SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Big Data: ipotesi o realtà?

di Andrea Lodi (*)

Risultati immagini per big dataDa alcuni anni si sente parlare di Big Data. Termine di difficile definizione. Volendoci provare possiamo definire Big Data come “il termine usato per descrivere una raccolta di dati così estesa in termini di volume, velocità e varietà da richiedere tecnologie e metodi analitici specifici per l’estrazione di ‘valore’ (1)”.

Senza entrare troppo nello specifico risulta evidente, a chi volesse cimentarsi anche solo ad una prima lettura degli aspetti tecnologici ed analitici da considerare, che per poter gestire ed analizzare grandi quantità di dati, al fine di restituire informazioni utili alla comprensione di determinati fenomeni (aziendali, economici, sociali o di altra natura), è necessaria l’integrazione tra diverse ed “altamente qualificate” competenze.

Alcuni dati statistici

Secondo l’Osservatorio Big Data Analytics & Business Intelligence della School Management del Politecnico di Milano, nel 2015 il mercato degli Analytics in Italia è cresciuto del 14%, raggiungendo un valore complessivo di 790 milioni di euro, composto per l’84% da Business Intelligence e per il 16% da Big Data. La crescita della parte Big Data, seppure ancora marginale nei volumi, risulta tuttavia molto più robusta rispetto a quella del Business Intelligence (+11%), con un tasso annuo di crescita del +34%.

Tra il 2016 ed il 2017 si prevede un significativo aumento di investimenti, da parte delle imprese italiane, in “Analytics”.

L’offerta di servizi

Negli ultimi anni mi sono imbattuto in due imprese emiliano-romagnole che si sono specializzate nell’offerta di servizi di Big Data: Hopenly srl di Vignola (MO) e ChemSTAMP srl di Modena.

Hopenly srl è una start-up innovativa costituita nel 2014 che utilizza un approccio Big Data che, con l’utilizzo di tecniche proprie della Data Science, aiuta le aziende ad acquisire e gestire le informazioni per capire meglio clienti, prospect, prodotti/servizi, concorrenza e mercati. Lo scopo è di supportare la funzione marketing nelle decisioni a livello strategico. Hopenly offre pacchetti di servizi, personalizzati sulle esigenze dei clienti, con l’integrazione della capacità di gestire i dati e sviluppare analytics, fornendo anche tutta l’infrastruttura tecnologica necessaria. In pochi anni ha realizzato importanti interventi in vari settori, tra i quali: sanitario, tessile ed abbigliamento, bancario ed assicurativo e logistico.

Risultati immagini per ChemSTAMP ChemSTAMP srl, start-up innovativa, nasce nel 2012 da un gruppo di ricercatori dell’Università di Modena e Reggio Emilia. ChemSTAMP nasce dalla sinergia tra innovazione tecnologica e ricerca scientifica, ed offre servizi mirati al problem solving industriale (BIG DATA ANALYSIS) che rispondono alle diverse esigenze inerenti il controllo delle materie prime e della produzione ed al miglioramento della qualità dei prodotti e dei processi produttivi.

La strategia di ChemSTAMP si basa sull’approccio del data driven: non vengono formulate ipotesi ma vengono analizzati i dati (‘numeri’ inerenti alle caratteristiche della produzione o del prodotto finito) che fornisce l’impresa analizzata. In pochi anni ha realizzato importanti interventi per altrettanti importanti Gruppi industriali tra i quali: Barilla Spa, Consorzio del Parmigiano Reggiano, Opocrin Spa di Nonantola e East Balt Italia di Bomporto.

Quali opportunità per le imprese?

Nel febbraio del 2016 a Bologna nasce il Polo nazionale dei Big Data. Una grande opportunità per le imprese. Le parole di Patrizio Bianchi, assessore a Formazione, università, ricerca e lavoro della Regione Emilia-Romagna, sono chiare: “il 70% della capacità di supercalcolo del Paese è concentrata qui, in Emilia-Romagna. Solo sui big data abbiamo una rete di 1.800 ingegneri, 230 ricercatori stranieri in pianta stabile e 60 corsi di alta formazione. Il futuro del manifatturiero, delle scienze, della medicina è basato sulla capacità di gestire enormi quantità di dati. Noi non dobbiamo inventare nulla. Abbiamo già tutto, si tratta solo di metterlo a sistema”.

La stessa Regione Emilia Romagna, con il Bando “Servizi innovativi per le PMI”, che prevede contributi a fondo perduto su interventi di innovazione tecnologica e diversificazione dei propri prodotti/servizi, offre la possibilità alle imprese dell’Emilia Romagna di cogliere una interessante opportunità: avvicinarsi ai Big Data tramite società come Hopenly e ChemSTAMP, allo scopo di attuare modalità e processi innovativi di analisi dati e quindi di definizione di strategie di sviluppo innovative e maggiormente rispondenti alle esigenze del settore di appartenenza. La Dott.ssa Caterina Durante, di ChemSTAMP afferma: “BIG DATA analysis è la tecnologia del futuro e con i nostri servizi siamo in grado di sostenere l’innovazione in termini di nuovi prodotti e ottimizzazione dei processi produttivi”.

Note:

(1) Andrea De Mauro, Marco Greco e Michele Grimaldi, A Formal definition of Big Data based on its essential Features, in Library Review, vol. 65, nº 3, 2016, pp. 122-135).

(*) Andrea Lodi, vive a San Prospero (MO), è aziendalista, specializzato in Pianificazione Strategica. Giornalista economico, da gennaio 2009 cura “Economix“, la rubrica economica di PiacenzaSera.it; da settembre 2014 collabora con SulPanaro.net.

Rubriche

Glocal
Le elezioni dei numeri
La Lega, partito politico che non ha mai nascosto il proprio euroscetticismo, anzi ne ha fatto anche una sorta di portabandiera, è il primo partito italiano che occuperà più scranni nell’Europarlamento.leggi tutto
Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto
Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto
Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDopo il sisma, tornano a suonare le campane della chiesa di Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    Cerimonia di inaugurazione del restaurato monumento che è diventato simbolo di Modena[...]
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    E' diventato capo della segreteria politica del presidente della Regione[...]
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Carlo era uno dei papabili assessori se avesse vinto Ganzerli. Giuliano è tra i fedelissimi della Lega[...]
    Torna su strada la Ferrari 512 Modulo Concept
    Torna su strada la Ferrari 512 Modulo Concept
    Al Concorso d'Eleganza Villa d'Este[...]
    Emergenza fiumi, ecco cosa succede nel groviglio di Modena Nord - LO SPECIALE
    Emergenza fiumi, ecco cosa succede nel groviglio di Modena Nord - LO SPECIALE
    All'interno dell'area golenale ricade l'importante svincolo autostradale A1 Autosole con l'A22 Autobrennero.[...]
    Il maggio più piovoso da 189 anni
    Il maggio più piovoso da 189 anni
    Lo dice l’Osservatorio Geofisico del DIEF - Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di Unimore[...]
    Camion cade nel torrente di montagna, è lì da giorni e perde gasolio in acqua
    Camion cade nel torrente di montagna, è lì da giorni e perde gasolio in acqua
    Il mezzo era posteggiato in un terreno che è stato eroso dalla piena facendolo precipitare nel torrente, affluente del Secchia[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: