Pendolari della Bassa al freddo e treni cancellati, il caso arriva in Regione

Dopo il lunedì nero dei pendolari della Basa, rimasti per diverso tempo a temperature polari in attesa di treni cancellati o con forti ritardi, i ritardi dei treni del servizio regionale e le cancellazioni di corse sulla linea ferroviaria Bologna-Verona, che costringono gli utenti a lunghe attese in stazioni prive di sale d’attesa, sono oggetto di un’interrogazione presentata in Regione da Silvia Piccinini (Movimento 5stelle).

Lunedì 9 gennaio – si legge nell’atto ispettivo – si è verificato l’ennesimo grave episodio di ritardi e cancellazioni di corse peraltro in orari di intensa affluenza di utenti, in particolare pendolari diretti a scuola o al lavoro. Tali ritardi e cancellazioni di corse – sottolinea la consigliera – sono in sé inaccettabili ma diventano insostenibili quando gli utenti sono costretti a lunghe attese in stazioni prive di sale d’attesa, esposti al gelo in inverno e al caldo torrido in estate e quasi senza informazioni. Inoltre, il passaggio di treni ad alta velocità (Trenitalia AV e Italo NTV) lungo la linea determina impatti negativi sul traffico regionale, contribuendo a creare ritardi ai treni regionali e spingendo di conseguenza molti pendolari a concentrarsi su corse precedenti, che diventano sovraffollate. Piccini, quindi, chiede alla Giunta regionale “quali interventi intenda promuovere per rendere utilizzabili le sale d’attesa nelle stazioni della linea Bologna-Verona e nelle altre stazioni della regione e quali misure intenda adottare per evitare che il traffico dei treni ad alta velocità contribuisca ad aggravare la condizione dei pendolari e degli utenti del servizio regionale”. Infine, domanda all’esecutivo regionale “se non ritenga necessario prevedere adeguamenti della capienza dei treni nelle ore di maggiore utilizzo da parte dei pendolari”.

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Arriva il wifi gratuito al Policlinico e a Baggiovara
    Arriva il wifi gratuito al Policlinico e a Baggiovara
    Al Policlinico la copertura è già attiva in tutti gli edifici ospedalieri, mentre all’Ospedale Baggiovara al momento è limitata ai reparti situati al secondo e terzo piano[...]
    Ubriaco stacca con un morso un dito ad un buttafuori
    Ubriaco stacca con un morso un dito ad un buttafuori
    Voleva entrare a tutti i costi in discoteca[...]
    Per Vasco Rossi le chiavi della città di Modena
    Per Vasco Rossi le chiavi della città di Modena
    Grande emozione per il rocker: "Alla fine di tutto o all’inizio di tutto ringrazio comunque sempre il cielo e la chitarra“[...]
    E' la scrittrice italiana che ha venduto più ebook nel 2017. Ed è della Bassa: Felicia Kingsley
    E' la scrittrice italiana che ha venduto più ebook nel 2017. Ed è della Bassa: Felicia Kingsley
    "Matrimonio di convenienza" nasce dalle lunghe file sulla Canaletto e dai giri in più fatti quando ponte Motta era chiuso. [...]
    Benji e Fede in visita ai bambini ricoverati in ospedale
    Benji e Fede in visita ai bambini ricoverati in ospedale
    I due cantanti - molto amati dai giovani - hanno cantato in reparto al Policlinico[...]
    Diciottenne di Mirandola sorpresa ubriaca alla guida si mangia lo scontrino dell'etilometro
    Diciottenne di Mirandola sorpresa ubriaca alla guida si mangia lo scontrino dell'etilometro
    Lo strumento aveva certificato che c'era troppo alcol nel sangue (un tasso di 1,77, quando il limite è 0,5 grammi per litro)[...]
    Qualità dell'aria, calano le CO2
    Qualità dell'aria, calano le CO2
    Al via un nuovo piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima[...]
    Da Finale Emilia alla Nazionale di calcio, brava Eleonora Goldoni!
    Da Finale Emilia alla Nazionale di calcio, brava Eleonora Goldoni!
    Giocherà contro la Francia, la partita è in programma il 20 gennaio allo stadio Orange Vélodrome di Marsiglia. [...]
    E' più a est Bologna o Roma? E chi è più a nord, Trento o Aosta?
    E' più a est Bologna o Roma? E chi è più a nord, Trento o Aosta?
    La geografia dice una cosa, ma le mappe cognitive che abbiamo in testa possono trarre in inganno[...]
    Social, potrebbe costare caro a mamma o papà pubblicare foto dei figli
    Social, potrebbe costare caro a mamma o papà pubblicare foto dei figli
    L'ordinanza del Tribunale di Roma crea un precedente unico in Italia[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: