I truffatori della frutta: una rapina a Mirandola e poi visti a Poggio Rusco

Sono in due e viaggiano su un furgone Doblò bianco, che secondo alcune segnalazioni avrebbe adesso una fiancata ammaccata. Provano a vendere frutta poi rapinano il malcapitato. Sono gli autori dell’aggressione al pensionato di Tramuschio che inseguendoli dopo che gli avevano sottratto 500 euro è stato trascinato sul terreno per una decina di metri attaccato al furgone.

Oggi si moltiplicano le segnalazioni di chi avrebbe visto proprio loro – o chi ne copia il modus operandi – tra Mirandola e Poggio Rusco. E a Mirandola avrebbero messo a segno un nuovo colpo. Vicino a un supermercato avrebbero avvicinato un uomo che stava caricando la spesa in macchina. Gli avrebbero offerto cassette di frutta a buon prezzo, e quando la vittima ha tirato fuori il portafogli per pagare, glielo avrebbero strappato di mano per poi scappare via.

Nel pomeriggio segnalati a Poggio Rusco.

“Sono appena stato fermato dal Doblò bianco che sta facendo rapine in zona; ferma le persone spacciandosi per un fantomatico muratore che avrebbe fatto lavori di edilizia a casa mia… appena mi ha visto sospettoso ha ingranato la marcia ed è partito in volata”, racconta un cittadino che spiega di avere immediatamente allertato i Carabinieri.

Sul Panaro on air

    • WatchMorbillo, il medico dell'Ausl di Modena chiarisce i dubbi
    • WatchSimone di Masterchef
    • WatchDue colpi in due giorni per questo rapinatore di banche