Incidente stradale, muore Gianni Lupi, ex vicesindaco di Finale Emilia

Un incidente stradale, forse causato da un malore alla guida, forse per lo stato delle strade, si è portato via Gianni Lupi, ex vicesindaco di Finale Emilia. Lupi, 65 anni, è morto  in ospedale in seguito alle ferite riportate in un incidente stradale avvenuto ieri sera, vicino casa sua. Ieri sera attorno alle 21 si trovava a percorrere, infatti, via Selvabella a Casoni di Sopra alla guida della sua Punto quando, per cause da accertare, in prossimità di una curva è finito nel fosso laterale. L’auto si è trascinata per diversi metri per poi finire ribaltata. A estrarre Lupi dalla carcassa dell’auto i Vigili del Fuoco. L’uomo, esanime, è stato portato poi a Baggiovara dove è spirato questa mattina.

Grande commozione ha suscitato la notizia a Finale Emilia già da ieri sera, quando già si intuiva la gravità delle ferite riportate dall’uomo. Sul posto I Vigili del Fuoco, i Carabinieri, un’ambulanza e un’automedica. Non ci risultano altri mezzi coinvolti.

Gianni Lupi ha avuto un ruolo di primo piano nella politica di Finale Emilia. E’ stato vicesindaco quando era primo cittadino Sgarbi, più volte consigliere e presidente del Consiglio comunale.

Notevole l’impegno nell’ente Provincia dal 1985 al 1988 in qualità di consigliere provinciale e assessore all’Istruzione, formazione professionale e mercato del lavoro, e sull’attività in Regione con il contributo fondamentale nell’ambito dell’operazione innovativa a livello nazionale che ha portato il passaggio dei sette comuni dell’Alta Valmarecchia alla Provincia di Rimini.

Da ricordare anche i preziosi contributi nell’ambito dell’associazionismo (Lupi è stato, tra l’altro, presidente dell’Arci provinciale dal 1984 al 1985) e l’impegno nel mondo del volontariato.

Sul Panaro on air

    • WatchMorbillo, il medico dell'Ausl di Modena chiarisce i dubbi
    • WatchSimone di Masterchef
    • WatchDue colpi in due giorni per questo rapinatore di banche