La sospensione dei mutui sulle case terremotate, che fine ha fatto?

I terremotati emiliani rischiano di dover riprendere a pagare le rate del mutuo sulla propria casa inagibile. E’ la denuncia del presidente del comitato Sisma 12, Aureliano Mascioli, che in un post su Facebook chiama all’appello i deputati modenese per sapere che fine ha fatto la norma che di anno in anno garantisce che nessuna banca vada a chiedere i soldi del mutuo a chi ha la casa distrutta o inagibile.

“La sospensiva dei mutui bancari, sulle case danneggiate dal sisma del 2012, fino a ristabilita fruibilità o, in subordine, fino al 31 dicembre 2017: nella finanziaria non c’è, e nel mille proroghe non c’è n’è traccia – osservano da Sisma 12 . Certo i parlamentari della maggioranza che tanto hanno a cuore i destini dei terremotati sfollati emiliani, ci spiegheranno come fare a sospendere i mutui su case ancora inagibili. Già, insiste Mascioli – perché se non sono stati in grado di tutelare i terremotati nella finanziaria, ci dicano come pensano e se pensano di rimediare”

A stretto giro arriva la risposta del senatore Claudio Broglia, che spiega: “Certo non con un post su Facebook , ma lavorando, come si è sempre fatto. senza mollare. Nel caso specifico come si è fatto un anno fa. Accordo Abi moratoria su base volontaria del privato”.

  • Al Centro - Mirandola

Sul Panaro on air

    • WatchA casa di un insospettabile insegnante...
    • WatchFesta all'ospedale di Mirandola per nonna Elsa, 103 anni
    • WatchTre uomini arrestati per furto a San Felice sul Panaro