e lavoro, la storia di Giulia di Concordia e della sua malattia rara
Integrare ed includere una risorsa diversamente abile con successo si puòleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disabilità e diritto al lavoro - "Non impariamo per la scuola, ma per la vita" Seneca
    Parliamo di formazione con Irina Sansò, responsabile di area presso ForModena[...]
    Disabilità e lavoro, la storia di Giulia di Concordia e della sua malattia rara
    Integrare ed includere una risorsa diversamente abile con successo si può[...]
    Disabilità e lavoro, intervista a Enrica Quaglio, manager risorse umane
    Integrare ed includere una risorsa diversamente abile con successo si può[...]

    Curiosità

    "Un grazie a chi ci aiuta": messaggio di sostegno per operatori sanitari con grazie@ausl.fe.it
    "Un grazie a chi ci aiuta": messaggio di sostegno per operatori sanitari con grazie@ausl.fe.it
    I messaggi verranno recapitati agli operatori e - raccolti in maniera sintetica – messi a disposizione dei cittadini[...]
    Salvataggio di un micino da parte dei Vigili del Fuoco di Mirandola
    Salvataggio di un micino da parte dei Vigili del Fuoco di Mirandola
    Dopo numerosi tentativi, gli uomini sono riusciti a convincere e a portare in salvo il micio[...]
    Coronavirus, su Fb il gruppo che abbraccia la regione Emilia-Romagna
    Coronavirus, su Fb il gruppo che abbraccia la regione Emilia-Romagna
    Il gruppo Facebook "Emilia-Romagna Responsabile" che riunisce migliaia di cittadini di tutta la regione, da Piacenza a Rimini[...]
    Costringe il cane all'ennesima passeggiatina per potere uscire, intervengono i Carabinieri
    Costringe il cane all'ennesima passeggiatina per potere uscire, intervengono i Carabinieri
    La situazione rasenta il reato di “maltrattamento di animali”[...]
    Chiamata per i bambini in linea: c'è da scrivere il "Vocabolario Illustrato della Lingua Italiana Scritta dai Ragazzi».
    Chiamata per i bambini in linea: c'è da scrivere il "Vocabolario Illustrato della Lingua Italiana Scritta dai Ragazzi».
    È un vocabolario, vero, con tantissime parole che invece di essere spiegate da eminenti professoresse e formidabili studiosi, saranno invece dai più piccoli[...]
    "Sono andato a comprare la droga", così si giustifica al controllo anti Coronavirus
    "Sono andato a comprare la droga", così si giustifica al controllo anti Coronavirus
    L'uomo, trovato in auto con dell'hashish, ha incassato tutta una serie di denunce[...]
    Emergenza Coronavirus: Prodi dà l'esempio, 'Corro in casa'
    Emergenza Coronavirus: Prodi dà l'esempio, 'Corro in casa'
    'Cerco di fare quello che mi viene chiesto, e anche di più'[...]
    Per i bambini sul web: il Pettirosso libera gli uccellini guariti in diretta Facebook
    Per i bambini sul web: il Pettirosso libera gli uccellini guariti in diretta Facebook
    Da sabato ogni due giorni racconteranno la storia di un a nimale ospite al Centro, così si potranno gli animali selvatici italiani t:asso, istrice, poiana, caprioli, e tanti altri [...]
    Fare immersioni ai tempi del Coronavirus, la sfida degli apneisti della Bassa
    Fare immersioni ai tempi del Coronavirus, la sfida degli apneisti della Bassa
    e' tutta la web la challenge che permette di non perdere la mano con le immersioni in acqua[...]